MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Mi costruisco l' escavatore "ideale" [2004-2005]

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • #91
    Mi sono espresso male ... intendevo dire che la tua ipotesi di copia potrebbe essere abbastanza realistica ... in questo settore non sarebbe la prima volta ed è per questo che sono sempre tutti a caccia di informazioni ed idee ... resta sempre un'ipotesi comunque !!
    Ragazzi prima di dare nomi, accertiamoci quali potrebbero essere liberi da vincoli .. che io sappia praticamente tutti visto che sono inattivi da anni ... è sempre meglio verificare !! Gianni ... batti un colpo ...
    Poi si segue con la tipologia .... i pesi operativi e le spec dei modelli !!
    Paolo Raffaelli

    Commenta


    • #92
      Finalmente si comincia a parlare seriamente di questo argomento.Collegandomi al discorso di Aldo,devo dire che quando mi metto davanti a un foglio per concretizzare le mie idee,penso sempre a come poter migliorare alcuni difetti che in quindici anni di interventi sulle mmt ho potuto constatare.Anche per quanto riguarda le sezioni dei bracci,il punto di attacco dei pistoni,lo spazio interno della cabina,la posizione dei manipolatori,cose che solo chi sta a contatto con questa realtà può capire.E poi come dice Claudio non pensate che gli ingegneri che progettano queste macchine siano immuni da errori.Ciao!!

      Commenta


      • #93
        beh ??? Ci siamo già arresi ???
        Le idee da concretizzarsi dove sono finite ??
        Iniziamo dalla base dai ...
        escavatore da 20 ton di peso operativo, colore il solito, compact radius, motore ....??? che ci si mette ????
        Paolo Raffaelli

        Commenta


        • #94
          Dunque,io direi di ripartire sulla vecchia strada,in quanto i motori perkins della serie 1006-6T erano molto affidabili silenziosi e con consumi abbastanza contenuti.come distributori vedo molto bene rexroth e come pompe avevano un'ottima valenza le Lynde.I sottocarri mi piacciono molto per la loro impostazione quelli della Sampierana Macchine mentre da curare molto per non ricadere in vecchi errori sono le flange di chiusura delle camice dei pistoni.Ciao!!

          Commenta


          • #95
            Beh...praticamente(a parte i comandi) hai ricostruito un Hydromac.
            Io dei vecchi Hydromac terrei sicuramente il colore.
            Comunque...a parte quello...i Perkins penso anch'io siano ottimi motori.
            Ho lavorat spessissimo su quei motori e devo dire che sono molto affidabili e molto ma molto semplici, cosa fondamentale quando il fermo macchina significa guai.
            Noi con i Perkins non ci siamo mai trovati male...anzi!
            Solo qualche problemino d'accensione a basse temperature ma è cosa abbastanz acomune.
            Una bella scarica di presriscaldamento per due volte, un bel 10 min al minimo e tutto si risolve.
            In alternativa ci sarebbero i motori Cummins, forse più adatti ad escavatori delle dimensioni in questione.
            Io punterei su un motore leggermente più grosso dello stretto necessario(vedi i vecchi Simit) al fine di preservarne l'usura(lavorando a regimi piuttosto bassi quindi) e alcuni dicono i consumi, anche se questa è una cosa da verificare.
            Per l'idraulica le cose si fanno più comlicate.
            Certo...i Rexroth sono molto ma molto utilizzati e quasi tutti gli operatori li conoscono.
            Si avrebbe così una guida molto simile alle altre macchine, quindi ogni operatore si adatterebbe tranquillamente.
            Pompa...mmm...Linde??
            Questo è un argomento che non conosco bene quindi cedo il posto.
            Comuqnue bisgna studiare accuratamente l'accoppiamento tra pompa e motore, non come certe famose accoppiate fatte da ditte italiane negli anni indietro di cui tutti si ricordano ancora oggi.
            Per il carro...mah...un Berco???
            Che dite??
            Per i riduttori si potrebbe stare sui classici Bonfiglioli.
            Forti ed affidabili e con una scarsa manutenzione.
            Motore rotazione??
            Pistoni idraulici??
            Elettronica??

            Poi si potrebbe iniziare anche ad azzardare qualche cosa sugli interni cabina.

