MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Finitrici - funzionamento ed approfondimenti.

Collapse
Questo è un argomento evidenziato.
X
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Finitrici - funzionamento ed approfondimenti.

    Qualche esperto sa come funziona una finitrice ??ho visto se non sbaglio , che quando il camion alza il cassone per scaricare l'asfalto poi viene spinto dalla macchina,man mano che la macchina avanza spinge con se anche il camion in folle!!Ma poi tutti i vari nastri o ingranaggi interni non si "impastano"rischinado di bloccarsi con l'asfalto caldo?

    Ciao
    Max187

  • #2
    Max, nell'attesa risponda qualche esperto provo a rispondere io....premetto che ciò che dico l'ho capito per deduzione, non perchè me l'ha insegnato qulcuno, quindi prendilo col beneficio dell'inventario.

    l'asfalto vinen scaricato nella tramoggia, che ha le pareti che si possono chiudere per ammucchiare il conglomerato al centro.
    sul fondo della tramoggia vi è una specie di nastro trasportatore che convoglia il conglomerato nella parte posteriore della macchina, dove c'è il banco di stesa.

    li l'asfalto viene distribuito lungo tutta la larghezza del banco, penso tramite una coclea (le finitrici per misto cementizio funzionano così).
    il banco è come una livella, che distribuisce uno strato uniforme di catrame.
    il banco è riscaldato a gas o elettricamente per evitare che l'asfalto si attacchi.

    se ho scritto boiate come sempre correggetemi
    Fede, BID Division Member

    Commenta


    • #3
      Grazie Friz...........il funzionamento è abbastanza semplice da come ho capito ;cio spiega cosa serve quella bonbola del gas sulla macchina (non in tutte c'è),per scaldare il catrame.Ma è la macchina che spinge il camion in avati oppure si muovono separatamente?In pratica è come un grande ferro da stiro che stende e livella l'asfalto .....prima di stendere l'asfalto con la finitrice, si passa con il catrame liquido per far legare e attaccare meglio quello steso dalla macchina vero???

      Ciao Max
      Max187

      Commenta


      • #4
        Non credo serva spingere il camion, visto che una volta che ha scaricato nella tramoggia, la macchina ha sufficente asfalto per fare diversi metri.
        Io ho sempre visto scaricare, a più riprese, spostandosi di volta in volta in modo da lasciare la macchina libera di manovrare.
        Imprenditore agriRIDIcolo

        Commenta


        • #5
          No magari pensavo che per fare tratti rettilinei e lunghi il camion veniva spinto dalla macchina.............in effetti così è piu facile fare manovre!!
          Max187

          Commenta


          • #6
            ciao
            beh quando il camion è pieno viene scaricato a più riprese...ma io ho visto che quando è praticamente vuoto si fa spingere per qualche metro..solo per svuotarlo completamente..una cosa,il ferro si puo aprire a diverse misure che variano da macchina a macchina e in alcune(correggetemi se dico stupidate) la piastra puo vibrare,l'apertura viene regolata dall'operatore chev sta sulla piastra,sulla pedana che c'è sul ferro...boh altro non mi viene in mente..

            prima di asfaltare si passa l'emulsione..e in alcuni casi viene stesa sopra una polvere(mi sfugge il nome) che serve ha non far attaccare le gomme dei camion.e quindi non rovinarle..io sapevao che viene fatta quetsa procedura sugli asfalti drenanti perchè l'emulsione che viene utilizzata è molto plastica e corrosiva...

            se ho sbagliato ditemelo..
            ...demolire per riqualificare...

            Commenta


            • #7
              Esistono vari modi di lavoro, se si fa scarico-stendo-fermo-scarico, allora la finitrice non spinge il camion, se invece, si va a ciclo continuo, leggero tocco di freno continuo e la finitrice spinge il camion ed è l'operatore machina che segnala all'autista quando sollevare il ribaltabile per riempire la tramoggia, senza fermarsi... La bombola, sereve per il riscaldamento (dove previsto) del banco di stesa, in modo da evitare formazione di placche e di residui sotto il banco setsso, che righerebbero la stesa... se serve altro, chiedete pure..

