MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

automatismi potain

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • automatismi potain

    ciao sono neosiano, ho scoperto questo forum giusto ieri sera, ho un grande problema e spero che ci sia qualcuno in grado di aiutarmi. sono un alettromeccanico, la societa per cui lavoro si occupa di riparazioni elettomeccaniche, piegaferro, betomiere, ,,,,,,,, gru.
    fino ad oggi le gru che mi sono trovato a riparare erano tutte a conttattori, qualcuna qualche scheda elettronica per i ralletamenti. Ma le ultime potain hanno plc ed inverter. per quanto riguarda gli inerter non ho problemi. Per i plc si.
    non so proprio dove mettere le mani, HELP!!!!

  • #2
    Ciao neosiano benvenuto nel forum,qual'è il tuo problema?
    Le opinioni sono come le palle .Ognuno ha le sue. (Clint Eastwood).

    Commenta


    • #3
      il mio problema sta nel fatto che mi hanno chiamato per delle riparazioni, dove gli era rimasto bloccato il carello con il gancio basso. sono solo riuscito ad avvicinare il carrello ed alzare il gancio aggendo direttamente sugli inverter "telemeccanique" (prodotto che conosco e che a volte installo). mi servirebbe un manuale tecnico per poter capire come interagire con il plc, capire se arriva il segnale 4-20ma dei sensori di finecorsa e quant'altro. grazie e buon natale

      Commenta


      • #4
        caro neosiano... il fatto che tu non possa metterci le mani c'e' un perche' .... La Potain non vuole QUESTO per motivi di sicurezza e di propieta' nello studio del PLC anche perche' se c'e' un centro d'assistenza fatto di persone che investono un bel po' in corsi e atrezzature vanno rispettate ... puo' sembrare duro ma il tutto viene fatto per dare un servizio migliore ai clienti molte volte capita che chi non e' della Potain ci mette le mani e non risolve il problema e chi ci smena e' il cliente e il cliente non da la colpa a chi ha provato a riparare ma bensi alla Gru .... credo di aver spiegato il perche; ma sono a disposizione per aiutare il cliente se vorrai .... Ciao

        Commenta


        • #5
          in primo luogo sarei grato allora di sapere se eistono dei corsi per imparare a fare questo tipo di riparazioni.
          in secondo luogo, a volte capita che il centro d'assistenza più vicino è troppo lontano o tropo imegnato per efettuare la riparazione. questo lo dico perchè un mio cliente dopo una settimana di gru ferma, quindi cantiere fermo, persone ferme e soldi persi. mi ha chiesto se potevo aiutarlo ma gli ho detto che non potevo per ovvi motivi. (questo solo perchè la gru non presentava pericolo) ma la volta precedente ho dovuto metterci le mani visto che come ho scritto sopra gli era rimasto il gancio basso e carrello lontano.

          Commenta


          • #6
            secondo me i costruttori mettono schede elettroniche che possono essere riparati solo da loro, non per motivi di sicurezza, ma per costringere il cliente a chiamare l'assistenza della casa madre, e non potersi affidare alla ditta che gli fa manutenzione su tutto il resto spendendo magari meno...

            succede pure a noi che siamo nella refrigerazione industriale...noi siam costruttori ma abbiamo optato per i quadri totalmente elettromeccanici...altri costruttori mettono i PLC (che nel nostro settore son del tutto inutili) così a metterci le mani possono andarci solo loro...
            il problema è che il cliente per motivi vari nel 99% chiama noi invece della casa così dobbiamo perderci le giornata per capire il funzionamento di una cosa che potrebbe essere fatta in maniera 100 volte più semplice e funzionale...

            per il settore gru edili non mi esprimo perchè non lo conosco, ma per il nostro settore è così (e lo posso assicurare perchè anche noi abbiamo montato alcune schede elettroniche con l'intento unico di obbligare il cliente a chiedere la nostra assistenza anzichè affidarsi al loro elettricista di fiducia)
            Fede, BID Division Member

            Commenta


            • #7
              Sono d'accordo con questa ultima affermazione. Il fatto di mettere componenti che non possono essere toccati da un tecnico qualificato (stiamo comunque parlando di professionisti) fa perdere molti soldi e tempo a chi è in difficoltà.
              Oltretutto non è sempre possibile, da parte della casa madre, un intervento rapido e, come si sa, che paga è l’impresario. Consiglio a tutti, soprattutto per chi è intenzionato a prendere una gru edile, di rivolgere le proprie attenzione a prodotti italiani che non hanno nulla da invidiare a quelli stranieri (anche se a volte per motivi commerciali sono “spacciati” per migliori) ma, anzi, in fatto di tecnologia e funzionalità i prodotti “mady in italy” hanno da insegnare a tanti altri.

