MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Atomizzatori da vigneto frutteto

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • [Attrezzatura] Atomizzatori da vigneto frutteto

    sono meglio le macchine a bassa pressione o ad alta voi che esperienze avete?

    la differenza principale da quelli ad alta pressione a quelli a bassa pressione, da quanto ne so io è che nei primi l'aria è solo il veicolo per le goccioline crate da un ugello polverizzatore,nei secondi l'aria non solo è il veicolo per le goccioline, ma tramite speciali ugelli è anche quella che polverizza il liquido.
    Io ho un martignani-kwh, da molti anni ma va ancora che è una meraviglia, personalmente preferisco quelli a bassa pressione con pompa centrifuga, infatti a differenza della pompa con girante in gomma (che si mangia) o della pompa a pistoni ad alta pressione (che se non si monta un polmone se è a 3 cilindri ha una portata troppo irregolare) ha una portata molto regolare e con la giusta manutenzione ti dimentichi di averla, scordandoti le varie sostituzioni della girante in gomma o delle membrane..
    inoltre ha degli ugelli particolari, che nebulizzano l'acqua con l'aria, senza bisogno di un'ugello con il forllino che fa da nebulizzatore che è molto più a rischio di intasamenti.
    Ultima modifica di

  • #2
    Ciao a tutti .Io ho un atomizzatore pneumatico Cima.Sono daccordo con ale 83 in tutto (tanto di cappello per il KWH) Il vantaggio degli atomizzatori pneumatici è che fanno delle goccioline molto più piccole degli altri e quindi riescono a coprire bene la vegetazione con meno acqua e senza gocciolamento del prodotto ,Gli unici problemi sono il costo molto più elevato degli altri e l'attenzione con cui vanno regolati ed usati.

    Commenta


    • #3
      Bè per quanto riguarda il costo bisogna sempre fare il conto anche delle ore perse in più utilizzando le macchine tradizionali, rispetto a quelle a basso volume.

      Anche mio zio ha un atomizzatore cima e si trova benone, io purtroppo un pò inesperto del campo sono stato mal consigliato e così dovrò fare la spesa due volte.
      All'Eima mi hanno proposto un Martignani ricondizionato da 400l (per me più che suff) a una cifra più che accettabile prima o poi lo cambio.

      Commenta


      • #4
        sto comperando un atomizzatore Tifone mod 1000 cosa ne pensate, è una buona ditta?
        ciao
        [B] [/B]

        Commenta


        • #5
          Qui ne hanno venduti, mi sembrano macchine senza infamia.

          Non vorrei che diventasse il post della pubblicità kwh (martignani) però quelli che fanno vini di pregio comprano quello, se poi hai i frutteti e non hai voglia di spendere e non ti interessa tanto di usare qualche quintale di acqua in più con relativi kg di prodotti penso va bene anche tifone.

          Commenta


          • #6
            Originalmente inviato da johndin
            Bè per quanto riguarda il costo bisogna sempre fare il conto anche delle ore perse in più utilizzando le macchine tradizionali, rispetto a quelle a basso volume.

            Anche mio zio ha un atomizzatore cima e si trova benone, io purtroppo un pò inesperto del campo sono stato mal consigliato e così dovrò fare la spesa due volte.
            All'Eima mi hanno proposto un Martignani ricondizionato da 400l (per me più che suff) a una cifra più che accettabile prima o poi lo cambio.
            Ho anch'io un KWH Martignani da 8 hl 4 anni e mi trovo più che bene. Lo abbino ad un TNF 90 e ho circa 10 ha di vigneto in collina. La macchina è perfetta, (non lesinare di CV per il trattore) penso che siano necessari almeno 75 Cv per trattamenti in zona collinare, io con 90 uso i 750 giri economici tenendo il trattore a 1500 g/min. Unico incoveniente occorso fin'ora è la rottura del manometro dopo la sosta invernale; alla ripresa non funzionava più
            [size=2]Andrea [/size]

            Commenta


            • #7
              Un'altra buona macchina a basso volume è l'AGRO ce l' ha mio cugino che lo usa sia nei pereti, sia nei vigneti e lavora molto bene.......tifone ce ne sono parecchi quì nella mia zona e per un'atomizzatore convenzionale è nei migliori
              Tosi Alessandro

