MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Generatori di corrente

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Generatori di corrente

    Dato che le aziende agricole posseggono trattori, esistono in commercio generatori di corrente elettrica da 3 ai 5 kw da applicare alla presa di forza? Scusate la mia ignoranza, ma sarebbe un risparmio in confronto ai motorizzati a benzina, sia all'acquisto e anche dopo..
    av salùt tòt

  • #2
    E d'altronde non sò se sia un risparmio il fatto di applicare un generatore alla presa di forza,il generarore carrellato diesel che ho io è da 5,5 Kva e consuma sui 0,7 lt/h di gasolio(provato più volte,ha già 200 ore abbondanti),non penso un trattore agricolo consumi meno di così,ansi penso si assesti sui 4 o più lt/h..L'unica comodità secondo il sottoscritto è che una volta agganciato lo trasporti senza difficoltà in luoghi difficilmenti accessibili in altri modi...Ciao

    Commenta


    • #3
      dal lato dei consumi sono assolutamente perdenti, è solo un discorso di comodità, se vuoi alimentare qualcosa per lungo tempo allora devi andare su generatori com motore.
      io da anni ho un gruppo elettrogeno da 4 Kva trifase 4 poli alimentato a benzina\GPL che consuma pochissimo.

      Commenta


      • #4
        beh, potrei avere anche un trattorino da venti trenta cavalli parsimonioso. Come prezzo all'incirca come siamo, e quanto si risparmierebbe?
        av salùt tòt

        Commenta


        • #5
          Originalmente inviato da tocia Visualizza messaggio
          beh, potrei avere anche un trattorino da venti trenta cavalli parsimonioso. Come prezzo all'incirca come siamo, e quanto si risparmierebbe?
          Trifase o monofase?
          Se l'uso è occasionale non è certamente una questione consumi
          Nelle fiere vedevo dei 20kVA(16/17kW) a 1300 euro,più piccoli non saprei
          Però non credo ti convenga pensare ai piccolissimi,non dovrebbe esserci una differenza proporzionale e magari hai delle possibilità in più
          Dipende sempre dalle tue esigenze
          E' molto comodo avere una presa con sezionatore per collegarsi in alternativa all'alimentazione enel in caso di interruzioni ti colleghi e sei a posto anche per la casa o azienda.
          Quanti kW hai di contatore?
          Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

          Commenta


          • #6
            conviene sempre un trifase sovradimensionato a 4 poli, e poi se serve il monofase si ricava dal trifase.

            Commenta


            • #7
              Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
              E' molto comodo avere una presa con sezionatore per collegarsi in alternativa all'alimentazione enel in caso di interruzioni ti colleghi e sei a posto anche per la casa o azienda.
              Quanti kW hai di contatore?
              Pensavo fossero più costosi, allora il ciocco grande in euri è il motore! Scusa la mia ignoranza in materia Mefito, non capisco il tuo passaggio sopra quotato, parlami terra a terra...grazie!!
              av salùt tòt

              Commenta


              • #8
                Originalmente inviato da tocia Visualizza messaggio
                Pensavo fossero più costosi, allora il ciocco grande in euri è il motore! Scusa la mia ignoranza in materia Mefito, non capisco il tuo passaggio sopra quotato, parlami terra a terra...grazie!!
                L'alternatore costa poco,c'e il telaio,un moltiplicatore ed il quadro elettrico.
                Basta che fai predisporre al tuo elettricista una spina per un collegamento volante dell'impianto fisso (a valle del contatore)con un sezionatore/interruttore(o come diavolo si chiama) che impedisca che la corrente del generatore vada in rete.
                Se manca la linea enel devi solo attaccare la spina al generatore,girare il sezionatore accendi il trattore e tu hai ancora la tensione in tutto l'impianto fisso.
                Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                Commenta


