MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Problema su innesti rapidi miniescavatore

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Problema su innesti rapidi miniescavatore

    Ciao a tutti,vi chiedo un'informazione che potrà sembrarvi stupida.....quando devo innestare i tubi idraulici del martello o di un'altra attrezzatura che richieda olio nei tubi dell'impianto del mio nh40.2 ,faccio una fatica bestia perchè c'è pressione(a volte nell'attrezzo,a volte nell'impianto,a volte in tutti e due) e non riesco a fare innistare i raccordi rapidi;mi tocca svitare i tubi ma oltre alla pressione mi va via anche l'olio; c'è per caso uno spurgo per sfiatare la pressione,da qualche parte ? Mi sembra strano che ogni volta si debba cavare la pressione svitando i tubi...... Ciao e grazie !

  • #2
    Un consiglio spassionato:elimina gli innesti rapidi e monta il vecchio sistema con il bullone che si avvita: risolvi tutti i problemi:ciao

    Commenta


    • #3
      Con il martello è risaputo gli innesti rapidi soffrono un pò..... ma non per questo sono da buttare.
      Comunque il tuo problema sta nel fatto che devi scaricare la pressione dai tubi prima di scollegare i tubi. A motore spento e quadro acceso dai il comando relativo all'attrezzo (se è mono o doppio effetto) prima di scollegare i tubi. I tubi devono dare un piccolo scatto perchè la pressione residua va a scarico. A questo punto puoi scollegare i tubi. E' comunque consigliabile montare una valvola ("rubinetto" ) a monte dell'innesto da tenere chiuso quando non usi le attrezzature in modo da evitare che accidentalmente si mandi in pressione il raccordo.
      Spero di non aver dimenticato nessun passaggio.
      :help: Vincenzo :help: - Per ricordare un amico

      Commenta


      • #4
        Esistono anche attacchi rapidi con la vite che facilitano l'attaco degli
        innesti rapidi anche in pressione.

        Commenta


        • #5
          Ciao a tutti,e grazie per l'interessamento.Per Dino:di sicuro con i bulloni avviti e sviti facile però sai l'olio che se ne va.....soprattutto
          se devi smontare l' attrezzo subito dopo l'uso.....
          Per cat320:il procedimento da te proposto è OK!...solo che il mio impianto non è comandato con elettrovalvola ma funziona col pedale che agisce direttamente sul deviatore ,e non so il perchè,ma quando ci spingo sopra (a motore spento)per cavare la pressione non succede niente,i tubi fanno il caratteristico"scatto"a significare 0 pressione.Ma non dovrebbe esserci la bomboletta di azoto che scarica la press. a motore fermo?? Io non l'ho vista sul mio nh40...boh....Ho pure i rubinetti ,che tengo sempre chiusi quando non uso l'impianto...comunque il problema della press.ce l'ò se devo intercambiare un 'attrezzatura subito con un'altra(es.benna oscillante e martello), se passa del tempo la press.cala da sola e problemi 0.
          Per Roberto. vite sugli innesti?? Non ne ho mai visti,mi piacerebbe vedere come sono fatti....Ciao e di nuovo grazie!!

          Commenta


          • #6
            Originalmente inviato da CAT320 Visualizza messaggio
            Con il martello è risaputo gli innesti rapidi soffrono un pò..... ma non per questo sono da buttare.
            Comunque il tuo problema sta nel fatto che devi scaricare la pressione dai tubi prima di scollegare i tubi. A motore spento e quadro acceso dai il comando relativo all'attrezzo (se è mono o doppio effetto) prima di scollegare i tubi. I tubi devono dare un piccolo scatto perchè la pressione residua va a scarico. A questo punto puoi scollegare i tubi. E' comunque consigliabile montare una valvola ("rubinetto" ) a monte dell'innesto da tenere chiuso quando non usi le attrezzature in modo da evitare che accidentalmente si mandi in pressione il raccordo.
            Spero di non aver dimenticato nessun passaggio.
            Quoto in pieno cat, con gli innesti rapidi la procedura è esatta: chiave inserita a motore spento manipolatori in posizione di lavoro e azionare il comando martello sia quando si scollega l' attrezzatura che prima di collegare , in tanti anni mi è capitato un paio di volte di dover smollare i tubi idraulici ma era estate e faceva molto caldo quindi l'olio si era dilatato un po nel martello .
            mi permetto di consigliarti di fare attenzione all' innesto rapido dello scarico della trincia che dopo un po di anni potrebbe darti problemi di scarico dell' olio come è capitato a me , tienilo sempre pulito e lubrificato per il resto mai avuto problemi
            per cama anchio ho i comandi a pedale e scarica , i manipolatori li metti in posizione di lavoro quando schiacci il pedale?
            Ciao Ck
            Ultima modifica di Motivo: aggiunta

            Commenta


            • #7
              Ciao ck, si, la leva in basso a sinistra è giù ma la pressione non viene scaricata, non so cosa pensare.....
              i comandi sono in posizione di lavoro però non succede niente comunque.
              Ultima modifica di Motivo: consecutivi

              Commenta


              • #8
                Strano!!!

