MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Strade bianche

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Strade bianche

    Salve a tutti,
    premetto che è la prima volta che utilizzo un forum, per cui vi chiedo scusa in anticipo per eventuali errori che commetterò.
    Apro questa discussione perchè avrei bisogno di informazioni e consigli riguardo alla sistemazione di un tratto di strada privata, "bianca" appunto, all'interno della mia proprietà. Premetto anche che sono ignorante in materia.
    La strada è attualmente in condizioni pessime perchè a suo tempo fu realizzata stendendo uno strato di circa 10 cm di ghiaia. Negli anni, ancora la ghiaia è stata utilizzata per riempire le varie buche ed i solchi che periodicamente con l'arrivo delle piogge si aprono.
    D'estate è una nube di polvere che non vi dico e il materiale, ormai molto poco coeso, schizza sotto le ruote.
    Per fare un lavoro "in economia", anche perchè il tratto di strada è breve, ma rispettoso dell'ambiente (la proprietà è all'interno di una riserva naturale) mi hanno consigliato di utilizzare il cosiddetto "macco di Amelia", di cui non riesco però a trovare informazioni.
    Qualcuno può farmi avere informazioni riguardo a questo materiale e dove reperirlo? Grazie!
    Se poi potete darmi anche suggerimenti su come applicarlo vi ringrazio infinitamente?!

  • #2
    in che zona si trova la stradina ?? quel materiale non l' ho mai sentito dalle mie parti !! cmq puoi fare uno strato di "misto cementato " con eventuali cunette ai due lati per raccogliere l' acqua !! funziona !!

    Commenta


    • #3
      il misto cementato non credo che puoi usarlo se vuoi conservare le caratteristiche di "strada bianca", il materiale che ti hanno suggerito non lo conosco, ma presumo che sia assimilabile al comune chiaietto bianco da frantumazione che viene prodotto nelle cave di materiali rocciosi, se invece vuoi operare ancora con la comune ghiaia, ho visto ottimi lavori svolti con grader, bagnatura e sucessiva rullatura, ripetuti periodicamente nel tempo.

      Commenta


      • #4
        mi trova a Roma. In effetti, credo si tratti di un prodotto da frantumazione di cave che si trovano nella zona di Amelia (Terni, Umbria) o dintorni.
        L'idea di continuare con la ghiaia mi piace perchè posso facilmente reperirla, ma cosa intendi per "periodicamente". Se dovessi fare il lavoro di cui parli una volta l'anno, penso sarebbe assai costoso.
        Vorrei risolvere il problema in modo da non doverci più rimettere mano per almeno 5 anni, nel modo più economico possibile e, poichè la zona è riserva naturale, con il minimo impatto ambientale.

        Commenta


        • #5
          se vuoi sistemare per sempre non vi è solo il sistema che ti siggerivano col conglomerato cementizio, di questa soluzione non ho esperienza, periodicamente, si intende, ogni qualvolta rispuntano le buche, si riprende il materiale scappato ai lati e lo si tita verso il centro con la lama che nel contempo lo deposita nelle buche, la periodicita, minimo 2-3 volte anno dipende dalla tipologia di transito e dalla frequenza.Poi se la ghiaia e di pezzatura troppo grande a volte è conveniente spargerne quel poco che serve di piccole dimensioni

          Commenta


          • #6
            quindi tu quali sistemi mi consiglieresti per risolvere definitivamente il problema mantenendo la caratteristica di strada bianca?
            Ho letto di un materiale della Mapei che si chiama Stabilsoil 200, costoso ma sembra fatto apposta per il mio problema. Avete esperienza di questo prodotto?

            Commenta


            • #7
              dipende molto da che atrezzature hai o puoi disporre, se vai su conglomerati cementizi o altro(parlo senza esperienza) oltre ad investire molto in materiale alla fine ti ritovi praticamente con una strada asfaltata, anche se il colore potra anche non essere nero, se io fossi al tuo posto, volendo mantenere una strada bianca per varie ragioni, se ho a disposizione un trattore, reperisco una ruspetta a mo di grader per ricaricare il materiale, un vecchio rullo marciante(se fortunato li trovi a costo del peso in ferro), per la polvere in estate spargi quando seve cloruro di calcio o altro(assorbe l'umidita atmosferica e lascia a terra un leggero strato umido che impedisce il formarsi di polvere) ed onestamente e per casi concreti visti trattati cosi ritengo risolta la faccenda, se invece puoi investire maggiormente come spesa, fai uno sbancamento vero e proprio e procedi come realizzare una strada asfaltata, con i vari spessori di stabilizzato e asfalto di fondo, poi per estetica l'ultimo strato di asfalto puoi farlo fare nel colore piu confacente(rosso e altri che ora si vedono specie su piste ciclabili), tutto sta in quanto puoi investire, le soluzioni non mancano quasi mai, sul prodotto da te enunciato non mi pronuncio in quanto non lo conosco

              Commenta


              • #8
                Grazie challenger, valuterò i tuoi consigli!