              Claudio

              Commenta


              • #8
                Parlando nel settore delle Gru Edili
                Forse non ci siamo intesi .... forse il problema vostro o della vostra clientela è quello che vuole risparmiare .... la professionalità del ns servizio è altamente qualificata sia nei tempo nei modi che sopratutto nella qualità dello stesso . Per fare un semlice esempio uno che compra una Ferrari o Porsche o cmq una Audi non può pensare di farla riparare da un meccanico che sebbene bravo non è aggiornato su tutti i prodotti !
                Ovvio che se Aziende investono molti capitali in studio e ricerca e sviluppo su prodotti innovativi che gli danno un valore aggiunto nei confronti di altre aziende e altrettanto ovvio che cercano di proteggere il loro investimento attraverso la loro rete assistenziale. Che male c'è ? Basta solo pensare ad aziende come Sony Philips che hanno una tecnologia altamente qualificata e che hanno reso il loro nome grande agli occhi del pubblico proprio perchè hanno investito soldi in ricerca sviluppo e preparazione con centri di assistenza adeguati , e di certo quando compri la loro tecnologia non spendi poco anzi eppure continuano a vendere moltissimo anche se costa molto.Su i prodotti made in Italy nulla dire , buoni prodotti ma purtroppo nel campo delle Gru Edili le aziende Italiane spendono molto poco in ricerca e sviluppo e si limitano a copiare a volte male i prodotti di punta , infatti i loro componenti sono quelli che trovi normalmnte sul mercato e questo viene fatto per due motivi essenziali , uno per il costo del pezzo che fa alzare i guadagni dell'azienda costruttrice della gru e due perchè la garanzia del pezzo e dell'assistenza tecnica per loro è solo una voce in negativo sui loro conti.Alla fine il risparmio ovviamente c'è , ma questo diventa una questione del cliente su cosa e come vuole investire i propri soldi.
                Quindi il problema non è come dici tu Commerciale che detto così non ha nessun valore è solo un problema di di prodotto legato alla sua tecnologia e ai suoi benefici oltre che ai servizi ad esso legati, che crea il famoso Valore del Marchio cioè quello che fa vendere !Quindi Claudio cosa intendi tu per qualificato , o qualificato a fare cosa ? Forse intendi la specializzazione, ma quella te la da solo la casa madre.
                Quindi secondo me dovreste guardare questo tipo di argomenti un più a fondo senza cadere in facili interpretazioni.

                Commenta


                • #9
                  anche dopo questa risposta penso di non aggiungere altro..... la tecnologia non è certo paragonabile a quella automobilistica che varia di mese in mese e ogni esempio che si possa prendere non calza a "pennello".... stiamo parlando di gru edili, e, seppur appassionati del settore, la gru è sempre un mezzo di sollevamento. Si può certo migliorare in molti punti sopratutto per la sicurezza ma rimane sempre un mezzo di lavoro per sollevare i materiali in cantiere (non voglio certo sminuire il prodotto dato che sono amante delle gru ma non esaltiamolo più del dovuto!).
                  nulla vieta alle case produttrici di metterci i propri meccanismi o dispositivi creati ad hoc per una specifica gru ma vi rimando a leggere tra le righe quello che ho gia' scritto sopra.

                  Saluti.

                  Commenta


                  • #10
                    Caro "Ing." la tecnologia automobilistica da me riportata era solo un esempio per far comprendere a tutti come avvengono certe , e scusaci tanto se noi non scriviamo "tra le righe" i significati dei propri pensieri . Dato che questo è un Forum a noi piace confrontare le nostre idee molto schiettamente e direttamente !
                    Visto che parliamo di gru edili parliamo assolutamente di tecnologia e il fatto che tu dica che il mio esempio non calza a pennello credo che sia errato , le tecnologie anche nel campo delle gru cambiano molto rapidamente e te lo posso affermare con assoluta certezza e sebbene le gru edili siano un mezzo di sollevamento come dici e sollevano solo materiali vanno di pari passo con :
                    . Le esigenze dei cantieri come dovresti ben sapere non sono più all'età della pietra dove le case venivano costruite solo con quattro canne di bambù.
                    . La tecnologia cambia per adattarsi a quelle leggi o regole della nazione in cui la gru viene commercializzata .
                    . Le aziende si confrontano in un mercato altamente concorrenziale dove la differenza viene valutata in termini tecnologici .

