MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

TRINCIA consigli per gli acquisti

Collapse
X
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • TRINCIA consigli per gli acquisti

    Se vai sul loro sito dovresti trovare altre foto!

  • #2
    Trinciaerba - Trinciasarmenti

    Dovrei comprare un trincia erba-sarmenti, largo circa 3 metri al massimo 4. Potenza assorbita massimo 100 cv e con possibilità di un coperchio (come per le piccole trinciaerba da vigneto) per poter sminuzzare ulteriormente l'erba trinciata e lasciarla come concime nei campi.
    L'utilizzo principale è quello del primo taglio su un impianto di erbamedica.
    Non sò cosa prendere, ho visto una soluzione della Berti http://www.bertima.it/it/prod_frame.html ma dovrebbe avere un coperchio dietro per fare il "paching".
    Se avete qualche soluzione vi chiedo di aiutarmi
    Grazie a tutti

    Commenta


    • #3
      Ciao Bacospurio87,
      da quanto capisco vorresti acquistare una falciaerba (tu la chiami trinciaerba) per sfalciare l'erba medica. Secondo me se devi solo sfalciare (e quindi gestire un'inerbimento permanente) va benissimo una falciaerba, ma se vuoi anche trinciare i sarmenti è bene acquistare un trinciasarmenti, che trincia appunto eventuali residui di potature e in più trincia anche l'erba. La larghezza di lavoro non è paragonabile a quella di un falciaerba, il quale può avere una larghezza di lavoro anche di 4 metri con una potenza assorbita di circa 60 cv. Una trinciasarmenti, a parità di potenza assorbita, ha una larghezza di lavoro di al max. 2 metri.
      Dipende da come vuoi organizzare l'attività, perchè anch'io, che ho già una trincia da 180 cm di larghezza di lavoro, vorrei acquistare una falciaerba a larghezza variabile di circa 4 mt. di larghezza lavoro: utilizzerei la trincia per triturare i residui di potatura, e la falciatrice per gli sfalci successivi dell'erba: avrei consumi di gasolio minori, più capacità lavorativa (180 cm. contro 4 mt.) e maggiore velocità di esecuzione dell'operazione. Berti ha iniziato quest'anno la produzione delle falciaerba, ma altri produttori hanno macchine ben collaudate.
      Questo il mio pensiero, attendo anch'io giudizi di altri, meglio se utilizzatori pluriennali, in merito a ciò.

      Saluti

      Commenta


      • #4
        ciao a tutti. dovrei acquistare un trinciaerba ma non so se il mio trattore c'è la fa a farlo andare...vorrei prendere un trincia da 1.80mt per collegarlo ad un antonio carraro mod 7500 (68 hp)...secondo voi c'è la fa a farlo andare???

        Commenta


        • #5
          Originalmente inviato da skap Visualizza messaggio
          vorrei prendere un trincia da 1.80mt per collegarlo ad un antonio carraro mod 7500 (68 hp)...secondo voi c'è la fa a farlo andare???
          A livello di potenza non dorebbero esserci controindicazioni...
          Sul fattore capacità sollevamento del trattore non mi esprimo in quanto non ho esperienze dirette.
          Ceppi c'è!

          Commenta


          • #6
            se prendi un 180 , prendilo con lo spostamento idraulico , e le pulegge di rinvio almeno 4 gole , se c'e la possibilita di scelta

            come potenza dovrebbe farcela , non volerai con gli stocch idi certo

            io la ho della stessa misura , con i martelli da sarmenti , spostamento e sponda , della TCE , che assomiglia molto alla becchio e mandrile , non vorrei diere che solo la stessa macchina, per fare fine fa fine , ha qualche problema a far passare quando ci son molti residui ., siano essi stocchi , che erba spontanea dei gerbidi
            Gaute da suta

            Commenta


            • #7
              Originalmente inviato da ggyno
              a me sembra strano ,non ne avanzava molto motore con un 76 cv , piu di 13 mila mq all'ora in piano trinciando le erbacce ad agosto dopo grano non riuscivo a fare
              Se avevi un attrezzo di circa 2 metri significa che avevi una velocità di lavori di 7/8 km/h(tempi morti esclusi).
              Il carico motore è dato dalla velocità di avanzamento,basta quindi ridurre la velocità e si riduce il carico,oppure quello era il rapporto più corto?
              Non credo proprio.

