MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Caricatori oleodinamici

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • #31
    x olmo

    sicuramente il caricatore oleodinamico rispetto alla gruetta che monta il carro x l'unifeed è molto piu potente e veloce,però ci vuole anche un altro trattore per azionarlo,e se non ti serve per fare altri lavori,come x fortesque che ci deve fare l'unifeed x le pecore quei pochi mesi all'anno quando i pascoli sono secchi,secondo me non è conveniente acuistarlo.
    [size=4][color=yellowgreen][color=seagreen]Luca[/color] [/color][/size]

    Commenta


    • #32
      Non sono d'accordo,perche' dato che i carri unifeed hanno una propria batteria,basta staccare il carro vicino al silo a trincea dopo aver macinato il fieno e dopo aver programmato il peso,attaccare il caricatore e caricare il silomais.
      D'altronde caricare direttamente il silomais dalla trincea con la gruettina dei carri unifeed e' un lavoro praticamente impossibile,a meno che se l'alternativa e' farlo a mano...............
      Il fatto e' che,pur essendo il mio carro circa 88 q.li vuoto,la pala della gruettina non aveva mordente in senso verticale.

      Commenta


      • #33
        Anche secondo me è pratimente impossibile usare il caricatore idraulico dell'unifeed...il caricatore idraulico trainato potrebbe essere una soluzione comunque il lavoro non è sempre ottimale....
        Nel caso il caricatore non fosse disponibile in azienda scarterei l'idea di acquistarne uno solo per caricare l'insilato ma andrei a cercare uno di quei nastri trasportatori dotati di fresa fanno un migliore lavoro e permettono di dosare meglio il prodotto da caricare.
        [FONT=Comic Sans MS]Gianpietro[/FONT]

        Commenta


        • #34
          si di cucchiai modificati x caricatori frontali ce ne sono,infatti all'eima ne ho visto uno che aveva la benna con una lama che tagliava il silomais verticalmente e lateralmente in modo da formare un blocco,e quello credo sia veramente un ottima trovata
          [size=4][color=yellowgreen][color=seagreen]Luca[/color] [/color][/size]

          Commenta


          • #35
            Originalmente inviato da Gianpi
            Anche secondo me è pratimente impossibile usare il caricatore idraulico dell'unifeed...il caricatore idraulico trainato potrebbe essere una soluzione comunque il lavoro non è sempre ottimale....
            Nel caso il caricatore non fosse disponibile in azienda scarterei l'idea di acquistarne uno solo per caricare l'insilato ma andrei a cercare uno di quei nastri trasportatori dotati di fresa fanno un migliore lavoro e permettono di dosare meglio il prodotto da caricare.
            Concordo con quanto sostanzialmente dite; ma se uno deve comprare il carro piuttosto della gruetta non è meglio che monta la sua bella fresa desilatrice e con un trattore fa tutto? Qualcuno dirà che ho scoperto l'acqua calda. Ma se devo spendere i soldi x la gruetta o per il caricatore monto la mia bella fresa. I desilatori per conto propio o sono mossi da motore elettrico o da un trattore...nel primo caso devi avere la 380 volt disponibile vicina e in alcune aziende magari la linea elettrica non è posta vicino alla trincea. Secondo caso vecchio trattore attaccato fisso al desilatore in inverno tiri le madonne xkè magari non parte.

            La mia semplice esperienza da piccolo allevatore utilizzo il caricatore carrellato per fieno e fasciato. Mentre il silomais lo desilo.
            Il caricatore del trattore lo escluderei se sbagli manovra passi magari tutta la giornata a disingolfare il carro xkè magari anche se lo fai girare al contrario non si "sbroglia" pregando di non aver piegato la coclea.
            Comunque anche con il caricatore carrellato occore un po l'occhio perchè se hai fretta e calchi un po la mano il trattore fa dei bei versetti.
            Da varie esperienze fatte con mio carro occhio ai prodotti lunghi e al fasciato; prima il fieno secco e poi il fasciato caricato con parsimonia....
            Ultima modifica di

            Commenta


            • #36
              Foto argenterio

              Non guardate le foto nei particolari ho già fatto qualche danno....
              Attached Files

              Commenta


              • #37
                Che ci fa quel vitellino solo soletto legato nell'angoletto?

                Concordo con quello detto da trottolino la fresa integrata sul carro è la scelta migliore , oltre ad essere partica lascia il fronte del silo più pulito.
                [FONT=Comic Sans MS]Gianpietro[/FONT]

                Commenta


                • #38
                  Giusto Trottolino,sposta tutto,continueremo nella sede opportuna.
                  Tussi trainato buona macchina,non altrettanto dei semoventi fino a poco tempo fa.Che modello hai di Argenterio ?
                  Io ho una Vaia Car 27R da 40 quintali senza zavorra,che ormai non fanno piu' perche' Vaia Car fa praticamente solo semoventi per le ferrovie e macchinari vari per le stesse.L'avevo comprata nuova un po' di anni fa e ne sono supersoddisfatto.