                Commenta


                • #9
                  Originalmente inviato da flr Visualizza messaggio
                  quindi tu quali sistemi mi consiglieresti per risolvere definitivamente il problema mantenendo la caratteristica di strada bianca?
                  Ho letto di un materiale della Mapei che si chiama Stabilsoil 200, costoso ma sembra fatto apposta per il mio problema. Avete esperienza di questo prodotto?
                  Io stabilizzerei, ho letto anche io attentamente la scheda prodotto e mi sembra perfetto per quello che vuoi fare, se hai a disposizione una fresa e puoi farti fresare la strada....e poi un rullo...ma entrambe le cose si possono sempre noleggiare.....

                  Commenta


                  • #10
                    navigando su internet ho visitato il sito della Wirtgen, che produce macchine stabilizzatrici trainate o semiportate: WS2200 e WS2500.
                    Qualcuno ha esperienza di queste macchine? Fanno un bel lavoro?
                    Sapete su che prezzi si aggirano?

                    Commenta


                    • #11
                      Originalmente inviato da flr Visualizza messaggio
                      navigando su internet ho visitato il sito della Wirtgen, che produce macchine stabilizzatrici trainate o semiportate: WS2200 e WS2500.
                      Qualcuno ha esperienza di queste macchine? Fanno un bel lavoro?
                      Sapete su che prezzi si aggirano?
                      Ma specifica meglio, immagino tu voglia sapere il prezzo di un loro eventuale affitto!? Comunque non credo sia facile trovare chi ti affita un macchinario del genere, piu prbabile trovare chi ti fa il lavoro con una comunq fresa agricola, per i prezzi ti conviene chiedere nela sezione lavori agricoli.... IL Stabisoil lo spargi sul terreno e lo misceli con una fresa bagnando con acqua, poi rulli et voila....

                      Commenta


                      • #12
                        No luke 12, vorrei conoscere i prezzi di acquisto. Ovviamente mi servirebbe anche per altri scopi, oltre alla stradina in oggetto.
                        Ho visto che stabilizzano le strade utilizzando la calce. Penso le macchine di cui parlo possano fare questo lavoro, vero?
                        Ma la strada una volta stabilizzata è a posto???
                        Sono lavori che durano nel tempo???

                        Commenta


                        • #13
                          Originalmente inviato da flr Visualizza messaggio
                          Salve a tutti,
                          premetto che è la prima volta che utilizzo un forum, per cui vi chiedo scusa in anticipo per eventuali errori che commetterò.
                          Apro questa discussione perchè avrei bisogno di informazioni e consigli riguardo alla sistemazione di un tratto di strada privata, "bianca" appunto, all'interno della mia proprietà. Premetto anche che sono ignorante in materia.
                          La strada è attualmente in condizioni pessime perchè a suo tempo fu realizzata stendendo uno strato di circa 10 cm di ghiaia. Negli anni, ancora la ghiaia è stata utilizzata per riempire le varie buche ed i solchi che periodicamente con l'arrivo delle piogge si aprono.
                          D'estate è una nube di polvere che non vi dico e il materiale, ormai molto poco coeso, schizza sotto le ruote.
                          Per fare un lavoro "in economia", anche perchè il tratto di strada è breve, ma rispettoso dell'ambiente (la proprietà è all'interno di una riserva naturale) mi hanno consigliato di utilizzare il cosiddetto "macco di Amelia", di cui non riesco però a trovare informazioni.
                          Qualcuno può farmi avere informazioni riguardo a questo materiale e dove reperirlo? Grazie!
                          Se poi potete darmi anche suggerimenti su come applicarlo vi ringrazio infinitamente?!
                          ciao , non capisco se per il precedente sottofondo stradale è stato usato , del normale misto di cava ( si riconosce perche' la ghiaia è tonda ), oppure del misto stabilizzato (la ghiaia è frantumata in scaglie).....
                          visto che sei di roma , che morfologicamente è ricca di materiali ,prenderei in considerazione anche i materiali di origine vulcanica , come lapillo e derivati della pozzolana , nonche' i derivati delle lavorazioni del travertino o del basalto.......
                          al prescindere dal materiale utilizzato, i piccoli segreti per mantenere inalterata nel tempo queste tipologie di strade , sono una buona costipazione del materiale,aiutare il deflusso dell'acqua con una leggera "schiena d'asino" centro strada , e mantenere efficenti scoli e cunette..........
                          escluderei a priori trattamenti con calce o con additivi chimici ,i costi per mettere in "piedi" un cantiere di questo tipo sono pressoche identici ,sia che devi fare un metro lineare di strada o chilometri e chilometri.......