              Originalmente inviato da skap Visualizza messaggio
              ciao a tutti. dovrei acquistare un trinciaerba ma non so se il mio trattore c'è la fa a farlo andare...vorrei prendere un trincia da 1.80mt per collegarlo ad un antonio carraro mod 7500 (68 hp)...secondo voi c'è la fa a farlo andare???
              Come potenza è un abbinamento corretto.
              Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

              Commenta


              • #8
                trinciare a 7 km /h non e' una velocita alta , considerando che con una larghezza di lavoro si 250 , non e' raro vedere i 110/90 all'opera, e vederli e andare sui 10km /h

                io cerco sempre di non sforzare piu di tanto il motore , anche perche il 651.4 ha poche prese d'aria e tende a scaldare , in genere metto una marcia inferiore e allungo leggermente il 3 punto
                Gaute da suta

                Commenta


                • #9
                  Originalmente inviato da ggyno Visualizza messaggio
                  trinciare a 7 km /h non e' una velocita alta , considerando che con una larghezza di lavoro si 250 , non e' raro vedere i 110/90 all'opera, e vederli e andare sui 10km /h

                  io cerco sempre di non sforzare piu di tanto il motore , anche perche il 651.4 ha poche prese d'aria e tende a scaldare , in genere metto una marcia inferiore e allungo leggermente il 3 punto
                  Tutte le variabili esistenti nell' applicazione della trinciatura, non permettono considerazioni basandosi semplicemente sulla velocità d' avanzamento.
                  Ceppi c'è!

                  Commenta


                  • #10
                    claudio siamo partiti col dire che un 68cv per una trincia da 180 e un al limite e' poco , dire che le variabii sono molte in trinciatura sono molte , cosa vuol dire? che un 80cv puo trainare un 3 metri , e un 110cv puo faticare con un 2,5?

                    troverei piu logico una trncia da 1,4/1.6 mt, con mazze e sponda senza spostamento
                    Gaute da suta

                    Commenta


                    • #11
                      Originalmente inviato da ggyno
                      dire che le variabili in trinciatura sono molte, cosa vuol dire?
                      Hai parlato d' aver visto trinciastocchi operare. Erano effettivamente trinciastocchi o mdelli concepiti per utilizzi promiscui?
                      Che utensili montavano? Coltelli, mazze o altro?
                      Se trinciavano stocchi, questi ultimi com'erano stati lavorati dalla barra di raccolta?
                      Se trinciava erba, quest' ultima com'era? Alta, fibrosa, legnosa?
                      E L' operatore con che compromesso d' altezza lavorava?

                      Come vedi le variabili possono essere molte...parlare solo di velocità, larghezza lavoro e potenza è riduttivo...
                      Ceppi c'è!

                      Commenta


                      • #12
                        e con un carraro 68 cv , probabilmente snodato in mezzo ,a carreggiata stretta ,non so quanto pesi , ma non penso piu di 20 /25 q.li consigliare un 1.8/2metri, secondo me non ha senso, visto anche il peso a sbalzo posteriore ,e i problemi di bilanciamento .....

                        visto che e' un trattore da frutteto si presume che debba lavorare gli scarti della potaura, oltre all'erba per cui , sicuramente ci vanno sotto le mazze , e non i coltelli , e gia li la trincia ha una inerzia maggore , per cui il motore sforza di piu , rispetto a un rotore coni coltelli.
                        Gaute da suta

                        Commenta


                        • #13
                          scusa ggyno, ma se ho detto che non ci sono problemi vuol dire che l'ho sperimentato, ce la fà in tutti i sensi , potenza , peso , ho macinato potatura a non finire e anche di quella grossa, tipo svestimento dei fruttiferi x abbattimenti con reversibile, ovvio che devi andare lento...dovrà pur macinare quel pò pò di roba!! saluti a tè o ggyno
                          av salùt tòt

                          Commenta


                          • #14
                            Originalmente inviato da ggyno Visualizza messaggio
                            e con un carraro 68 cv , probabilmente snodato in mezzo ,a carreggiata stretta ,non so quanto pesi , ma non penso piu di 20 /25 q.li consigliare un 1.8/2metri, secondo me non ha senso, visto anche il peso a sbalzo posteriore ,e i problemi di bilanciamento .....