                Ciao cama , è strano che non scarichi , effetivamente tutte le macchine che mi è capiteto di utilizzare piccole o grandi si sono sempre scaricate di pressione con questa procedura!?!
                Se hai il quadro comandi acceso (quindi cialino pressione olio che suona , spie accesse ecc.) bracciolo SX abbassato in posizione di lavoro, se muovi i comandi del braccio si muovono almeno in caduta????
                Ciao CK

                Commenta


                • #9
                  Ciao a tutti, ho dato un'occhiata al manuale "uso e manutenzione"
                  del mio NH40 alla voce"Misure dopo un arresto d'emergenza del
                  motore" e dice testualmente:"Se, in caso di un arresto di emergenza, non c'è il tempo di abbassare la benna al suolo.....Quindi se interpreto bene questa frase,la macchina da spenta non scarica la pressione, come in effetti è.....mah.. strano che si prediliga aprire i tubi idraulici con conseguente spargimento d'olio, alla bombola d'azoto ,per abbassare l'attrezzatura a motore spento....che c'entri la sicurezza sul lavoro?
                  la mia ipotesi è che la macchina in avaria non debba essere mossa accidentalmente col rischio di fare danni a persone e cose......??.
                  Per ck:ho provato come dici tu ........ovviamente negativo.Ciao e grazie.
                  Ultima modifica di Motivo: aggiunta

                  Commenta


                  • #10
                    il problema di tubi in pressione ed innesti rapidi io l'ho risolto costruendo una spece di leva che mi aiuta a vincere la pressione e riuscire ad aprire le valvole di ritenuta degli innesti...una volta aperte lo scatto è immediato.....si... esistono innesti rapidi a vite ma stringendoli in pressione arrivano a schiacciare le valvole che dopo un po di tempo a raccordo stretto non aprono più a sufficenza o addirittura non aprono proprio.

                    Commenta


                    • #11
                      Originalmente inviato da Roberto Geminia Visualizza messaggio
                      Esistono anche attacchi rapidi con la vite che facilitano l'attaco degli

                      innesti rapidi anche in pressione.

                      Originalmente inviato da vincent Visualizza messaggio
                      .....si... esistono innesti rapidi a vite ma stringendoli in pressione arrivano a schiacciare le valvole che dopo un po di tempo a raccordo stretto non aprono più a sufficenza o addirittura non aprono proprio.
                      Gli attacchi rapidi a vite sono fatti proprio per essere connessi in pressione.
                      Ognuno è ciò che è,non ciò che finge di essere....

                      Commenta


                      • #12
                        si...è vero...ma nel tempo ho riscontrato questo problema...tra l'altro pure io dal manuale di uso e manutenzione trovo che con chiave inserita dovrei avere un accumulatore carico che mi permetta di avere un minimo di movimenti con motore spento...ma non noto alcun movimento e nessuna sensibilità sui manipolatori....può essere per caso l'accumulatore scarico?

                        Commenta


                        • #13
                          secondo me hai l'accumulatore d'azoto rotto.

                          con motore spento, quadro acceso e leva abbassata, la pressione contenuta nella valvola d'azoto serve proprio a pilotare le valvole servocomandate ad olio (quindi gli elementi del distributore). Le elettrovalvole, ovviamente, scaricano lo stesso perchè si aprono elettricamente.

                          Commenta


                          • #14
                            Salve a tutti, dovresti effettuare dei controlli: aprendo il cofano del distributore dovresti trovare una valvola a tre vie con un bulloncino con testa esagonale da 5 che la blocca il comando in posizione(serve una 19 per muoverla). Dovresti vedere se il tubo che viene dal braccio va direttamente a scarico o passa per il distributore.
                            Sulla testa del rubinetto hai delle frecce, la corretta posizione è una freccia dal lato serbatoio, una dal lato tubo e una verso la parte senza tubo quindi chiusa.
                            Quando spengi il mezzo, metti la chiave su on e premi molte volte il pedale avanti e indietro, con la leva di sicurezza abbassata.
                            Se la serigrafia delle freccie è esatta(mi è capitato che le frecce indicassero cose errate) quando premi il pedale dovresti "battere" solo in un verso.
                            Se batte in entrambi i versi la valvola è posizionata male.
                            I rubinetti sul braccio non chiuderli perchè se hai la valvola messa male, non fai altro che "intrappolare" la P nei tubi e nell'attrezzo.
                            Con questi piccoli accorgimenti, alcuni clienti hanno risolto il loro problema.
                            Controlla anche le specifiche di pressione e portata degli attacchi se vanno bene con quelle del mezzo.
                            Ciao spero di esserti stato di aiuto, Andrea.

                            Commenta


                            • #15
                              Ciao a tutti ,di nuovo grazie per l' interessamento e scusate se nn mi sono fatto vivo prima.....ora come ora nn mi è possibile fare le verifiche che mi avete consigliato causa mancanza di tempo, ma
                              appena possibile procederò.....Grazie MILLE!!.

                              Commenta

                              Caricamento...
                              X