              In merito al funzionameto, si puo dire che avete detto giusto :tramoggia, doppio nastro, coclee a doppio senso di rotazione, bacno stesa allargabile idraulicamente ed inoltre su alcune maccnhine si possono montare degli allargamenti fissi da togliere in fase di trasporto, il banco vibra. I Drenanti hanno dentro delle particekle plastiche... Mamma li cani!!! Fa schifo nel cassone... ed ancora pii schifo nello stenderlo.. la sera mi sembrava di essere rimbambita dai vapori

              Commenta


              • #8
                Originalmente inviato da Max187
                Grazie Friz...........il funzionamento è abbastanza semplice da come ho capito ;cio spiega cosa serve quella bonbola del gas sulla macchina (non in tutte c'è),per scaldare il catrame.Ma è la macchina che spinge il camion in avati oppure si muovono separatamente?In pratica è come un grande ferro da stiro che stende e livella l'asfalto .....prima di stendere l'asfalto con la finitrice, si passa con il catrame liquido per far legare e attaccare meglio quello steso dalla macchina vero???

                Ciao Max
                Max, infatti il banco di stesa in gergo è detto anche "ferro da stiro"
                sulle macchine con la bombola del gas ci sono una serie di ugelli tipo quelli di un cannello da saldare da cui esce il gas che brucia e scalda il ferro.
                in quelle a rasatore elettrico c'è un alternatore trifase messo in rotazione dal motore della finitrice che produce la corrente per alimentare le resistenze del banco.
                come diceva Awo il abcno è allargabile idraulicamente.

                si l'emulsione (il catrame liquido...a volte detto catramina) dovrebbe eservire per far legare il conglomerato con il vecchio manto di asfalto
                Fede, BID Division Member

                Commenta


                • #9
                  Friz, te possino mannaggia!!! Guarda che il catrame non si usa più perchè cancerogeno!!! Adesso si usano delle emulsioni bituminose in cui il catrame non esiste più... E poi correggo anche quelli che chiamano catrame quello che viene steso per fare le strade: il suo nome è conglomerato bituminoso e contiene bitume ed inerti vari, al quale, a seconda del tipo può venir aggiunto del filler, della sabbia bitumata ed a volte anche del materiale plastico sintetico (come appunto i polimeri, maledetti loro!!!).
                  http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=63096

                  Commenta


                  • #10
                    Nico lo so che si chiama conglomerato era solo per cambiare termine ogni tanto
                    conglomerato bitumoso è mica facile da scrivere

                    quella del catrame invece non la sapevo..cmq l'emulsione qui continuano a chiamarla catramina come una volta
                    Fede, BID Division Member

                    Commenta


                    • #11
                      A parte nei piccoli piazzali e sugli svincoli io mi arrabbio coi miei se non spingono il camion!!

                      Si risparmia un sacco di tempo, non si lasciano i segni delle ripartenze e le gomme della finitrice non si alzano ed abbassano in fasi di carico diverso.
                      Certo l'operatore della finitrice deve essere sveglio e gli autisti ancora di più.
                      A parte l'andar dritti che già non è facile, non sarebbe la prima volta che uno molla per sbaglio il freno e, spinto dal materiale in scarico, lascia sul terreno davanti alla finitrice qualche centinaio di ql da spalare a mano!!

                      Commenta


                      • #12
                        questi filmatini dovrebbero far capire + o meno come funziona la finitrice
                        http://www.ir-abg.com/eng/data/ani1_19.swf
                        http://www.ir-abg.com/eng/data/ani3_10_player.swf
                        http://www.ir-abg.com/eng/data/ani2_13_player.swf
                        nella prima evidenziona il funzionamento dello screed lock ossia il blocco del banco,nella seconda l'antclimbing e nella terza il funzionamento dello screed assist

                        Commenta


                        • #13
                          funzionamento finitrice

                          il funzionamento e' come ti ha spiegato friz.la stesa continua spingedo la finitrice,e'utilizzata su tratti di stada rettilinei mentre quando si lavora su strade statali o comunali che attraversano centri abitati si ribalta poco alla volta

                          Commenta


                          • #14
                            beh nel caso degli asfalti drenanti l emulsione eparticolarmente plastica perchè deve creare un isolamento con lo strato sottostante...i cassoni dei camion si impastano parecchio,ma in alcuni cantieri,ad esempio la malpensa..i camionisti non potevanopulirli se non a fine turno e solo con acqua per paura che i residui potessero alterare la struttura fisico chimica dell'asfalto(anche se con tutto quel che c'era dentro non si poteva parlare di asfalto...
                            ...demolire per riqualificare...

                            Commenta


                            • #15
                              Grazie ragazzi per le numerose risposte.......ma alla fine della giornata il cassone del camion non va pulito con la nafta?............per quanto riguarda luca bergamo....ho visto quello che hai appenda scritto che il camionista è andato avanti così da rovesciare ql di conglomerato bituminoso (va bene così....ci vuole 3 anni per scriverlo)per terra per poi stenderlo a mano.....ke fatica!!!
                              Max187

                              Commenta


                              • #16
                                Originalmente inviato da luca bergamo
                                A parte l'andar dritti che già non è facile, non sarebbe la prima volta che uno molla per sbaglio il freno e, spinto dal materiale in scarico, lascia sul terreno davanti alla finitrice qualche centinaio di ql da spalare a mano!!