                            visto che e' un trattore da frutteto si presume che debba lavorare gli scarti della potaura, oltre all'erba.
                            Se te la senti di trarre tutte queste conclusioni con i pochissimi riferimenti che abbiamo, fai pure. Per quanto mi riguarda, il mio ultimo messaggio era in risposta ad una tua specifica domanda...

                            Originalmente inviato da ggyno
                            sicuramente ci vanno sotto le mazze , e non i coltelli , e gia li la trincia ha una inerzia maggore , per cui il motore sforza di piu , rispetto a un rotore coni coltelli.
                            Sicuro che la maggior inerzia sia solo uno svantaggio? Mai sentito parlare di effetto volano e dell' energia disponibile nei momenti di picco?
                            Ceppi c'è!

                            Commenta


                            • #15
                              in un trinciastocchi o trinciaerba?
                              se avessero bisogno di un effetto volano i costruttori prima della fase di equilibratura avrebbero messo sul rotore delle masse a tale scopo.

                              pochi riferimenti per consigliare un trinciastocchi/trinciaerba? antonio carraro mod 7500 (68 hp) siamo partiti con questo modello di trattore per fre le valutazioni,o no?

                              a mio modo di vedere in questo e' meglio un modello piu stretto , primo perche in condizioni di poco spazio ti giri meglio , (se uno ha un trattore da frutteto , e' perche lo usa in spazi relativamente stretti) secondo perche avendo 70cv scarsi , nel caso uno dovesse trinciare dei residui di potature , o degli scarti delle piante da ardere ,impegna un bel po il motore , sopratutto con le mazze.

                              oltre tutto l'effetto volano si sente e serve sulle cippatrici, sulle trinciacaricatrici , ui trinciastocchi , ci va potenza in rapporto alla larghezza della trincia.

                              cioe' se noi facciamo un rapporto alla velocita di trinciatura , e la larghezza della trincia stessa , tenendo fermo il valore della potenza del trattore , al di la dei tempi morti di svolta sulle cavedagne ,e' anche vero che con un 65/70cv puoi trinciare con una larghezza di 2,30ma vai molto piano se entri in un campo a gerbido o in un campo con degli stocchi di un mais classe 500/600 non fai miracoli non vai oltre i 7/8000mq l'ora (claudio, non fai 2 giornate l'ora)
                              con una trincia piu stretta , prendendo 2 interfila e 2 file di mais , cioe prendendo in 2 passate 6 file di mais e 5 interfila, cioe la passata di una testata da 6 file di una mietitrebbia , riesci a fare molta piu strada con un 65/70cv
                              Gaute da suta

                              Commenta


                              • #16
                                Originalmente inviato da ggyno Visualizza messaggio
                                in un trinciastocchi o trinciaerba?
                                se avessero bisogno di un effetto volano i costruttori prima della fase di equilibratura avrebbero messo sul rotore delle masse a tale scopo.
                                Non sapevo ancora che gl' utensili applicati ai rotori pesassero zero...

                                Originalmente inviato da ggyno
                                pochi riferimenti per consigliare un trinciastocchi/trinciaerba? antonio carraro mod 7500 (68 hp) siamo partiti con questo modello di trattore per fre le valutazioni,o no?
                                certo, peccato però che

                                Originalmente inviato da ggyno
                                a mio modo di vedere in questo e' meglio un modello piu stretto , primo perche in condizioni di poco spazio ti giri meglio , (se uno ha un trattore da frutteto , e' perche lo usa in spazi relativamente stretti) secondo perche avendo 70cv scarsi , nel caso uno dovesse trinciare dei residui di potature , o degli scarti delle piante da ardere ,impegna un bel po il motore , sopratutto con le mazze.
                                si continua a parlare su condizioni di cui non si sà nulla..