              Commenta


              • #8
                Anche l'alta pressione

                Ciao a tutti,
                io ho una botte del rame (in casa la chiamiamo così da sempre) convenzionale della Dragone e vi dico che non mi trovo affatto male. Purtroppo siamo una piccola azienda ed i grossi investimenti son sempre duri a rientrare, però confrontando i prezzi dei due (bassa pressione/convenzionale) e delle necessarie attrezzature parallelamente al rendimento che questi hanno devo dire che la differenza di prezzo si giustifica a partire da una certa estensione delle colture.
                Infatti, sebbene i "bassa pressione" consumino in generale meno antigrittogamici anche i tradizionali, se regolati a dovere, permettono rendimenti di tutto rispetto. Lo dico anche a fronte del fatto che noi non abbiamo mai avuto problemi nella protezione: le viti sono sempre state perfettamente protette, non abbiamo nemmeno avuto problemi trattamenti a macchia di leopardo nemmeno in situazioni di vento forte.

                Tutto questo per dire che non sempre per andare a fare la spesa serve una station wagon, a volte la panda è più che sufficente
                Tom

                Commenta


                • #9
                  Concordo con te . Nella ns. zona dove le aziende sono a conduzione famigliare bisogna cercare di limitare il piu' possibile le spese in attrezzature per riuscire a mantenere un certo margine per vivere. Nella ns. cascina abbiamo una botte che ha ormai passato i 20 anni e la sua pompa a 3 membrane Bertolini per trattare circa 2.5 ettari di vigna ha richiesto finora solo la sostituzione di una serie di membrane. Sicuramente avessi una ventola potrei uniformare meglio il prodotto ma ti assicuro che non ho mai avuto problemi di peronospera peggiori di quelli di altri vicini con ventole o basso volume. L'acqua inoltre la prendo dal mio pozzo quindi non costa gran che. Cosa ti ammazza sono i prodotti. Nei prossimi anni penso che se mi arriva a tiro comprero un ventolone Dragone o Rodano che sono vicinissimi per i ricambi. Ma il risparmire (nel mio caso con piccola estensione) un mezz'ora e qualche "brenta" d'acqua non mi convince ad acquistare un basso volume.
                  Ciao a tutti
                  Ciao
                  411 R - Fabio

                  Commenta


                  • #10
                    X 411: abbiamo la stessa estensione di vigna!!! Meno male che non sono l'unico...
                    Tom

                    Commenta


                    • #11
                      Atomizzatori

                      Anch'io quest'anno ho deciso di passare ad un atomizzatore Martignani-Kwh, da 20 anni mio padre utilizza un atomizzatore tradizionale su frutteto e tutto sommato non abbiamo mai avuto problemi, ma visto che l'attrezzo si compra una volta sola mentre gli antiparassitari si comprano ogni anno... speriamo di risparmiare qualcosina prossimamente!

                      Commenta


                      • #12
                        Nella mia zona gli atomizzatori ce li hanno tutti perchè le uniche due colture di fondovalle sono viti e meli.Bastano due giorni di pioggia e per tutto il giorno si sentono rumori di ventole che vanno.Nella mia azienda uso un Mitterer da 15 ettolitri .Sono frequenti anche i Sorarui Lochmann, Comet e Tifone.Gli Holder hanno iniziato ma subito si sono arenati in quanto molto costosi e non ben funzionanti.Non hanno preso campo neppure i nebulizzatori del tipo Kwh e Agro per i motivi che ora vi elenco. Sarà forse per il tipo di zona , ma chi aveva iniziato erano tutti gli anni impestati di ticchiolatura e oidio sui meli e botritis sull' uva e li hanno venduti per disperazione. Il motivo è che spesso bisogna trattare con il vento specialmente dopo le burrascate e con questo tipo di macchine non si sono avuti buoni risultati di copertura.Poi sono molti nella fruttiviticoltura i trattamenti che necessitano di bagnare bene specialmente certi tipi di insetticidi e antibotritici.Nei diradamenti con ahmide, Naa eSevin in frutticoltura e recentemente con Berelex in viticoltura se non hai un atomizzatore tradizionale che bagna bene non si conclude niente perchè questi tipi di trattamenti devono asciugare lentamente e rimanere il più bagnati a lungo .Sulle Golden Delicius trattate con i Kwh si avevano maggiori problemi anche di rugginosità.Per questi motivi i nebulizzatori da noi sono stati letteralmente dimenticati e si è seguita la strada degli atomizzatori tradizionali.La richiesta degli agricoltori trentini e altoatesini è stata di volere atomizzatori con la ventola che butti l' aria ai lati in egual misura e di avere le raggere con ugelli Albuz da poter girare in modo da poter decidere quale tipo di concentrazione scegliere per ogni determinato tipo di trattamento. Gli Albuz maggiormente usati sono i rossi e cioè 2 volte concentrato, i verdi o blu a volume normale, seguiti poi dai gialli e arancioni che pero in qualche caso quest' ultimi a causa di concentrazioni troppo elevate hanno provocato delle bruciature sulle piante.In Altoadige ormai tutti i frutticoltori aderiscono al programma Agios o Eurapgap e sono così obbligati a testare l' atomizzatore ogni 5 anni, un pò come la revisione delle auto e finchè esso non è a posto non esce dall' officina specializzata a questi test.Le pompe sono in genere a 4 membrane e la pressione usata varia dalle 10 alle 18 atmosfere a seconda della concentrazione.