                                questo a riprova che a far l'autista serve anche il cervello
                                Fede, BID Division Member

                                Commenta


                                • #17
                                  Comunque ragazzi senza offendere nessuno...........non è un lavoro che si "mangia" un po di fumo?.......e poi chi e dietro con i rastrelli a fare i cordoli....!!!
                                  Max187

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originalmente inviato da luca bergamo
                                    A parte l'andar dritti che già non è facile, non sarebbe la prima volta che uno molla per sbaglio il freno e, spinto dal materiale in scarico, lascia sul terreno davanti alla finitrice qualche centinaio di ql da spalare a mano!!
                                    Ma dai Luca, non diciamo A MANO che non è poi vero! Al giorno d'oggi con la minipala si fanno anche i ricamini e si imbastisce anche il testimone di partenza! Suvvia...
                                    http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=63096

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Bellini i filmati consigliati da geos!!! Si capisce abbastanza bene il funzionamento!!Ma come fate a trovare questi siti con questi filmati???
                                      Max187

                                      Commenta


                                      • #20
                                        si in genere viene pulito con la nafta..dove possibile,e in genre viene sempre fatto cosi...vale il discorso che ho fatto sopra dipende da che asfalto porti..e dalle caratteristiche che possiede...magari se si mischia con residui di nafta si alterano delle determinate caratteristiche..almeno cosi mi a detto un mio amico che portava mi pare asfalto in quel aereoporto(per citare lesempio più famoso)...ci siamo dimenticati una cosa l'emulsione va usata solo solo per asfaltare asfalto su asfalto..se bisogna asfaltare sul terreno nudo non viene utilizzata...
                                        ...demolire per riqualificare...

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Mi sembra anche giusto, sul terreno nudo l'asfalto "attacca" bene!Ho una curiosita da porvi.....qui vicino stanno asfaltando un strada che poi dovrà diventare una pista ciclabile!Hanno prima spianto e livellato grossolanamente con uno scavatore (newhooland245) poi hanno steso una specie di ghiaino....successivamente sono passati con un rullo per schiacciare il tutto, in fine hanno steso ancora dell'altro materiale giallino tendente all'arancione con il greder, e poi un'altra passata con il rullo!Adesso finalmente l'altro ieri hanno incominciato ad asfaltare dopo circa 15-20cm di materiale steso e pressato!Che strana procedura cosa ne dite voi????
                                          Max187

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Per Max 187, certo.. se pensi che io quella tipologia di lavoro l'ho fatta tutta... dal trasporto alla stesa come operatore macchina e operatore banco passando anche per il rastrello e spesso (moooolto spesso) sul rullo.. posso dirti che non è piacevole, il primo giorno d lavoro, mi tocco fare da operatore macchina su una Dynapack cingolata.. e poi la mattina dopo al banco... e su un lavoro facile facile... conglomerato bituminoso drenante....sul Viadotto Italia sulla A3 Sa-Rc. Pomeriggio del secondo giorno ero alla consolle della Dyna.. e cosi per altri 2 giorni.. mamma mia.. pensate che quella macchina sterza anche in continua su raggio lunghissimo.. tramite dei potenziometri.. ed arriva a girare su se stessa (un giorno lo abbiamo fatto per gioco... ).

                                            Quella peocedura non è strana, ma è corretta.. io potrei dirtelo in termini tedeschi elencandoti i vari materiali.. ma non si capirebbe un tubo

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Mamma mia più che altro un lavoro lungo.........se pensi che questa pista ciclabile è lunga più di 20 km e costeggia un fiume....hanno perfino dovuto costruire una passerella per attraversarlo con il greder......adesso voglio proprio vedere quando devono asfaltare sull'acqua.... !!!!Ma se una volta steso il conglomerato bituminoso non si passa con il rullo cosa succede?? salta via tutto l'asfalto steso??so che non è da fare però per sapere!!In questo modo l'asfalto non è più poroso?


                                              Ciao
                                              Max187

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Beh il rullo serve a compattare il manto e a togliere tutte quelle piccole imperfezioni che lascia la finitrice.