                                Originalmente inviato da ggyno
                                oltre tutto l'effetto volano si sente e serve sulle cippatrici, sulle trinciacaricatrici , ui trinciastocchi , ci va potenza in rapporto alla larghezza della trincia.
                                Domanda OT: sulle attrezzature da te indicate non serve quindi potenza?


                                Originalmente inviato da ggyno
                                [cioe' se noi facciamo un rapporto alla velocita di trinciatura , e la larghezza della trincia stessa , tenendo fermo il valore della potenza del trattore , al di la dei tempi morti di svolta sulle cavedagne ,e' anche vero che con un 65/70cv puoi trinciare con una larghezza di 2,30ma vai molto piano se entri in un campo a gerbido o in un campo con degli stocchi di un mais classe 500/600 non fai miracoli non vai oltre i 7/8000mq l'ora (claudio, non fai 2 giornate l'ora)
                                con una trincia piu stretta , prendendo 2 interfila e 2 file di mais , cioe prendendo in 2 passate 6 file di mais e 5 interfila, cioe la passata di una testata da 6 file di una mietitrebbia , riesci a fare molta piu strada con un 65/70cv
                                Quindi dopo tutti questi calcoli, saprai con certezza indicarci delle velocità operative...
                                Ceppi c'è!

                                Commenta


                                • #17
                                  Originalmente inviato da ggyno Visualizza messaggio
                                  in e' anche vero che con un 65/70cv puoi trinciare con una larghezza di 2,30ma vai molto piano se entri in un campo a gerbido o in un campo con degli stocchi di un mais classe 500/600 non fai miracoli non vai oltre i 7/8000mq l'ora (claudio, non fai 2 giornate l'ora)
                                  Se non fai quella superfice con una 230,non la fai neppure con una 160.
                                  Io uso una 270 su mais 700 con un 90 0 anche 75 cv.
                                  Originalmente inviato da ggyno Visualizza messaggio
                                  con una trincia piu stretta , prendendo 2 interfila e 2 file di mais , cioe prendendo in 2 passate 6 file di mais e 5 interfila,
                                  Già questo calcolo mi sfugge,cioè se con una passata fai 2 file e due interfila,come fai con due a fare 6 file e 5 interfila?

                                  Originalmente inviato da ggyno Visualizza messaggio
                                  cioe la passata di una testata da 6 file di una mietitrebbia , riesci a fare molta piu strada con un 65/70cv
                                  Si,fai più strada linearmente,ma con una larghezza di lavoro inferiore e tempi morti maggiori,per cui alla fine avrai anche meno superfice
                                  Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                                  Commenta


                                  • #18
                                    trincia per 25 cv (cambio rotazione)

                                    Ciao a tutti, vorrei comprare una trincia per il mio lombardini castoro. Il (problema che ho la presa di forza che gira in senso antiorario, a questo punto mi chiedevo se prendendo una trincia normale posso invertire gli ingranaggi. Ho sentito un venditore e mi ha detto che si può ma solo in alcune macchine. Se qualcuno ha esperienza in merito spero possa darmi risposte. Vi ringrazio ciao Dany

                                    Commenta


                                    • #19
                                      ciao Dany a me lo hanno fatto lavoro anno modificato da dentre la presa di forzo aggiungendo un ingranagio un altro albero in modo da far invertire la rotazione

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Ciao dani636 ma come è possibile che la presa di forza giri in senzo antiorario, io o 3 trattori ma anche il same leone 75 la presa gira in senso orario

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Buona sera a tutti e buon 2011.Ho una domanda da farvi ,siccome sono interessato a uno di questi attrezzi quale e`la differenza tra trincia una trinciasarmenti e un trinciastocchi.Scusate la mia inesperienza.Grazie

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originalmente inviato da vito52 Visualizza messaggio
                                            Buona sera a tutti e buon 2011.Ho una domanda da farvi ,siccome sono interessato a uno di questi attrezzi quale e`la differenza tra trincia una trinciasarmenti e un trinciastocchi.Scusate la mia inesperienza.Grazie
                                            Buon 2011 anche a te.

