MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Demolizione ponte sul Po a Piacenza.

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Demolizione ponte sul Po a Piacenza.

    E' iniziata ieri la demolizione del ponte in ingresso a Piacenza da nord,parzialmente crollato alcuni mesi fà.
    Lavori affidati a Despe che userà chiatte per la demolizione in alveo.
    Inizia contestualmente la costruzione di un ponte provvisorio che dovrebbe essere pronto in 2/3 mesi.
    Ultima modifica di
    Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

  • #2
    ciao! gentilmente sapresti dirmi che mezzi son presenti?!?

    Commenta


    • #3
      In realtà la demolizione è iniziata ancora la settimana scorsa, martedì per la precisione. E per dirla tutta la demolizione con i mezzi HRD è già quasi finita.
      http://www.edritalia.com/

      Commenta


      • #4
        ...confermo quanto detto da Marco, la demolizione è partita ufficialmente martedì scorso alle 10.30 "in pompa magna" e la fase che prevedeva l'utilizzo di escavatori hrd è quasi conclusa... ciao
        L U K E

        Commenta


        • #5
          in questi giorni stanno procedendo allo "smontaggio" delle campate. Due potenti autogru Merli (se ho visto bene una è una 9 assi) ancorano l'impalcato alle due estremità in prossimità delle pile, poi con fiamma ossidrica e cesoie degli scavatori, vengono tranciate le putrelle.

          infine l'impalcato viene calato a terra e lì è la gioia degli scavatori...
          [url]www.funivie.org[/url]

          Commenta


          • #6
            E' presente anche Vernazza e con oggi tutta la parte in ferro sul lato Lodigiano del cantiere (che è quello meno visibile se non del tutto invisibile dall'esterno) dovrebbe essere già a terra. Procedono molto più spediti del previsto e parte del ferro a terra è già anche stato cesoiato. Bisogna attendere i lavori sul lato piacentino e allora lì x il pubblico (viste le strade che scorrono proprio sull'argine) ci sarà un bello spettacolo. Ultima nota, la struttura in ferro una volta messa a terra, viene demolita molto anche con il cannello visti gli spessori notevoli delle travi.
            http://www.edritalia.com/

            Commenta


            • #7
              Originalmente inviato da MarcoR Visualizza messaggio
              E' presente anche Vernazza e con oggi tutta la parte in ferro sul lato Lodigiano del cantiere (che è quello meno visibile se non del tutto invisibile dall'esterno) dovrebbe essere già a terra. Procedono molto più spediti del previsto e parte del ferro a terra è già anche stato cesoiato. Bisogna attendere i lavori sul lato piacentino e allora lì x il pubblico (viste le strade che scorrono proprio sull'argine) ci sarà un bello spettacolo. Ultima nota, la struttura in ferro una volta messa a terra, viene demolita molto anche con il cannello visti gli spessori notevoli delle travi.
              non sono al corrente, è prevista la demolizione titale del ponte oppure delle sole arvate compromesse?é gia stato installato il ponte provvisorio, questo sara militare o con barche?

              Commenta


              • #8
                ...le gru sono Grove GMK 7450 di Vernazza e Krupp KMK 8400 di Merli... ...per quanto riguarda il ponte provvisorio, l' A.T.I. Solidus-Cimolai dovrebbe realizzare due strutture (rispettivamente di circa 90m e 185m) che poggeranno su elementi galleggianti; il progetto esecutivo pare preveda inoltre che, in caso di piena del fiume, la parte centrale possa essere smontata per consentire il passaggio anche di corpi di grosse dimensioni ...ciao
                L U K E

                Commenta


                • #9
                  Tranne una parte dal lato piacentino e le pile in alveo e golena il ponte è stato (o verrà a breve) abbattuto completamente.
                  http://www.edritalia.com/

                  Commenta


                  • #10
                    ...interessante articolo sui lavori di demolizione e ricostruzione del ponte sul Po tra Lodi e Piacenza:

                    http://www.fiaccola.it/pdf/articoli/ponti_nov_9.pdf
                    L U K E

                    Commenta


                    • #11
                      Le campate in acqua sono state smontate e recuperate mediante l'utilizzo di 4 gru Merli. Purtroppo non le ho viste da vicino quindi non ho potuto riconoscere il modello. Sicuramente una era una gru tralicciata.
                      [url]www.funivie.org[/url]

                      Commenta


                      • #12
                        ...riporto la scheda tecnica dell'intervento così come divulgata agli organi di informazione:

                        SCHEDA TECNICA

                        • STRADA STATALE 9 “EMILIA” - DEMOLIZIONE DEL VIADOTTO DI ADDUZIONE LATO LODI E DEL PONTE SUL PO.

                        *** L’intervento di demolizione è stato articolato in tre fasi.

                        1. DEMOLIZIONE DEL VIADOTTO LATO LODI (13 campate da 15,00 metri per una lunghezza complessiva di 195,00 metri, poggianti su una spalla e 13 pile – durata dell’intervento: 20 giorni circa). La demolizione ha interessato sia le pile in calcestruzzo (non armato) che le campate in calcestruzzo armato dell’opera. Sono stati impiegati 7 escavatori idraulici, da 60 a 100 tonnellate, attrezzati con bracci da 30 metri e dotati di speciali morse idrauliche demolitrici. Le macerie derivanti dalla demolizione - opportunamente frantumate - sono state in parte utilizzate provvisoriamente per la realizzazione dei percorsi di cantiere.