                          Originalmente inviato da luke12
                          Comunque non credo sia facile trovare chi ti affita un macchinario del genere, piu prbabile trovare chi ti fa il lavoro con una comunq fresa agricola, per i prezzi ti conviene chiedere nela sezione lavori agricoli....
                          secondo me è un attrezzo agricolo è poco indicato per rimuovere il sottofondo stradale .........
                          c.b. robertino

                          Commenta


                          • #14
                            [QUOTE=Roberto-roma;419007]ciao , non capisco se per il precedente sottofondo stradale è stato usato , del normale misto di cava ( si riconosce perche' la ghiaia è tonda ), oppure del misto stabilizzato (la ghiaia è frantumata in scaglie).....

                            si tratta di normale misto di cava.
                            Il problema principale di questa strada è che è in pendenza con una curva a gomito e d'estate, quando il fondo si presenta particolarmente instabile e percorro la strada con la moto, corro sempre il rischio di scendere di schiena anzichè su due ruote.
                            Ogni volta sono veramente terrorizzato.
                            Quindi, qual'è il materiale che mi garantisce stabilità e allo stessa tempo mi permette di mantenere la strada "bianca", diciamo dall'aspetto "rustico"!? Ovviamente convengo con Roberto che siano necessari i lavori di sistemazione del fondo.

                            Commenta


                            • #15
                              Originalmente inviato da flr Visualizza messaggio
                              si tratta di normale misto di cava.
                              Il problema principale di questa strada è che è in pendenza con una curva a gomito e d'estate, quando il fondo si presenta particolarmente instabile e percorro la strada con la moto, corro sempre il rischio di scendere di schiena anzichè su due ruote.
                              Ogni volta sono veramente terrorizzato.
                              Quindi, qual'è il materiale che mi garantisce stabilità e allo stessa tempo mi permette di mantenere la strada "bianca", diciamo dall'aspetto "rustico"!? Ovviamente convengo con Roberto che siano necessari i lavori di sistemazione del fondo.
                              se le buche nella strada in questione si riempono solo d'acqua quando piove, e non ci sono punti di cedimento , consiglio di non eseguire nessun tipo di lavorazione al sottofondo, ma di effettuare un ricarico di materiale necessario per riempire le buche e creare una leggera schiena d'asino........
                              prima di pronunciarmi sul materiale, posso chiederti che tipo di traffico è interessato nella strada in questione ( leggero, medio o pesante)..........e soprattutto di che zona sei di roma????
                              Ultima modifica di Roberto-roma; 06/12/2008, 01:34.
                              c.b. robertino

                              Commenta


                              • #16
                                Ho letto velocemente i messaggi, posso fare alcune precisazioni, la stabilizzazione a calce funziona solo su materiali argillosi, nel caso in questione, la stabilizzazione può essere efficace se viene fatta con addittivazione di cemento ed eventualmente anche di bitume.

                                Commenta


                                • #17
                                  il tipo di traffico è medio...la zona è Settebagni.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    per motivi economici legati alla vicinanza opterei per il misto frantumato di tivoli, e visto che sei nelle vicinanze di uno svincolo autostradale informati per il "macco di amelia".......
                                    c.b. robertino

                                    Commenta


                                    • #19
                                      caro Roberto-roma, ma allora tu sai precisamente cos'è questo benedetto "macco di amelia". Io non riesco a trovare informazioni a riguardo. Cos'è un misto stabilizzato? Dove si trova? Chi lo vende? Quanto costa? Illuminami!

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originalmente inviato da flr Visualizza messaggio
                                        caro Roberto-roma, ma allora tu sai precisamente cos'è questo benedetto "macco di amelia". Io non riesco a trovare informazioni a riguardo. Cos'è un misto stabilizzato? Dove si trova? Chi lo vende? Quanto costa? Illuminami!
                                        posso aiutarti solo dicendoti che è un misto frantumato delle parti di amelia - terni- la cava è visibile anche dalla superstrada orte- terni,per i costi ed fornitori non posso aiutarti l'unica volta che l'ho utilizzato , è stato fornitomi dal committente dei lavori , e io dovevo interessarmi soltanto della messa in opera....
                                        c.b. robertino

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Il misto stabilizzato lo puoi benissimo prelevare nelle cave di Tivoli ..Anche perche' andare a caricare dalle parti di Amelia- Terni e' un bel po' piu' distantee ti costerebbe di piu' rispetto a quello della zona di Tivoli ...
                                          Giorgio - MMT STAFF

                                          Commenta


                                          • #22
                                            strade bianche

                                            un ottima soluzione ritengo sia i nuovi leganti non a base bituminosa,l'ideale e trovare l'impianto disposto ad eseguire questa lavorazione (legante neutro) utilizzando inerti del posto.........ottimo

                                            Commenta

                                            Caricamento...
                                            X