            CIAOOO!!
            Operatore...fiero di esserlo

            Commenta


            • #96
              Concordo pienamente con JUMBO 71 per i motori perkins ottimi motori le pompe linde bhè io ne ho serpre sentito parlare bene i rexroth sono ottimi sampierana/berco per i carri bhè pensate li monta la liebherr cosa di meglio OK MAESTRO.UN SALUTONE

              Commenta


              • #97
                x Aldo,se ci pensi bene sugli ultimi 145 funzionava tutto alla perfezione per quanto l'impostazione dei vari sistemi fosse molto semplice,i motori erano sempre di potenza superiore a quella che effettivamente la potenza di taratura assorbiva (160 cv contro 145 cv di assorbimento)io l'unica cosa che come ho già detto curerei molto sarebbe il modo di costruire le camice dei pistoni che come tutti sapete erano causa delle copiose perdite di olio specie dall'anello di tenuta esterno.I sottocarri Berco per quanto molto diffusi mi sembrano più leggeri rispetto ad altri perchè secondo me e lo detto più volte,la stabilità di un'escavatore dipende sopratutto dal peso che si riesce a scaricare al suolo e quindi almeno un 80% su carro e torretta.Per le cabine mi piace molto il modo di lavorare della Eurocab di Avigliana (TO) che tra l'altro ha lavorato anche per la "vecchia" Hydromac.xEmiliano un salutone e fai buone vacanze.

                Commenta


                • #98
                  Ciao Jumbo.
                  Beh...onestamente non ho ben presente gli ultimi Hydromac, quello di mio zio è un H85 del 90 e sinceramente(a parte la stabilità) funziona tutto alla perfezione(meglio dire funzionava...ora mai ha i suoi bei anni!).
                  Comunque io non conosco bene i carri di cui parli quindi non ti so dire nulla.
                  Beh...che i Berco siano più leggeri può darsi.
                  Concordo con il fatto della distribuzione del peso.
                  Effettivamente fa più un carro pesante che un buon contrappeso.
                  Non hai il sito della ditta che costruisce le cabine?
                  Io non conosco bene le varie marche di parti e componenti di MMT quindi non penso di poter essere di grande aiuto.
                  Concordo alla grande per il fatto di curare bene i pistoni.

                  CIAOOO!
                  Operatore...fiero di esserlo

                  Commenta


                  • #99
                    Ciao Aldo,per i siti dei vari produttori di parti per mmt puoi trovarli tutti andando alla home page di MMT.Mi fa piacere che concordi in pieno sui vari punti da me esposti per poter costruire un buon prodotto.Per i sottocarri solo per darti un'idea del peso di quelli utilizzati da Hydromac,ti posso dire che i profili dove sono avvitati i rulli inferiori sugli H145 erano spessi 4.5 cm,difficilmente li trovi uguali su altri sottocarri.

                    Commenta


                    • è vero...ora mai per risparmiare tutte le case tendono a ridurre il materiale usato.
                      Eclatante l'esempio di Pel Job...da quando è diventata Volvo ed i processi si sono industrializzati io ho visto risparmiare ovunque...il tubo dell'olio si accorcia di 10cm qui e di 3 là, la carpenteria della lama la facciamo di 4mm anzichè di 5 e così via, questo anche perchè i clienti richiedono sempre prezzi più strozzati...ma nello stesso tempo macchine più versatili, durature e produttive.
                      La qualità ha un costo e si fa pagare.
                      Non so perchè questo fuori tema...mi è venuto così.

                      Comunque grazie per i link...andrò subito a vederli.

                      CIAOOO!!
                      Operatore...fiero di esserlo

                      Commenta


                      • Aldo non è affatto un fuori tema,questo discorso ci può fare capire quali possono essere le esigenze e le aspettative dei clienti che se è vero che bisogna accontentarli sul lato del prezzo ,è altrettanto vero che questo non può nuocere sulla qualità costruttiva di un buon prodotto e quindi bisogna trovare il modo di conciliare le due cose.Ciao!!