                    Quindi caro Ing. sarò ben lieto di aggiornarti su quelle che sono le tecnologie applicate al mondo delle gru quando lo riterrai opportuno.

                    Commenta


                    • #11
                      Tu fai esempi che calzano e che tutti devono capire.... però non riesci a leggere tra le righe.
                      I miei pensieri sembrano però molto chiari..... mi pare di aver detto che sono amante delle gru edili e apprezzo quello che viene fatto per migliorarle.....
                      Altre polimiche non servono....


                      Saluti.

                      Commenta


                      • #12
                        Io ho fatto esempi che calzano e che tutti capiscono .....

                        Commenta


                        • #13
                          anche le mie frasi sono altrettanto chiare......

                          Commenta


                          • #14
                            Se ne sei convinto .... Buon per te ....

                            Commenta


                            • #15
                              Ok Ing. organizziamo un Pulman e ci facciamo un giro alla RIMA e vediamo avedere sta Produzione ....
                              Ci accogli tu ?

                              Commenta


                              • #16
                                che problema c'è.... io sono sempre aperto al confronto.... a qualcuno da fastidio!!!!!

                                Commenta


                                • #17
                                  Capisco che non avendo la possibilità di guardarsi negli occhi,una frase una parola o un semplice modo di dire può creare attrito,ma devo dire che ve la state risolvendo con educazione e discrezione.
                                  Detto questo,così la discussione prende un impronta che la fa assomigliare più ad una chat,alcuni messaggi li avrei potuti cancellare perchè francamente inutili,chiudo con un benvenuto nel forum all'ing.claudio,e un saluto a sablu...
                                  Le opinioni sono come le palle .Ognuno ha le sue. (Clint Eastwood).

                                  Commenta


                                  • #18
                                    dopo aver lanciato la discussione sugli automatismi torno con dei nuovi riultati, per farla corta un mio cliente, uno dei più grandi imprenditori della mia citta, dopo avermi chiamato d'urgenza per una potain igo 36 ferma ed un camion da scaricare, gli ho detto che non potevo ar nulla e di chiamare l'asitenza potain
                                    il pomerigio mi ha richiamato dicendomi che il tecnico (rivenditore) era impegnato e non poteva andare prima di una settimana, per farla corta vuole rivendere tutte e tre le gru potain che ha.
                                    Come avrete capito non è solo il prodotto che soddisfa il cliente ma un assistenza
                                    efficace e tempestiva come è quella che puo dare un tecnico qualificato, ma del posto pronto ad intervenire.
                                    per fare un esempio lieri mi hanno chiamato per una gru cattaneo abastanza nuova ma con un quadro fatto molto bene, relè conttattori e tre inverter. la gru l'ho riparata senza problemi ed il cliente è rimasto soddisfatto.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      sapete cosa convince un cliente a voler vendere tre gru potain?
                                      un tecnico che gli dice che è obbligato a chiamare l'asistenza potain ed ogni volta e farlo restare fermo due o tre giorni.
                                      questo si che è una politica per perdere clienti e far prendere piede alla concorrenza tipo cattaneo http://www.forum-macchine.it/graemlins/approved.gif

                                      Commenta


                                      • #20
                                        senti se hai aperto questo trhead per parlar male di potain scrivi direttamente a loro,perchè francamente se non si può sentire anche la controparte cioè potain non è corretto quello che stai facendo.
                                        Allora ti posso rispondere che a me quello che hai scritto nn è mai successo ne con potain ne con altri mai,però catteneo sono bravi.
                                        Le opinioni sono come le palle .Ognuno ha le sue. (Clint Eastwood).

