MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Modellini di Fermat

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Modellini di Fermat

    Salve a tutti ,mi chiamo matteo e sono un nuovo iscritto a questo fantastico forum ,ricco di preziosissime informazioni e idee ,oltre che di veri artisti del modellismo.complimenti a tutti .
    Vorrei subito usufruire della vostra competenza
    per chiedervi se qualcuno di voi si e' cimentato nella modifica e costruzione su base italeri di un iveco 330-35 o 36 mezzo d'opera con cassone ribaltabile? E' un idea che mi frulla in testa da tanto ,ma sono ancora incerto sulla base da utilizzare ,un italeri cod 767-768 o 775 passo lungo?
    E' meglio allungare o accorciare un telaio per una modifica come questa? E per quanto riguarda la cabina stretta c'e' qualcuno che ne ha gia modificata una?ringrazio in anticipo tutti coloro che mi vorranno dare consigli ,suggerimenti e info.
    Vorrei postarvi qualche foto del mio ultimo truck
    italeri costruito ,un 190-48 turbostar ll,con interni rivestiti in tessuto e superdettaglio di meccanica ,ma non so come fare ad allegare le foto ,aiutoooo!!!!
    grazie per l'aiuto

  • #2
    ciao fermat e benvenuto
    a questo link viene spiegato passo passo come inserire le foto
    http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=9898
    buona permanenza

    Commenta


    • #3
      grazie mille per l'aiuto e per il benvenuto.
      buona serata!

      Commenta


      • #4
        Kit italeri di Fermat





        salve a tutti , vi mando qualche foto del turbostar 190-48 in via di ultimazione,ho tentato di modificare in parte gli interni e dettagliare parte della meccanica ,spero che qualcuno mi dia qualche consiglio su come migliorare il modello ,dato che e' la prima volta che mi cimento in opera di super dettaglio.
        qualcuno mi sa dire se esiste una ditta che riproduca cerchi migliori di quelli in dotazione alla scatola originale ,magari in alluminio?grazie in anticipo per l'aiuto e i consigli.
        Ultima modifica di Motivo: Ho mandato un pò a capo le foto!

        Commenta


        • #5
          Se mi permetti mi soffermo su un particolare che mi è saltato subito all'occhio (rimane una critica costruttiva): hai sbagliato completamente sia la tinta che il tipo di vernice per le plastiche del cruscotto!!!!
          A parte la tinta, guarda che le plastiche Iveco son sempre state ruvide, quindi andava ricreato l'effetto usando una vernice opaca.... bene invece gli altri dettagli...
          http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=63096

          Commenta


          • #6
            ...e meno male che è la prima volta, sennò chissà come sarebbe venuto....mecoj...
            Bravo davvero
            Andrea Luxxx797

            Commenta


            • #7
              Grazie mille per l' osservazione cerchero' di rimediare sicuramente ,come posso pero' avere un riscontro preciso sulla tinta di grigio da utilizzare,perche' dalla documentazione fotografica in mio possesso non riesco a capirne la giusta tonalita' ,e
              il colore consigliato dalle istruzioni che peraltro ho utilizzato effettivamente e' poco realistico.mi sapresti dire il codice colore di grigio da utilizzare.
              grazie ancora .

              Commenta


              • #8
                Benvenuto e complimenti per il modello!
                Ho modificato il titolo della discussione, in modo che potrai usarla per mostrare anche i tuoi prossimi modelli. Buon modellismo.
                www.webalice.it/m.pirola

                Commenta


                • #9
                  Ciao FERMAT, complimenti per il TURBOSTAR, vorrrei farti due domandine:
                  -gli interni con che tessuto li hai fatti?
                  -per i fili che hai messo nel blocco motore gli hai dato il primer e poi li hai verniciati?