                • #9
                  mm..penso di aver capito , io pensavo di staccar l'interruttore enel e dar corrente da una presa qualsiasi, ma cuocerei l'entrata se la "macchina " è potente, giusto?? ciaoo e grazie x adesso, poi ti pagherò nà bevuta!!
                  av salùt tòt

                  Commenta


                  • #10
                    Originalmente inviato da tocia Visualizza messaggio
                    mm..penso di aver capito , io pensavo di staccar l'interruttore enel e dar corrente da una presa qualsiasi, ma cuocerei l'entrata se la "macchina " è potente, giusto?? ciaoo e grazie x adesso, poi ti pagherò nà bevuta!!
                    Non devi pensare a nulla,devi far fare l'intervento ad un tecnico abilitato che oltre a sapere cosa fare te lo certifica.
                    Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                    Commenta


                    • #11
                      consiglio motore gruppo elettrogeno

                      a proposito di generatori di corrente, devo comprare un generatore di corrente di piccole dimensioni, per tenerlo per caricare le batterie e per una pompa, per non portarmi appresso quello che ho già in casa e che è un po scomodo da trasportare, e stavo guardando in giro per un generatore de 2 KW di piccole dimensioni ed economico, anche perchè dovrei lasciarlo in una casetta in campagna e ... potrei anche non ritrovarlo piu ! ma... ho notato girando sia vari rivenditori che brico fai_da_te che molti generatori montano un motore simile al GX200 o GX270 honda, però ce ne sono parecchi che ne montano uno simile, ma non è honda, però è del tutto simile, pare copiato, e naturalmente costano mooolto meno, la domanda è ma se compro un generatore con un motore di " marca ignota " poi nel caso si rompa qualcosa, i ricambi dove li trovo ? cioè sono cloni cinesi nei quali posso scambiare i ricambi ? qualcuno ne possiede uno cinese e sa dove reperire i ricambi ? e\o come va. grazie della risposta

                      http://www.honda-engines.com/engines/gx200.htm

                      http://www.alibaba.com/product-gs/51...ne_Engine.html

                      http://www.alibaba.com/product-gs/50...5HP_VG200.html

                      Commenta


                      • #12
                        per la regolazione della frequenza è un mistero, anche io mi sono provato ad informare per cercare di trovarne uno a buon prezzo, parlando con il rappresentante gli ho chiesto come faceva ad effettuare la regolazione in base al carico e lui mi ha detto che era elettronica, a questo punto tre sono le alternative:
                        1) il rappresentante non ci capisce un cavolo, e con regolazione elettronica si riferiva alla protezione dalle sovratensioni
                        2) il gruppo è dotato di un inverter fatto come si deve, che provvede a tenere sempre costante la frequenza (molto improbabile in quanto il costo dell'inverter è molto maggiore rispetto a quello di tutto il generatore)
                        3) (alternativa piu probabile) la moltiplica dell'alternatore è calcolata in modo da girare a 3000 rpm (ad esempio) con i 540 rpm della presa di forza (diciamo 2000 rpm del motore) considerando che il motore del trattore è notevolmente sovravimensionato rispetto alla potenza elettrica massima erogabile dal generatore, una qualsiasi variazione di carico da parte dell'utilizzatore (un trapano che si accende per esempio) indurrebbe una variazione del regime di rotazione del motore trascurabile, di conseguenza la frequenza varierebbe in maniera trascurabile;

                        unico appunto: il motore consumerebbe troppo gasolio!