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Mi permetto di intervenire ancora una volta su questo argomento ed insisto sulla teoria che avevo già sostenuto in passato e che sostiene ora neosiano.
                                          Quello che avevo già scritto è quello che ha purtroppo testato neosiano, se non si riesce ad intervenire tempestivamente (ovviamente in tempi ragionevoli, entro 24 ore dal guasto) che paga è l'impresario.
                                          Scusate l'insistenza nell'affermare che prima di prendere una gru edile è bene informarsi su quello che offre il mercato e magari prendere quella che permette un intervento rapido in caso di rotture (le gru non sono mai indistruttibili) anche da un professionista non legato direttamente alla casa costruttrice.
                                          Ringrazio neosiano per aver raccontato i fatti reali che succedono in cantiere e che tutti abitualmente siamo costretti ad affrontare.

                                          NB: perche non organizziamo una cena per un incontro e confronto di idee?

                                          Commenta


                                          • #22
                                            allora vi invito a parlare di contenuti,non di lamentele di scelte politiche della casa madre e far passare il messaggio che con alcune scelte si crea danno andando a spingere sempre sul solito tasto.
                                            Scrivere le gru rimangono ferme due o tre giorni,va bene ma quanti sono quelli che capita questo?,poi fatalità spunta un utente che parla sempre bene di CIBIN e lo appoggia,guarda un pò.
                                            Allora dico fai il montatore?Bene benvenuto e parlaci dei tuoi tanti problemi giornalieri e aiutaci tutti a capirne un pò di più sulle gru a torre,questo dovrebbe essere il contributo di tutti noi.
                                            Ultima modifica di
                                            Le opinioni sono come le palle .Ognuno ha le sue. (Clint Eastwood).

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originalmente inviato da neosiano Visualizza messaggio
                                              sapete cosa convince un cliente a voler vendere tre gru potain?
                                              un tecnico che gli dice che è obbligato a chiamare l'asistenza potain ed ogni volta e farlo restare fermo due o tre giorni.
                                              questo si che è una politica per perdere clienti e far prendere piede alla concorrenza tipo cattaneo http://www.forum-macchine.it/graemlins/approved.gif
                                              Mi permetto di dire che uno o due cosa non fa la media ... ovviamente neosiano se il tuo cliente ha avuto tale problema con il centro assisteza tecnica me ne dispiace ma di certo non e' quest a la politica che noi attuiamo ... Per farla breve sono daccordo con te che l'assistenza e' un motivo in piu' per vendere un prodotto cosi' come lungamente detto e scritto in un mio post ... Ma la domanda che ti rivolgo e' questa secondo te avremmo venduto 1.150 gru per anno dal 1998 ad oggi ( In Italia) se non avessimo tale preparazione ? Facile criticare su un caso ma dovresti vedere il tutto sul panorama Nazionale comunque .... non nascondo che cose del genere possono capitare ed io mi metto in gioco per risolvere tale problema al cliente ... questo vale per te per il tuo cliente o per chiunque abbia necessita' , mandomi una semplice pm io daro' tutto l'aiuto necessario.

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originalmente inviato da ing. claudio Visualizza messaggio
                                                Mi permetto di intervenire ancora una volta su questo argomento ed insisto sulla teoria che avevo già sostenuto in passato e che sostiene ora neosiano.
                                                Quello che avevo già scritto è quello che ha purtroppo testato neosiano, se non si riesce ad intervenire tempestivamente (ovviamente in tempi ragionevoli, entro 24 ore dal guasto) che paga è l'impresario.
                                                Scusate l'insistenza nell'affermare che prima di prendere una gru edile è bene informarsi su quello che offre il mercato e magari prendere quella che permette un intervento rapido in caso di rotture (le gru non sono mai indistruttibili) anche da un professionista non legato direttamente alla casa costruttrice.
                                                Ringrazio neosiano per aver raccontato i fatti reali che succedono in cantiere e che tutti abitualmente siamo costretti ad affrontare.

                                                NB: perche non organizziamo una cena per un incontro e confronto di idee?
                                                Abitualmente mi sembra esagerato sarebbe meglio che prima di scrivere abitualmente sia che il prodotto si chiami Potain o pinco pallo ci sia na reale statistica sul panorama Nazionale e non su un singolo caso ....