                  grazie e buon lavoro

                  Commenta


                  • #10
                    Originalmente inviato da fermat Visualizza messaggio
                    Grazie mille per l' osservazione cerchero' di rimediare sicuramente ,come posso pero' avere un riscontro preciso sulla tinta di grigio da utilizzare,perche' dalla documentazione fotografica in mio possesso non riesco a capirne la giusta tonalita' ,e
                    il colore consigliato dalle istruzioni che peraltro ho utilizzato effettivamente e' poco realistico.mi sapresti dire il codice colore di grigio da utilizzare.
                    grazie ancora .
                    Non trattandosi di un particolar verniciato e comunque soggetto al brutto difetto dello sbiadimento, non c'è un colore RAL preciso, l'unico consiglio è quello di riferirsi alla foto di un interno Iveco dell'epoca e riprodurre la tinta con vernici acriliche opache mescolate insieme fino ad ottenere una tinta più ralistica. Così purtroppo, è decisamente troppo irreale, anche applicando del lucidacruscotti in maniera massiccia su un cockpit vero....
                    http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=63096

                    Commenta


                    • #11
                      Grazie ancora per i tuoi buoni consigli nico ,cerchero' di rimediare con gli acrilici opachi.

                      Grazie mpj ,dovete scusarmi per la mia incapacita' ,ma ho tutto da imparare su questo forum ,compresi i titoli delle discussioni ,che devono essere sicuramente piu' pertinenti.
                      Grazie ancora

                      Ciao pic 90 ,grazie per l'apprezzamento ,dunque ,per quanto riguarda i tessuti dell'interno
                      li ho recuperati da un vecchio abito ,e devo dire che richiamano vagamente certi tessuti utilizzati da iveco- fiat per i rivestimenti interni.la cosa fondamentale e' a mio modesto parere ,che i disegni del tessuto siano il piu' proporzionati possibile alla scala 1\24.altra cosa per quanto riguarda il tessuto ,e' necessario che non sia di spessore troppo sottile ,perche' va fissato in piu' punti con la colla ( ho utilizzato attack in gel) ,in modo che non faccia aloni o macchie e si irrigidisca troppo nei punti in cui e' incollato.
                      Per quanto riguarda i cablaggi ricavati dal rele' di un vecchio motorino elettrico ,devono prima essere incollati ,poi si da una mano di primer abbastanza leggera ,che mette in evidenza se ci sono piccoli difetti ,poi si rifinisce tutto con il rosso telaio, in questo caso ho utilizzato proprio una bomboletta che mi ha procurato un mio amico che lavora in iveco,hasai color c'e' scritto ,e ha la caratteristica di asciugare in tempi brevissimi.
                      Grazie per le domande ,spero di esserti stato utile .
                      Ultima modifica di

                      Commenta


                      • #12
                        Un'ultimo appunto, ho unito i tuoi messaggi consecutivi: se scrivi qualcosa e dopo poco vuoi aggiungere qualcos'altro, invece di inserire un ulteriore messaggio, clicca su "modifica messaggio" e inserisci lì la tua aggiunta, in modo da non avere 2 (o più) tuoi messaggi consecutivi.
                        Buona permamenza!
                        www.webalice.it/m.pirola

                        Commenta


                        • #13
                          Originalmente inviato da fermat Visualizza messaggio
                          Grazie ancora per i tuoi buoni consigli nico ,cerchero' di rimediare con gli acrilici opachi.
                          Di nulla, figurati!

                          Originalmente inviato da fermat Visualizza messaggio
                          ho utilizzato attack in gel) ,in modo che non faccia aloni o macchie e si irrigidisca troppo nei punti in cui e' incollato.
                          Oh, per il problema alone e rigidità dell'attack una volta asciuttto ti dò una dritta: esiste qua in Italia un'azienda che si chiama Pulcher ( www.pulcher.it ) che produce due colle molto interessanti per il modellismo: la prima è un cianoacrilato senza solventi, che permette un incollaggio rapido e senza aloni per fissare materiali senza che si crei l'odioso alone, creato proprio dai solventi, mentre l'altra è una colla cianoacrilica con polimeri gommosi che permette incollaggi non troppo rigidi. Io le ho acquistate entrambe, insieme ad altri prodotti alla Fiera di Bologna in occasione della fiera "Il Mondo Creativo" che si tiene tutti gli anni a novembre. Sul sito c'è l'email per contattarli e farti dire dove si trovano i loro rivnditori.