                        spero di essermi spiegato!
                        Giovanni

                        Commenta


                        • #13
                          per la frequenza fissa sui 50hz si utilizzano alternatori/motori asincroni
                          l'alternatore asincrono non ha problemi di frequenza da sempre la frequenza per il quale viene alimentato per generare il campo
                          ha anche il vantaggio di essere eterno in quanto non ha spazzole al contrario di tutti gli alternatori sincroni

                          Commenta


                          • #14
                            Originalmente inviato da ismaael Visualizza messaggio
                            per la frequenza fissa sui 50hz si utilizzano alternatori/motori asincroni
                            l'alternatore asincrono non ha problemi di frequenza da sempre la frequenza per il quale viene alimentato per generare il campo
                            ha anche il vantaggio di essere eterno in quanto non ha spazzole al contrario di tutti gli alternatori sincroni
                            NO, non è corretto, l'asincrono funziona solamente se inserito in rete, infatti la corrente di eccitazione è assorbita dalla rete, quando poi si supera la velocità di sincronismo ( x un 4 poli 1500 giri ) allora il motore asincrono genera corrente, ci sono anche metodi per eccitarlo con condensatori , ma la tensione non è stabilizzata e funziona solo con carichi resistivi o induttivi di piccola potenza, in quanto dei grandi carichi induttivi fanno diseccitare il generatore.

                            i generatori sincroni poi esistono anche senza spazzole e sono i brushless, hanno un avvolgimento aggiuntivo sul rotore chiamato bobina eccitatrice , e un corrispondente sullo statore.
                            http://alternators.leroy-somer.com/P...olesTri-en.php

                            Commenta


                            • #15
                              Originalmente inviato da scall Visualizza messaggio
                              NO, non è corretto, l'asincrono funziona solamente se inserito in rete,
                              giustissimo!

                              scall secondo te come risolvono (se risolvono) il problema della regolazione in funzione del carico?
                              Giovanni

                              Commenta


                              • #16
                                Originalmente inviato da Babydriver Visualizza messaggio
                                giustissimo!

                                scall secondo te come risolvono (se risolvono) il problema della regolazione in funzione del carico?
                                in cosa nel generatore asincrono o in quello attaccato alla presa di forza ?

                                in quello asincrono normalmente si usa nelle piccole centrali idroelettriche connesse in rete, e allora non c'è bisogno di regolazione perchè la rete assorbe tutta la corrente prodotta , c'è solo bisogno della protezione di max corrente e il freno nel caso che il generatore si disecciti e vada in fuga. e deve rispondere all DK5490

                                secondo me in quelllo attaccato alla presa di forza c'è solo una regolazione della tensione probabilmente con regolazione avr o compound o roba simile e non della frequenza, la frequenza varia di qualche Hz, come è stato detto nei post prima è che il carico rispetto alla potenza erogata alla presa di forza è di entità limitata e quindi non riduce di molto il numero dei giri, probabilmente sopra c'è montato un frequenzimentro e un voltmetro, e uno accelera fino ad ottenere i 50 Hz, tanto qualche Hz in piu o meno non fa differenza per la maggior parte dei carichi collegati.

                                Commenta


                                • #17
                                  Originalmente inviato da scall Visualizza messaggio
                                  in cosa nel generatore asincrono o in quello attaccato alla presa di forza ?

                                  si, mi riferivo a quelli per trattore, quindi fatti funzionare off-grid

                                  si potrebbe implementare un controllo PID o qualcosa di simile su un generatore simile? sempre fatto a livello artigianale, piu che altro per imparare ad usare plc, encoder e attuatori?
                                  Giovanni

                                  Commenta


                                  • #18
                                    Originalmente inviato da Babydriver Visualizza messaggio
                                    si, mi riferivo a quelli per trattore, quindi fatti funzionare off-grid

                                    si potrebbe implementare un controllo PID o qualcosa di simile su un generatore simile? sempre fatto a livello artigianale, piu che altro per imparare ad usare plc, encoder e attuatori?
                                    si, si potrebbe, ma .....come si fa poi a certificarlo ? cioè bisognerebbe mettere un sensore ottico sull'albero e un attuatore sull'acceleratore, ma..... poi non si riesce a certificarlo e se succede qualcosa le assicurazioni non rispondono, quindi non conviene, conviene usare il generatore così come è con carichi che non necessitano di regolazione precisa della frequenza, tanto 45 o 55 ha non influiscono sul funzionamento , ( tranne rari casi di apparechi delicati ) se poi uno vuole la stabilità allora si compra un gruppo elettrogeno che tra l'altro consuma infinitamente di meno, e se vuole consumare ancora meno ci mette il gpl.