                        Commenta


                        • #13
                          Io non è che mi trovo male con il mio atrezzo, solo che ho fatto delle prove e ho trovato che quello elettrostatico era meglio.
                          Poi chiaro che per tutte le macchine ci sono i pro e contro che dipendono da innumerevoli fattori e Rotarnord ha solo confermato.
                          X Cascina il mio vigneto è ha 0,3 pensa te.

                          Commenta


                          • #14
                            Faccio solo una breve precisazione: utilizzare un Kwh non vuol dire usare necessariamente un bassissimo volume d'acqua per ettaro. Rispetto ai 1500 litri tradizionali già i 600-700 litri possono essere un basso volume, se poi arriviamo a trattare un vigneto a 100 litri per ettaro quello è un ultra-basso volume.
                            Uno dei punti forti del Kwh sono proprio i dosatori, nel senso che mantenendo invariata la pressione a 1,5 bar e soprattutto senza mai cambiare ugelli puoi trattare ogni coltura con il volume d'acqua che vuoi... da 100 litri/ha che mi sembrano veramente pochi fino ai 2500 litri se hai un Turbo2 cioè con 4 diffusori...

                            Commenta


                            • #15
                              x johndin: spero tu abbia altro da trattare....non solo 0,3ha di vigna
                              Tom

                              Commenta


                              • #16
                                A proposito di Kwh... qualcuno l'ha utilizzato con l'elettrostatico?

                                Commenta


                                • #17
                                  Ebbene si lo utilizzo anche nell'oliveto e nel frutteto

                                  il vigneto non lo posso togliere pena cancellazione dall'albo dei conosciuti in famiglia.

                                  Commenta


                                  • #18
                                    atomizzatori tornado

                                    Ciao a tutti ....

                                    qualcuno di voi conosce per caso gli atomizzatori tornado che vengono prodotti nel veronese....

                                    Dicono che hanno prezzi competitivi, qualcuno li ha mai usati? sono qualitativamente buoni?

                                    Secondo voi quale é il migiore atomizzatore fra:
                                    MITTERER
                                    SORARUI
                                    LOCHMANN
                                    TORNADO
                                    TIFONE

                                    Se doveste coperare un nuovo atomizzatore montereste il sistema ad elettrovalvole o restereste sul tradizionale?

                                    Preferite la pompa a pistoni o a membrana?

                                    ciao

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Non riesco a consigliarti perchè non ho mai usato nessuno di quegli atomizzatori, ma ho sentito parlar molto bene da più persone del Mitterer...
                                      Per le elettrovalvole invece io ti dico che le uso da diversi anni e non hanno grossi problemi se utilizzi un volume d'acqua normale...
                                      Per quanto riguarda le elettrovalvole ho avuto una pessima esperienza con una pompa a pistoni, da vent'anni praticamente sto usando atomizzatori con pompa a membrana e a parte la normale manutenzione direi che mi trovo abbastanza bene. Ora sto ri-sistemando un Kwh, esperienza nuova visto che non l'ho mai usato... vediamo come va!

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Due anni fa ho comprato un atomizzatore cima (linck 400) mi ci trovo benissimo nessun problema ne di copertura ne di meccanica.
                                        Sono due i fattori che mi hanno portato a questa scelta scelta: ho i vigneti a circa 2 km, il risparmio di acqua si traduce in risparmio di tempo e la miglior diffuzione del prodotto (ho il modello 2M + 2C (con i cannoncini superiori)) mi permette di trattare tutto l'anno a filari alterni. Fatto sta che quello che facevo in 1 giorno di lavoro ora lo faccio alla sera...
                                        Come già detto con questo tipo di macchine bisogna avere trattori abbastanza potenti (l'ho sempre tirato con un 60 cv, ma da quest'anno credo utilizzerò il TNF-90...)