                          Le colle cianoacriliche le trovi in questa pagina: http://www.pulcher.it/colle.html
                          http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=63096

                          Commenta


                          • #14
                            Originalmente inviato da nico-terex Visualizza messaggio
                            di nulla, figurati!



                            oh, per il problema alone e rigidità dell'attack una volta asciuttto ti dò una dritta: Esiste qua in italia un'azienda che si chiama pulcher ( www.pulcher.it ) che produce due colle molto interessanti per il modellismo: La prima è un cianoacrilato senza solventi, che permette un incollaggio rapido e senza aloni per fissare materiali senza che si crei l'odioso alone, creato proprio dai solventi, mentre l'altra è una colla cianoacrilica con polimeri gommosi che permette incollaggi non troppo rigidi. Io le ho acquistate entrambe, insieme ad altri prodotti alla fiera di bologna in occasione della fiera "il mondo creativo" che si tiene tutti gli anni a novembre. Sul sito c'è l'email per contattarli e farti dire dove si trovano i loro rivnditori.

                            Le colle cianoacriliche le trovi in questa pagina: http://www.pulcher.it/colle.html
                            non so come ringraziarti nico ,per queste informazioni utilissime sui collanti ,cerchero' assolutamente di procurarmeli.
                            Spero di non disturbarti troppo ,ma vorrei chiederti un consulto tecnico riguardo a un modello che ho in mente da tanto tempo di realizzare: L'iveco 330-36 o 35 mezzo d'opera. Secondo te la distanza tra l'asse anteriore e il primo asse posteriore del 330 e' la medesima di un normale trattore 2 assi della serie 190? Perche' dalle foto in mio possesso il primo asse posteriore del pontetandem mi sembra molto piu' vicino . Mi sai dire dove posso trovare qualche foto tecnica o disegno del 330.perdonami per il disturbo ,e grazie ancora ,sei una persona di rara gentilezza.grazie!

                            grazie mille per le fantastiche informazioni sul 330 STINGRAY , BELLISSIMO QUESTO ARTICOLO SU QUESTO SPETTACOLARE CAMION.SIETE TUTTI VERAMENTE GENTILISSIMI.
                            Ultima modifica di Motivo: aggiunta al messaggio

                            Commenta


                            • #15
                              Ciao fermat complimenti per il modellino molto bello il bianco gli dona
                              per quanto riguarda il 330 35 aveva un passo di 3200 + 1380mm oppure 3500 + 1380mm
                              come potrai leggere da questo articolo:
                              http://www.forum-macchine.it/showpos...&postcount=498
                              poi se vuoi per altre info tecniche sfoglia questo argomento
                              http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=3895
                              il 190 se non erro ha un passo di 3480

                              Commenta


                              • #16
                                se ti fa piacere posto le foto di un mio modello.Ho utilizzato la scatola del 190.38 nr 775.
                                Per i doppi ponti posteriori puoi attingere a qualche daf tipo 3600 o 95 ,si prestano bene anche se ovviamente non sono i suoi.Un'accorgimento per il passo.Il 330.36 generalmente lo trovavi o 3250 o 3500.Dividi tutto per 24 e troverai la distanza giusta del passo del tuo modello.
                                Se ti vuoi semplificare la vita fai o un 330.35 tenendo il motore originale del 190.38 ovviamente senza turbine,oppure un 330.42.Dovrai pero accorciare sempre il lamierato frontale e allungare la griglia (oppure se hai una scatola 767 prendi l'intero frontale)Buon lavoro!!!!



                                Commenta


                                • #17
                                  Ciao polverone ,altro che se mi fa piacere vedere il tuo modello ,e' spettacolare ,fantastico direi ,spero con il mio 330 di avvicinarmi solo un poco alla perfezione del tuo modello!!!
                                  L'asse sterzante posteriore poi e' una vera chicca!!
                                  A questo punto trovandomi davanti un maestro modellista non resisto alla necessita' di farti qualche domanda: L'accorciamento della cabina e' stato molto laborioso?
                                  Il cassone e' fisso o lo si puo' abbassare? Mi sai dire quale e' la lunghezza complessiva di un 330-35 ,io vorrei partire dal telaio di un normale 190 turbostar ,perche' mi dispiacerebbe utilizzare il 767 o 768 visto la rarita' di questi kit che vorrei assemblare senza modifiche.per quanto riguarda il pontetandem lo sto ultimando in questi giorni e ho proprio utilizzato quello di un daf 95 6x4 ricostruendo totalmente le balestre con listelli in plasticard ,ben 18 elementi ciascuna e modificando un poco le geometrie del ponte.se ti fa piacere ti inviero' delle foto a ponte ultimato. Infine mi sai dire se si trovano in commercio dei pneumatici posteriori con il giusto disegno del battistrada per mezzi da cantiere? Quelli di serie peraltro tutti uguali credo non vadano molto bene.perdonami per il disturbo ,grazie per le info,
                                  e ancora complimenti per il fantastico modello!!!!!!