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Buonasera a tutti, vedo che il clima è da Senato della Repubblica... Potremmo organizzare anche un'azzuffata! A volte aiuta. Scherzi a parte. Premetto che comprendo le ragioni di Sablu: quella è la direzione giusta!!! E' altrettanto vero che le gru sono solo apparecchi di sollevamento, ma in quanto tali operano in cantiere e quindi sulla testa della gente! Faccio un esempio per restare in ambito di sollevamento: autogrù. Chi si sognerebbe oggi di comprare una macchina che non abbia un PLC a bordo? Sapete perchè? Perchè non esistono più i gruisti che sanno usare le macchine e quindi deve essere qualcos'altro che dice al gruista come configurare il braccio, quale tabella scegliere, quante taglie deve usare etc etc. Se poi esiste un buon gruista con una macchina con PLC questa diventa una signora macchina. (chi lavora con noleggiatori di autogrù sà cosa voglio dire: la stessa macchina data in mano a persone diverese, indipendentemente dai PLC, cambia veramente la resa). Lo stesso discorso vale ad esempio per le gru da porto... Pensate che esista una gru portuale oggi in produzione che non abbia un mezzo PLC?
                                                  Il problema lo comprendo bene, mettere le mani su questo tipo di macchine non è semplice. Bisognerebbe informarsi ed avere tempo per fare corsi da ogni costruttore di gru edili che monta questo tipo di soluzione tecnologica, ma chi ha tempo di farlo? Da ex gruista dico che i PLC sono la fine del mondo... danno un sacco di possibilità di opzioni, di prestazioni. D'altro canto permettono meno libertà di comando: è sempre il PLC che controlla la macchina.
                                                  Insomma non entro nel merito delle scelte costruttive, ma certamente (e qui do perfettamente ragione a Sablu) sono i fatti che danno ragione alle scelte.
                                                  PS: prima che qualcuno inveisca... non sono un collega di Sablu!!!

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    ma magari mi ami o sei un mio fans ....ehehehehehe

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      No caro... nessuno dei due! Diciamo che ho sufficiente razocinio ed esperienza qb!

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        SaBlu, mi sai dire quanto costa un comunissimo magnete freno del motore carrello e quale differenza "tecnologica " c'e tra uno Potain ed uno comune da giustificarne la differenza di costo? Non c'entra nulla col PLC, è per dimostrare che non è la tecnologia che viene messa in dubbio, ma la razionalità dell'utilizzo.SOLDI sempre SOLDI, il cliente è solo una mucca da mungere.

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Originalmente inviato da resgoi Visualizza messaggio
                                                          SaBlu, mi sai dire quanto costa un comunissimo magnete freno del motore carrello e quale differenza "tecnologica " c'e tra uno Potain ed uno comune da giustificarne la differenza di costo? Non c'entra nulla col PLC, è per dimostrare che non è la tecnologia che viene messa in dubbio, ma la razionalità dell'utilizzo.SOLDI sempre SOLDI, il cliente è solo una mucca da mungere.
                                                          Componente Potain è progettato e collaudato specificatamente per ogni tipo di motore che Potain utilizza su i suoi modelli e i componenti in commercio non garantiscono le stesse caratteristiche d'uso sulla macchina che Potain ha progettato. Sono in accordo con te riguardo al fatto che il cliente non è una mucca da mungere ma è vero anche che le gru Potain non le vendono all'ESSELUNGA .... Potain parte dal concetto di scelta dei fornitori sulla base dei componenti che hanno determinate caratteristiche in funzione di ciò che vuole sviluppare Potain .... Ricerca Sviluppo la capacità di non far fare esperienza al cliente secondo te che valore ha ?

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Non ho capito l'ultima riga del tuo messaggio precedente, comunque ti assicuro per esperienza personale, che tranne caratteristiche che ne personalizzano le misure, il freno è uguale in tutto e per tutto a quelli che si reperiscono in commercioe che montano quasi tutti i costruttori di motori.
                                                            Per quanto riguarda l'utilizzo di eccessiva elettronica, dal mio modesto punto di vista non vedo la vera utilità del visualizzatore: se devo pesare uso un gancio dinamometrico, il carico è meglio vedere dove si trova realmente poichè il visualizzatore non mi mostra ostacoli o peggio ancora dei pericoli. E poi, a quando il collegamento a SKY , così il gruista si rilassa meglio?( scusa l'ironia)

                                                            Commenta

                                                            Caricamento...
                                                            X