                                        Tanto di cappello per chi possiede KWH grandi macchine, ma per la mia azienda sarebbe stato veramente un investimento eccessivo (costava quasi il doppio )

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originalmente inviato da a77
                                          Ciao a tutti ....
                                          Se doveste coperare un nuovo atomizzatore montereste il sistema ad elettrovalvole o restereste sul tradizionale?
                                          Uso ormai da 5 anni sistemi ad elettrovalvole (ditta argo) prima su un atomizzatore NOBILI ora su CIMA, secondo me è una scelta azzecatissima se tratti con trattori gabinati.

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Nemmeno io infatti avrei mai potuto permettermi un KWH nuovo, ma era da un pò che mi piaceva veramente come macchina e prima dell'inverno mi sono messo alla ricerca e ne ho trovato uno in condizioni molto precarie... ora lo sto ricostruendo con tanto di colonna e poi vediamo di iniziare ad abbassare un pò i volumi d'acqua. Con il tuo atomizzatore Cima con che volume per ettaro tratti abitualmente? Ciao

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Originalmente inviato da Plinio
                                              Con il tuo atomizzatore Cima con che volume per ettaro tratti abitualmente? Ciao
                                              Non sono ancora sceso sotto i 200 -230 l/ettaro. E' sin troppo, ma vista la dimensione e la dislocazione dell'azienda mi trovo bene.

                                              Purtroppo nella mia zona di atomizzatori a basso volume usati non se ne vedono
                                              Buon lavoro!

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originalmente inviato da SteManto
                                                Non sono ancora sceso sotto i 200 -230 l/ettaro. E' sin troppo, ma vista la dimensione e la dislocazione dell'azienda mi trovo bene.

                                                Purtroppo nella mia zona di atomizzatori a basso volume usati non se ne vedono
                                                Buon lavoro!
                                                Belin, io ne dò il doppio........
                                                Tom

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Originalmente inviato da Cascina Tollu
                                                  Belin, io ne dò il doppio........
                                                  ecco perchè risparmio tempo :P

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Originalmente inviato da SteManto
                                                    ecco perchè risparmio tempo :P
                                                    Per farti inca**are: si ma io ad andare in vigna ci metto 2 min.... ce l'ho dietro casa!!!
                                                    Per rompere ancora un pò sto per attrezzare tre vecchie botti all'aperto così lasciandole piene e caricando con l'aspirazione dell'atomizzatore mi sa che ti raggiungo
                                                    Tom

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Pensare a 200 litri ettaro essendo abituato ad usarne 1500 mi sembra così strano... magari abbasserò il volume un pò per volta per rendermi conto che non è impossibile come cosa!

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Originalmente inviato da Cascina Tollu
                                                        Per farti inca**are: si ma io ad andare in vigna ci metto 2 min.... ce l'ho dietro casa!!!
                                                        Per rompere ancora un pò sto per attrezzare tre vecchie botti all'aperto così lasciandole piene e caricando con l'aspirazione dell'atomizzatore mi sa che ti raggiungo
                                                        Non credo
                                                        Ho già attrezzato una botte da 10 q.li con un tubo del 50 di diametro per riempire e poi il tempo si perde anche nella preparazione del prodotto
                                                        Certo mi rimane il viaggio, una bella perdita di tempo..... però non posso mica avvicinare i vigneti

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          potrei scrivervi un libro sugli atomizzatori, visto che proprio sulle macchine per la distribuzione di fitofarmaci ho fatto il dottorato di ricerca.....

                                                          cmq due piccoli appunti a quanto discusso fin'ora...
                                                          1- le macchine a polverizzazione pneumatica (tipo Cima, KWH, MArtignani, Spraythec, VMA ecc.) consentono si una buona copertura e una dimensione particolarmente uniforme delle goccioline, consentono anche l'effettuazione di trattamenti a basso volume ma tutto ciò a discapito di presentare una percentulae di prodotto fuori bersaglio per effetto deriva più elevata rispetto alle macchine tradizionali dove la corrente d'aria ha velocità inferiori.....
                                                          2-la maggior parte delle macchine tradizionali (eccetto quelle con 2 ventole controrotanti) soffre il fatto di presentare un diagramma di distribuzione molto diverso tra il lato destro e il lato sinistro....

                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            x davidemi:
                                                            mi devi spiegare per cortesia perchè il diagramma di distribuzione sx non è uguale a quello dx.
                                                            grazie

                                                            Commenta

                                                            Caricamento...
                                                            X