                                            Con il termine trincia, s' indica generalmente qualunque tipologia d' attività.

                                            Differenze sostanziali sono legate al dimensionamento cassa ed alla tipologia d' utensile montato.

                                            Per le sermenti si utilizzano casse chiuse, che trattengono di più il prodotto da lavorare.

                                            Per gli stocchi invece, la cassa è generalmente più voluminosa (anche per accogliere il rotore che ha dimensioni maggiori) e dotate d' apertura posteriore regolabile. Questo perché il volume degli stocchi da lavorare è maggiore e quindi la macchina dev' essere in grado di scaricare volumi importanti di materiale.

                                            Quanto sopra è comunque relativo, perché conosco operatori che hanno poca superficie e riescono ad utilizzare un trinciasermenti anche come trinciastocchi.
                                            Ceppi c'è!

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Grazie"Cepy 75"del chiarimento ora ho capito,io ho un same corsaro 70 pensi che andrebbe bene per uno di questi ?

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originalmente inviato da vito52 Visualizza messaggio
                                                Grazie"Cepy 75"del chiarimento ora ho capito,io ho un same corsaro 70 pensi che andrebbe bene per uno di questi ?
                                                A parte dimensionamento e massa, non vedo problemi a livello di motore.
                                                Che prodotto devi lavorare?
                                                Ceppi c'è!

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Da un pò sto cercando delle trinciatrici sia usate che nuove. Ho pensato alle agricom modello special 150-160, fornito di pistone idraulico, ruote anteriori, e da quello che ho capito in fiera dovrebbe avere di serie gli spuntoni e la quarta cinghia. Per il peso dovrebbe essere circa 450kg. Questi trincia li producevano a Imola, ma molto probabilmente qualche anno fà è stata acquistata da una ditta di Taranto, e la produzione è stata spostata la e la parte logistica è rimasta a Imola (almeno a me è stato detto così). A me sembrano fatti bene, ma il fatto che qui da me non li ha nessuno (e sono a pochi chilometri da Imola) mi porta ad avere qualche dubbio. Di usato di queste macchine si trova poco(potrebbe essere un altro campanello d'allarme, e si ribadisce il fatto che in pochi l'hanno comprata) e sono costretto a comprarla nuova, da quello che diceva il tipo dovrebbe costare sui 3k€. In generale voi che ne pensate?

                                                  Albe, www.albe.tk

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originalmente inviato da Albe655C Visualizza messaggio
                                                    Di usato di queste macchine si trova poco(potrebbe essere un altro campanello d'allarme, e si ribadisce il fatto che in pochi l'hanno comprata) e sono costretto a comprarla nuova, da quello che diceva il tipo dovrebbe costare sui 3k€. In generale voi che ne pensate?
                                                    Non conosco il marchio da te nominato ma, a livello generale, sono attrezzature che si trovano relativamente poco sul mercato usato perché o sono alla frutta e non c'è convenienza nel ripristinarle oppure sono troppo recenti con cifre che fanno preferire l' acquisto del nuovo. Qualche bella occasione può capitare ugualmente, ma sono casi molto rari.
                                                    Originalmente inviato da Vito52
                                                    Io non lavoro nulla solo per tener pulito il mio terreno tre ettari, ho visto quello che mi e costato e allora mi e venuta l`idea tanto il e trattore e la,penso di optare per la sermenti cosa mi consigli.Grazie
                                                    Direi che non dovresti avere problemi con una trinciasermenti, poi dipende da ciò che riesci a trovare sul mercato.
                                                    Ceppi c'è!