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Comunque 2 o 3 Hz in più od in meno non mi risulta siano così disastrosi,sono anni che adopero generatori di vari modelli e caratteristiche di funzionamento e l'unica volta che si è "bruciato" un'utensile è stato quando avevo preso un gruppo elettrogeno nuovo (così come lo era l'utensile)di "marca" che purtroppo era stato mal tarato in fabbrica a 260 Volt e quasi 60 Hz,diciamo che l'abitudine ad usarli senza mai avere problemi per anni quella volta c'ha fregato in quanto ci limitavamo al controllo livelli olio e combustibile invece del voltmetro......Comunque è passato tutto in garanzia quella volta..Ciao

                                      Commenta


                                      • #20
                                        noi intendevamo però un brusco calo dei giri tipo quando si collega un carico prossimo alla potenza max erogabile o durante l'avvio di un motore , un 10% in + o - non fa nessuna differenza.

                                        Commenta


                                        • #21
                                          ma.... sono affidabili, nel senso durano ? i cinesi, o è meglio cercare gli honda originali o addirittura un lombardini o acme. perchè la differenza di prezzo è enorme !

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originalmente inviato da scall Visualizza messaggio
                                            ma.... sono affidabili, nel senso durano ? i cinesi, o è meglio cercare gli honda originali o addirittura un lombardini o acme. perchè la differenza di prezzo è enorme !
                                            Dipende dalle tue esigenze,tieni presente che nei modelli cinesi il numero di modello non indica la potenza,che potrebbe anche essere la metà.
                                            Se poi tenti di utilizzarli al massimo è possibile che "non passino la notte".
                                            Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
                                              Dipende dalle tue esigenze,tieni presente che nei modelli cinesi il numero di modello non indica la potenza,che potrebbe anche essere la metà.
                                              Se poi tenti di utilizzarli al massimo è possibile che "non passino la notte".
                                              e tra gli honda e lombardini ?

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Beh non è solo il motore che rende più o meno affidabile un gruppo elettrogeno,dire sia meglio un lombardini od un honda più di tanto non significa,casomai un lombardini abbinato ad un mase od un honda abbinato ad un perin o laser (sono solo esempi)..Io per esempio ho un Yanmar diesel(Honda) abbinato ad un alternatore Mase ed un'altro assemblato cinese che và meglio del primo con già 270 ore all'attivo...

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originalmente inviato da scall Visualizza messaggio
                                                  e tra gli honda e lombardini ?
                                                  Non ho la possibilità di fare paragoni.
                                                  Ho solo visto una casistica limitata in un centro di vendita assistenza.
                                                  Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Scuate,ma se uno dispone di regolazione elettronica motore che mantiene inalterati i giri indipendentemente dal carico(sempre che non superi la potenza erogabile)una volta memorizzati i giri giusti non dovrebbero esserci problemi di voltaggio e frequenze, giusto?

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originalmente inviato da 450 V Visualizza messaggio
                                                      Scuate,ma se uno dispone di regolazione elettronica motore che mantiene inalterati i giri indipendentemente dal carico(sempre che non superi la potenza erogabile)una volta memorizzati i giri giusti non dovrebbero esserci problemi di voltaggio e frequenze, giusto?
                                                      si, esatto, ma non tutti sono così

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Quale generatore per spaccalegna

                                                        Ciao a tutti volevo chiedervi un consiglio su quale generatore di corrente prendere per il mio spaccalegna il generatore che mi hanno proposto è un arbge5000m e lo spaccalegna è un zambon 8t grazie
                                                        Attached Files

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Il motore elettrico quando assorbe?
                                                          E' questo il parametro determinante.

                                                          Commenta

                                                          Annunci usato

                                                          Collapse

                                                          Caricamento...
                                                          X