                        Commenta


                        • Hai ragione...sai...il troppo sole
                          Comunque quello è un argomento scottante.
                          Come dicevo da un lato ci sono clienti che esigono una macchina dalle prestazione elevate e non guardano molto al prezzo dall'altra vi è una gran parte di gente che guarda quasi solo il prezzo anche se poi dicono di no.
                          Guardando come stanno andando le cose sembra che Fiat Kobelco(per come la vedo io) ci sia riuscita a conciliare prezzo e qualità(almeno per gli escavatori cingolati) e ne stanno vendendo un botto.
                          Sentendo operatori, impresari e gli stessi vednitori "fuori casa" sembra che molti la pensino così.
                          Beh...cosa vogliamo fare per "ventrare" prezzo e qualità??
                          Secondo voi potrebbe funzionare il fatto di costruire per la stessa macchina(ad esempio un 220 Qli che è una macchina strausata) due linee differenti di prodotti, una più costosa ma più curata ed una linea per così dire "economica"??
                          Una cosa del genere viene già effettuata ad esempio con i trattori agricoli e sembra funzioni.
                          Io vedo alcuni problemi ma...chi sà...magari invece funziona anche con gli escavatori.

                          CIAOOOO!!
                          Operatore...fiero di esserlo

                          Commenta


                          • Caro Aldo, che Jumbo fosse un fan Hydromac, non l’ ha mai nascosto, basta leggere il nome e poi mi pare che molti concordino sulla qualità della macchina, che a parte problemi facilmente risolvibili, come le perdite d’olio, per il resto non hanno deluso le aspettative.

                            La tua riflessione sui trattori agricoli offerti sia in versione “economica” che “lusso” secondo non è facile da applicare agli escavatori, infatti devi considerare che su un trattore è più facile fare delle distinzioni di questo tipo, infatti a secondo dell’ uso, lo troviamo cabinato o no, a due o quattro ruote motrici, per aziende zootecniche o per colture sarchiate, come unico trattore aziendale o come macchine principale o di complemento in una grossa azienda o da un grosso conto terzista. Secondo me nel MMT le varianti su cui intervenire per rendere una macchina più economica o più ricca, non sono molti, per cui tanto vale fare una macchina ragionevolmente ricca.

                            Per il motore, Perkins va bene (lo sapete che fa parte dell’orbita CAT ?), ci sarebbe anche il Sisu Diesel (Valmet) un motore moderno, usato sia in agricoltura che in industria e che ha delle ottime referenze in fatto di durata che di robustezza.

                            Certo Perkins è un nome storico, ha una diffusione ed assistenza planetaria e come si dice in gergo, i ricambi si trovano anche dal verduriere. Diventa preponderante il prezzo e le condizioni di acquisto per una completa valutazione.

                            Per il sottocarro e la parte idraulica, non posso esprimermi in quanto non conosco bene le problematiche specifiche del settore.
                            Saluti.

                            Commenta


                            • Ciao,si è capito che sono un fan Hydromac?Ma come avete fatto?A parte gli scherzi,io penso che avere due linee di prodotto diverse sia una cosa abbastanza realistica.Pensate per esempio a una linea di prodotti semplici cioè con poca elettronica come dicevamo nel forum e poi ad una linea super tecnologica per accontentare i clienti più esigenti.Al produttore non comporterebbe tanta fatica in quanto la base della macchina sarebbe sempre la stessa però così facendo si possono accontentare le varie tipologie di clienti.Per i motori è proprio come dice Claudio i Perkins sono molto affidabili e non ci sono problemi a reperire i ricambi,e questo credetemi ha una sua importanza quando viene fuori qualche problema.Ciao!!

                              Commenta


                              • Salve a tutti,sono un appassionato di mmt,non sono nel settore mmt purtroppo .
                                Innanzitutto vi faccio i miei complimenti per le idee; poi vorrei dirvi che se avete bisogno per la parte elettrica del mezzo io sono disponibile, faccio di mestiere l'elettrauto e installatore, quindi è pane per i miei denti!!!!

                                Fabione
                                Ciao
                                Fabione

                                Commenta


                                • Ciao Fabione.
                                  Ogni aiuto, consiglio o suggerimento è sempre utile.
                                  Scrivi pure quello che ti viene in mente, miglioramenti che si potrebbero fare sui vari impianti elettrici MMT, nuovi posizionamenti, marche da utilizzare, difetti più comuni e come si potrebbero risolverli ecc...

                                  CIAOOOO!!
                                  Operatore...fiero di esserlo

                                  Commenta


                                  • Ciao ragazzi,volevo ricordarvi che se volete le cabine,io sono disponibile ormai le costruisco da 14 anni e mio papa' da ben 35 (magari qualcuno di voi ci conoscera' gia')e sarei lieto partecipare a questo progetto.
                                    A! una cosa,io punterei su una cabina con vetri piani perchè è piu' facile trovarli e anche sono meno costosi e secondo un mio parere personale hanno meno riflessi mentre si lavora.