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Originalmente inviato da cepy75 Visualizza messaggio
                                                      Non conosco il marchio da te nominato ma, a livello generale, sono attrezzature che si trovano relativamente poco sul mercato usato perché o sono alla frutta e non c'è convenienza nel ripristinarle oppure sono troppo recenti con cifre che fanno preferire l' acquisto del nuovo. Qualche bella occasione può capitare ugualmente, ma sono casi molto rari.
                                                      Grazie mille per la risposta ma se dovessi acquistare una trincia usata cosa potrei provare al volo quando la vado a vedere? Sui giornali di annunci ogni tanto c'è qualcosa, per esempio ho letto di una trincia falconero (marca da me preferita) ma non dice altro, i prossimi giorno chiamerò. Grazi mille di nuovo
                                                      Albe, www.albe.tk

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originalmente inviato da Albe655C Visualizza messaggio
                                                        Grazie mille per la risposta ma se dovessi acquistare una trincia usata cosa potrei provare al volo quando la vado a vedere?
                                                        La valutazione visiva di un trincia è, a parere mio, molto semplicistica rispetto ad altre attrezzature, erpice rotante ad esempio perché è una struttura chiusa e non da modo di valutare internamente.
                                                        Dal punto di vista statico, controllare la struttura esterna:
                                                        -) punti di saldatura se ancora integri o presentano cricche;
                                                        -) fori attacco perni sollevamento o barra di scorrimento (dipende dalla scelta del costruttore).
                                                        -) presenza di rinforzi postumi, sempre in corrispondenza delle saldature.
                                                        -) presenza di bollature, dovute a pietre sollevate dal rotore.
                                                        -) colore anomalo, dovuto ad eccessivo surriscaldamento, sul gruppo ad angolo e/o sulle pulegge cinghie.
                                                        -) Stato d' usura e tensionamento delle cinghie stesse.
                                                        -) Presenza degl' ingrassatori in tutti i punti previsti, anche il rullo posteriore.
                                                        -) presenza di parti verniciate a nuovo, sovente utilizzate per mascherare qualche intervento.

                                                        Per quanto riguarda il rotore:
                                                        -) uniformità di consumo utensili e stato d' usura, anche sui supporti degl' utensili.
                                                        -) eventuali segni d' intervento sui supporti.
                                                        -) sovente i costruttori applicano un pettine interno per trattenere maggiormente il materiale da lavorare, verificare eventuale presenza e livello d' usura.
                                                        -) integrità e circonferenza del rullo posteriore.

                                                        Dal punto di vista dinamico, sarebbe utile avere anche la possibilità di sentirla girare, per valutare vibrazioni anomale. C'è da dire peró che tale prova non sempre è veritiera fino in fondo perché è molto soggettiva, e girando senza carico può essere differente da quando poi si è in campo.

                                                        Originalmente inviato da vito52
                                                        Grazie cepy75 di tutte le delucitazioni che hai dato .Vedo cosa trovo sul mercato tra"italia e Germania qualche cosa si deve pur trovare!
                                                        Viste esperienze passate per ricerca trinciaerba uso orticolo e trinciastocchi da pieno campo, ti suggerisco di contattare anche i costruttori, perché sovente possono avere delle permute interessanti su vendita nuovo. Nel mio caso della trinciastocchi, ho trovato una permuta vecchio per nuovo che era del costruttore stesso....conoscendone quindi la provenienza stessa mi ha fatto garanzia pari al nuovo......ma la ricerca era già iniziata dapprima dell' iscrizione al Forum
                                                        Ceppi c'è!

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          salve a tutti,
                                                          io possiedo un valpadana 26cv del 1981 e non so se comprare un trinciaerba o un piatto rasaerba. per quanto riguarda il trincia, mi è stato sconsigliato dal meccanico perchè mi potrebbe portare problemi al cambio o cmq al motore. Ah ma questi strumenti sono adatti per il mio trattori o è troppo piccolo? non so proprio cosa fare.
                                                          voi cosa ne pensate?

                                                          grazie

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            Trincia per trattore 30-40 CV

                                                            Salve a tutti.
                                                            Sono intenzionato ad aquistare un trattore isodiametrico di piccola taglia, intorno ai 40 CV (forse un carraro supertigre 35 CV sterzante), e vorrei sapere che tipo di trincia mi consigliate.
                                                            Evetualmente su una macchina del genere è possibile pensare di attaccarci un braccio decespugliatore?
                                                            Grazie per le informazioni!

                                                            Commenta

                                                            Annunci usato

                                                            Collapse

                                                            Caricamento...
                                                            X