                        2. DEMOLIZIONE DEL PONTE IN GOLENA FLUVIALE (5 campate da 75,00 metri per una lunghezza complessiva di 375,00 metri, poggianti su 6 pile – durata dell’intervento: 40 giorni circa). La demolizione ha interessato il solo impalcato (soletta in calcestruzzo armato su travi reticolari metalliche), salvaguardando nel contempo le pile di appoggio dell’opera. Per la demolizione della soletta in calcestruzzo armato sono stati impiegati escavatori idraulici attrezzati con bracci da 30 metri e dotati di speciali morse demolitrici. Per la demolizione delle travi metalliche, si è proceduto anzitutto a calare al suolo le travi in acciaio per mezzo di gru da 400 tonnellate, ed in seguito a sezionare e ridurre, per mezzo di escavatori idraulici da 100 ton muniti di cesoie idrauliche, la struttura reticolare fino alle dimensioni compatibili col trasporto con autocarri.

                        3. DEMOLIZIONE DEL PONTE IN ALVEO FLUVIALE (tre campate da 75,00 metri per una lunghezza complessiva di 225 metri, poggianti su una spalla e tre pile – durata dell’intervento: 30 giorni circa). Anche in tal caso la demolizione ha interessato il solo impalcato (soletta in calcestruzzo armato sostenuta da travi reticolari metalliche), salvaguardando nel contempo la spalla e le pile d’appoggio. La demolizione della parte d’opera in calcestruzzo è avvenuta in maniera simile a quella descritta al punto precedente, con la differenza che gli escavatori sono stati allestiti su un pontone quadrato di grandi dimensioni (lato 40 metri) per assicurarne la stabilità. Per evitare l’inquinamento fluviale con le macerie di demolizione, al di sotto dell’impalcato è stato ubicato un pontone con sponde alte con la funzione di raccogliere le macerie in caduta per gravità. Le travi in acciaio sono state poi sollevate per mezzo di quattro pilastri a traliccio ancorati ad un pontone in alveo. Il pontone, con l’ausilio di funi in acciaio, verricelli e rimorchiatori, ha poi raggiunto la riva dove una gru da 500 tonnellate ha sollevato le travi per poi calarle al suolo.

                        4. MATERIALI RINVENIENTI DALL’ATTIVITA’ DI DEMOLIZIONE. Le macerie raccolte in corso d’opera possono essere così suddivise:
                        • conglomerati bituminosi, smaltiti secondo la vigente normativa come rifiuti speciali presso impianti autorizzati di discarica;
                        • acciai, conferiti presso impianti di recupero e reimissione nel ciclo produttivo;
                        • calcestruzzi e laterizi, conferiti presso impianti autorizzati al recupero mediante frantumazione secondaria e reimpiego in attività industriali.

                        5. ULTERIORI INFORMAZIONI SULL’APPALTO. Con la calata al suolo dell’ultima trave in acciaio, effettuata oggi, il tempo utile contrattuale di 90 per eseguire i lavori (dal 21 settembre 2009 al 19 dicembre 2009) è stato rispettato. In corso d’opera non si sono verificati infortuni né danni a cose. I lavori sono stati condotti salvaguardando l’integrità sia delle pile di supporto della travatura in acciaio sia il viadotto di adduzione lato Piacenza, secondo quanto richiesto dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio di Milano. Queste opere saranno funzionali nell’ambito dei lavori di ricostruzione del ponte, di recente consegnati. Le attività in alveo sono state condotte sotto costante monitoraggio idrologico in collaborazione con l’Agenzia Interregionale per il fiume Po, al fine di consentire di manovrare in sicurezza i pontoni in base alle condizioni idrografiche del fiume.


                        ...particolarmente suggestive sono state le giornate del 6 e 7 dicembre delle quali vi riporto un link con alcune foto:

                        http://www.piacenzasera.it/portfolio...id_categoria=4

                        ...la gru da 500 ton. di Merli era la Demag TC3200.

                        ciao
                        L U K E

                        Commenta


                        • #13
                          Grazie a Mister Cat per le dettagliate informazioni e il link citato.
                          http://www.edritalia.com/

                          Commenta


                          • #14
                            Grazie per il link ....e per le informazioni.
                            Giorgio - MMT STAFF

                            Commenta


                            • #15
                              non ho un link da mettere (non so se si può) ma volevo segnalare un bel video che riguarda la demolizione
                              National.Geographic.Megademolizioni.Il.Ponte.sul.P o.2011.

                              Commenta


                              • #16
                                Ho visto su megademolizioni questo splendido cantiere, ma secondo voi, di che cifre si parla?

                                Commenta


                                • #17
                                  Dear All, Over four decades DEX have accumulated a vast experience in the design and production of mechanical devices, producing well-received customized cams, automatic tool changers, and intermittent indexing drives for automation applications.
                                  DEX
                                  tool holder
                                  atc system

                                  Commenta

                                  Annunci usato

                                  Collapse

                                  Caricamento...
                                  X