                  Commenta


                  • #39
                    Originalmente inviato da olmo
                    Tussi trainato buona macchina,non altrettanto dei semoventi fino a poco tempo fa.Che modello hai di Argenterio ?
                    Io ho una Vaia Car 27R da 40 quintali senza zavorra,che ormai non fanno piu' perche' Vaia Car fa praticamente solo semoventi per le ferrovie e macchinari vari per le stesse.L'avevo comprata nuova un po' di anni fa e ne sono supersoddisfatto.
                    Il mio è il tipo pesante; come avrai visto dalla foto ha i comandi servoidraulici. 12 q con esteso tutto il braccio li solleva comodamente. E'omologato per la circolazione stradale. Lo trovo veloce rispetto al precedente Bruni.
                    Accelero il trattore a 800 giricon la pdf a 540 ,con la eco al minimo.

                    Commenta


                    • #40
                      qui da me vanno molto gli scalmana... ce ne sono parecchi.... visto che qui li usiamo tantissimo... io personalmente ho comprato un rottame 2 anni fa e adesso sto cercando di risistemarlo un po... però non capisco una cosa... perche tante volte mentre svuoto la letamaia e sollevo una forcata devo tenere stretta la pinza con la leva se no mi si apre???? adesso ho cambiato un pistone che perdeva tantissimo e cambiato una cannetta che in alcuni punti trasudava... da quando ho rimontato il tutto non l'ho ancora provata... anche percè dentro c'è dell olio bruciato(NON L'HO MESSO IO L'HO PRESA COSI) pero un agrioltore qui vicino mi ha detto che per quello cha la uso io posso benissimo evitare di comprare il suo olio e andare avanti con quello bruciato... acnhe perchè salterà fuori sicuramente qualche altra perdita tra non molto... voi cosa ne dite???
                      Ultima modifica di

                      Commenta


                      • #41
                        io devo pulire le lettiere e pensavo ad un cantiere fatto dal 70/90 con la palina posteriore che scaricava in un mucchio poi di caricare lo spandiletame col caricatore trainato. Mi sembra meno distruggente che montare un caricatore frontale anche se piu lungo. Cosa ne pensate?

                        Commenta


                        • #42
                          visto che mi è capitata sottomano posto la foto del mio (a dire il vero è di mio nonno) vecchio (vecchissimo ) caricatore oleodinamico
                          Attached Files

                          Commenta


                          • #43
                            antonio dipende quante ne devi pulire di lettiere!!! io gia nel mio piccolissimo me lo sogno di notte un trattore con il caricatore frontale per spostare il letame ma purtroppo resterà sempre un sogno!!! comunque anchio faccio come hai detto tu... le pulisco col la pala dietro al trattore e poi se devo caricare i carri uso la benna!!! però se hai la possibilità,lo spazio e una superficie non proprio piccola da pulire ti conviene!!!(sfilare le pretri in retro è divertente ma allo stesso tempo hai il cuore in gola perchè io se sono lanciato e tocco quanco viene giu tutto o quasi!!)

                            Commenta


                            • #44
                              caricatore usato

                              ho trovato questo caricatore usato da un'azienda agricola.
                              3.000 euro per niente trattabili.

                              come vi sembra.

                              ciao
                              Attached Files

                              Commenta


                              • #45
                                Originalmente inviato da ORSOALVOLANTE Visualizza messaggio
                                ho trovato questo caricatore usato da un'azienda agricola.
                                3.000 euro per niente trattabili.

                                come vi sembra.

                                ciao
                                Che è sano nel senso sembra che sia stata rinforzata dove appoggia il perno del primo braccio e sembra che la ralla sia nuova se è così e la pompa fà il suo dovere prendilo......
                                [font=Arial Black]Nel dubbio accellera[/font]

                                Commenta


                                • #46
                                  Originalmente inviato da Toxi 82 Visualizza messaggio
                                  Che è sano nel senso sembra che sia stata rinforzata dove appoggia il perno del primo braccio e sembra che la ralla sia nuova se è così e la pompa fà il suo dovere prendilo......
                                  quando sono andato a vederlo mi ha dato la stessa impessione, che abbiano rinforzato l'attacco.
                                  la ralla non spande un goccio di olio, poi devo ripassare perchè sono d'accordo che me lo attaccano ad un trattore per provarlo. ha solo da rifare lo stelo del pistone che chiude le forche, è rigato e trafila parecchio olio ma hanno detto che se ne occupano direttamente loro.