                                    Commenta


                                    • Bene 988F ... solo che la cabina viene dopo, prima bisogna buttare giù le spec della macchina.
                                      Io propongo:
                                      Carro pesante di tipo HD xchè gli escavatori in sagoma con il carro da 2,5 sono INSTABILI !! Aumantando il peso del carro e della torretta si compenserebbe in maniera ottimale. Il carro e la torretta non sono parti costose e quindi realizzarne uno di tipo HD pesante non inficia sul costo finale.
                                      Elettronica semplice e non invadente, con collegamenti tipo CANBUS.
                                      Load sensing con pompe Kawasaki secondo un classico schema.
                                      Penetratore corto - quello lungo opt che tanto non serve a rendere produttiva la macchina.
                                      Torretta di dimensioni semicompatte con un generoso contrappeso.
                                      Motore Cummins.
                                      sovradimensionamento componentistica per una maggior durata della macchina.
                                      Paolo Raffaelli

                                      Commenta


                                      • Ragà ma questo argomento l'abbiamo archiviato?? nessuno ha più idee?

                                        Commenta


                                        • Ciao Emiliano,finalmente ti fai vivo su uno dei nostri argomenti preferiti.Scherzo,io le mie idee le sto elaborando però anche voi fatevi sotto.Ciaoooo

                                          Commenta


                                          • Ciao maestro siamo sempre noi a riesumare questo argomento parlando con amici che sono del settore vedrebbero di buon occhio il rilancio della HYDROMAC M.I. e sempre parlando ho potuto capire che le fasce di peso sono:75 qli 160qli 210 qli e 280qli per cominciare voi cosa ne pensate?????.

                                            Commenta


                                            • Ciao maestro siamo sempre noi a riesumare questo argomento parlando con amici che sono del settore vedrebbero di buon occhio il rilancio della HYDROMAC M.I. e sempre parlando ho potuto capire che le fasce di peso sono:75 qli 160qli 210 qli e 280qli per cominciare voi cosa ne pensate?????.

                                              Commenta


                                              • Per cominciare dici?Secondo me le fasce che hai elencato sono quelle che detengono almeno il 70%
                                                delle vendite in Italia,e quindi senza dubbio il primo obiettivo da raggiungere.Ciao!!!!

                                                Commenta


                                                • secondo me si potrebbe puntare su di una novità assoluta o che ha avuto poco successo in passato o che viene usata su altri tipologie di MMT ma che non si sa mai... si potrebbe, che sò, creare un escavatore gommato sulle 8-10 t compact radius-doppio deportè-lama(scontato ma utile)- penetratore telescopico come sui ragni-un posizionatore-adatto ad aziende che operano nel settore dell' impiantistica(acqua,luce e gas per intenderci) che hanno bisogno di un mezzo polivalente e di piccole dimensioni.
                                                  Forse un po' troppo futuristico ma, chissà...

                                                  Commenta


                                                  • Oltre a quello già scritto, si potrebbe aggiungere un attrezzo frontale a posto della lama che funga da attacco per altri utensili(oltre alla lamaala-forche-frese....).
                                                    Non è come avere una pala caricatrice o uno skid, ma per piccoli lavori dovrebbe bastare. Forse

                                                    Commenta


                                                    • Ciao a tutti,vabbene che adesso siete concentrati tutti sul SAIE,però cerchiamo di non abbandonare il nostro progetto,FATE VEDERE IL VOSTRO TALENTO.Ciao!!!!!

                                                      Commenta


                                                      • Su questo fronte tutto tace come mai ???prima tanto entusiamo........e ora nessuno ha più idee?????.

                                                        Commenta


                                                        • Io ho inserito un'altra novità,speriamo vi piaccia,però anche voi datevi da fare.

                                                          Commenta


                                                          • Io le ho le novità ma...non riesco ne ad inserirle nell'album ne a mandarle via e-mail.
                                                            Non appena il mio amico che mi aveva scannerizzato i disegni me li riporta fotografo con digitale ed inserisco.

                                                            CIAOOO!
                                                            Operatore...fiero di esserlo

                                                            Commenta


                                                            • Vi è piaciuto l'ultima idea che ho inserito nell'album di questo argomento?

                                                              Commenta

                                                              Caricamento...
                                                              X