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originalmente inviato da Max187
                                                  Comunque ragazzi senza offendere nessuno...........non è un lavoro che si "mangia" un po di fumo?.......e poi chi e dietro con i rastrelli a fare i cordoli....!!!
                                                  Hai perfettamente ragione e per questo motivo le case costruttrici, ma non solo, stanno progettando impianti di aspirazioni dei fumi ( sembra che prossimamente sarà obbligatorio installarli ).
                                                  Già ad Asphaltica 2004 ( fiera del settore asfalto di Padova che si terrà il prossimo dicembre ) è stato presentato un impianto di aspirazione installabile su qualsiasi tipo e marca di vibro.

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Intendi dire che su una finitrice fra qualche anno vedremo collegato posteriormente un'aspiratore di fumi..... !!L'idea non è male anche perchè respirare i fumi dell'asfalto caldo non è che fa poi cosi tanto bene alla salute a ai polmoni !Ma l'aspiratore deve essere molto vicino all'asfalto durante la fase di stesura,altrimenti non è possibile aspiralro!!
                                                    Max187

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Aspirarlo ok, ma poi con cosa verrebbe filtrato? Di che cosa è fatto il vapore d'asfalto?

                                                      Ma un'altra soluzione non potrebbe essere uno sviluppo dei conglomerati a freddo?ci sarebbe un bel risparmio di energia, pensate a tutto il ciclo del bitume, trasporto, preparazione del conglomerato, bonza per l'emulsione riscaldata, finitrice con banco scaldate e lavoraccio di m. per i posatori...solo qualche giorno fa ho visto dei posatori con una mascherina antipolvere, tipo quelle da ospedale...totalmente inutili.
                                                      D'altronde sulle finitrici c'è il simbolo della maschera antigas da indossare obbligatoriamente, per gli addetti, ne avete mai vista una?Io no.
                                                      Tornando al discorso dei tappeti a freddo io non ne vedo da nessuna parte, costano cosi tanto? O c'è il problema dell'asciugatura non in tempi brevi...bè ma in qulache modo i chimici potranno ovviarvi, credo...

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originalmente inviato da AwO2
                                                        ci siamo dimenticati una cosa l'emulsione va usata solo solo per asfaltare asfalto su asfalto..se bisogna asfaltare sul terreno nudo non viene utilizzata...
                                                        Dipende dai casi: io l'ho visto fare anche sullo stabilizzato a volte... Cmq in linea di massima il primo strato che va applicato è il Bender (o sottofondo) di consistenza e dimensione dell'inerte variabile, poi una bela bitumata e si passa alla stesura del tappetino (conglomerato di consistenza dimensionale molto più fine) e la strada è pronta!
                                                        http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=63096

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Togno i riciclati o i bitumi cosiddetti a freddo, hanno delle caretteristiche particolari, vanno messi degli adittivi chimici, che a respirarne i vapori sono micidiali, poi considera che se non si dosano bene i leganti, rischi di far diventare un viaggio di asfalto.. un blocco unico.. che era la paura che avevamo quando a Rossano, con l'ingegnere addetto ed un perito chimico, abbiam provato a produrre l'asfalto a freddo.. tocco' a me fare il viaggio prova.. e la mia paura era che rimanesse un blocco unico.. se sapesta la paura che avevo alzando il ribaltabile.. ma non vi dico le "placche" che si fecero.. e che casino stenderlo... poi il problema asciugatura.. ci fu un mio collega, che sali' sul rullo gomma-gomma alle 8 di mattina.. e ne scese soltanto alle 9 di sera.. senza fermarsi quasi mai...

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Ma (non dico che sia successo tanto tempo fa) probabilmente qualche progresso è avvenuto nel frattempo, non so... ma io mi riferivo anche solo a quello che stendono con le slurry paver, mi sono interessato a tale lavorazione con il modellino della Breining, i collezionisti sanno di cosa parlo...quella macchina li forse fa qualcosa di diverso...
                                                            ma quindi i modificati in definitiva sono piu deleteri per la salute che non quelli normali? Bene, di male in peggio...si progredisce da una parte e si torna indietro dall'altra....

                                                            Non abbiamo tenuto in considerazione le pav di calcestruzzo...con tutti i problemi di asciugatura lenta, strade cittadine(sono un problema? non so)...non potrebbero essere una buona soluzione per il quinto produttore mondiale di cemento? Petrolio non ne abbiamo piu di quanto non ne abbia l'Austria, dove infatti le autostrade sono di calcestruzzo...(quelle poche dove ho viaggiato io, quindi chiedo conferma)...

                                                            Commenta

                                                            Annunci usato

                                                            Collapse

                                                            Caricamento...
                                                            X