                                  ciao

                                  Commenta


                                  • #47
                                    per pulire il fondo della concimaia, uno strato di 40cm semiliquido che con il ragno non riesco a caricare, secondo voi è meglio prendere una benna per la pulizia dei fossi od una benna a mordente da attaccare al carica letame.
                                    aspetto i vostri consigli

                                    ciao

                                    Commenta


                                    • #48
                                      salve a tutti...un classico caricaletame oleodinamico medio con due ruote funzionante dalla pto usato, mi chiedevo come potevo controllare il suo stato di usura . Grazie

                                      [
                                      Ultima modifica di Motivo: così non è contro il regolamento del forum

                                      Commenta


                                      • #49
                                        Originalmente inviato da moles Visualizza messaggio
                                        ...un classico caricaletame oleodinamico medio con due ruote funzionante dalla pto usato, mi chiedevo come potevo controllare il suo stato di usura...
                                        Così a vista, manutenzione generale, perdite di olio, verifica delle leve di comando (troppo gioco, oppure indurimento o scatti improvvisi), usura pneumatici, eventuali piegature anomale della struttura o saldature e rinforzi sulla stessa.
                                        Controllo serbatoio olio idraulico, livello, filtro e presenza di acqua nell' olio.
                                        Steli dei cilindri idraulici rigati oppure arruginiti (peggio ancora se piegati) gioco del moltiplicatore di giri della pompa (se ne è dotato).
                                        Con un palanchino (piede di porco o leva) controllare eventuali giochi su ralla, perni ed articolazioni varie.
                                        Documentazione se possibile.

                                        Poi andrebbe fatta la prova pratica, collegandolo al trattore e verificando il funzionamento.
                                        Fluidità nei movimenti, capacità di sollevamento (se si riesce a sollevare più del dovuto, ed il caricatore stesso tende ad alzarsi da terra, potrebbero esserci problemi con l'idraulica oppure la stessa essere stata manomessa, in queste situazioni l'utilizzo diventa pericoloso), velocità dei movimenti e stessa verifica per eventuali giochi su articolazioni o ralla.
                                        Se possibile dare modo all'olio di scaldarsi ber bene (utilizzo intensivo) e verificare se ci sono differenze.
                                        Eventuali trafilamenti interni (sollevando un peso e lasciandolo in altezza, verificare se il braccio tende ad abbassarsi).

                                        Se hai un meccanico di fiducia o persona preparata in materia puoi sempre farti assistere, molte volte 4 occhi sono meglio di 2.
                                        Marco B

                                        Commenta


                                        • #50
                                          Mi permetto di aggiungere alla checklist:
                                          - verifica se e quanto siano i giochi delle aste di comando dei pistoncini (trattandosi di ferro e non acciaio, l'usura in questio snodi dice molto circa la vita del mezzo)
                                          - verifica di quanto siano modulabili i comandi delle leve, cióé, dopo quanto sia controllabile la progressivitá e la velocitá di ogni azionamento. Se il distributore ha lavorato molto, diventa piú difficile far muovere molto lentamente i cilindri.
                                          - Se poi i cilindri non mantengono la posizione, puó essere dovuto o a trafilamenti sulle guarnizioni dei pistoni dentro ai cilindri, oppure a trafilamento dei pistoncini dei distributori (e in quel caso il mezzo avrebbe lavorato davvero moooolto)
                                          - Attenzione alle pompe idrauliche senza moltiplicatore: ce ne sono molte in giro, io me la sono trovata nel caricatore. Sono pompe per utilizzo non continuativo, normlamente erano sui rimorchi, per il sollevamento del cassone. Quelle pompe hanno tenute particolari, difficili da trovare come ricambio, e, contrariamente alle pompe moderne con moltiplicatore, la tenuta alla pressione é fatta direttamente da queste. Per verificare perdite, fai girare la PDF ai massimi giri e fai sollevare un carico notevole. se noti perdite intorno all'asse della pompa, preventiva la sostituzione.

                                          Commenta


                                          • #51
                                            Originalmente inviato da GiancaMI Visualizza messaggio
                                            Non guardate le foto nei particolari ho già fatto qualche danno....
                                            Buongiorno,
                                            sarei interessato, è ancora disponibile?
                                            Grazie

                                            Commenta


                                            • #52
                                              Volevo sapere se in un caricatore trainato si può installare un pettine per olive e come funzionerebbe grazie

                                              Commenta

                                              Annunci usato

                                              Collapse

                                              Caricamento...
                                              X