                                  Commenta


                                  • #18
                                    guarda,accorciare la cabina è difficile ma non impossibile.Con calma si fa.Poi dopo aver incollato le parti segate gli dai un filino di stucco da modellismo e il gioco è fatto.Purtroppo permane il tetto leggermente rialzato ma per abbassarlo è veramente un casino.la cabina del turbostar è piu larga e un filo piu alta,sarebbe davvero una tragedia.Dovresti anche stringerla.Non so in quale parte del forum mmt sezione camion da cantiere c'è uno scan della prova di tuttotrasporti del 330.35,dai uno sguardo che la trovi.Li vedrai tutti i dat5i che ti interessano.
                                    Per le gomme guarda qui:
                                    http://www.modelltrucksandparts.at/s...N-1-24-25.html

                                    Commenta


                                    • #19
                                      Originalmente inviato da polverone Visualizza messaggio
                                      guarda,accorciare la cabina è difficile ma non impossibile.Con calma si fa.Poi dopo aver incollato le parti segate gli dai un filino di stucco da modellismo e il gioco è fatto.Purtroppo permane il tetto leggermente rialzato ma per abbassarlo è veramente un casino.la cabina del turbostar è piu larga e un filo piu alta,sarebbe davvero una tragedia.Dovresti anche stringerla.Non so in quale parte del forum mmt sezione camion da cantiere c'è uno scan della prova di tuttotrasporti del 330.35,dai uno sguardo che la trovi.Li vedrai tutti i dat5i che ti interessano.
                                      Per le gomme guarda qui:
                                      http://www.modelltrucksandparts.at/s...N-1-24-25.html

                                      grazie mille polverone per le utilissime informazioni ,purtroppo in questo momento questo negozio on line non ne ha a disposizione ,aspettero'.Che tu sappia c'e' qualche rivenditore in Italia di accessori Kfs?

                                      Commenta


                                      • #20
                                        Originalmente inviato da fermat Visualizza messaggio
                                        Ciao polverone ,altro che se mi fa piacere vedere il tuo modello ,e' spettacolare ,fantastico direi ,spero con il mio 330 di avvicinarmi solo un poco alla perfezione del tuo modello!!!
                                        L'asse sterzante posteriore poi e' una vera chicca!!
                                        A questo punto trovandomi davanti un maestro modellista non resisto alla necessita' di farti qualche domanda: L'accorciamento della cabina e' stato molto laborioso?
                                        Il cassone e' fisso o lo si puo' abbassare? Mi sai dire quale e' la lunghezza complessiva di un 330-35 ,io vorrei partire dal telaio di un normale 190 turbostar ,perche' mi dispiacerebbe utilizzare il 767 o 768 visto la rarita' di questi kit che vorrei assemblare senza modifiche.per quanto riguarda il pontetandem lo sto ultimando in questi giorni e ho proprio utilizzato quello di un daf 95 6x4 ricostruendo totalmente le balestre con listelli in plasticard ,ben 18 elementi ciascuna e modificando un poco le geometrie del ponte.se ti fa piacere ti inviero' delle foto a ponte ultimato. Infine mi sai dire se si trovano in commercio dei pneumatici posteriori con il giusto disegno del battistrada per mezzi da cantiere? Quelli di serie peraltro tutti uguali credo non vadano molto bene.perdonami per il disturbo ,grazie per le info,
                                        e ancora complimenti per il fantastico modello!!!!!!
                                        SALVE A TUTTI VI POSTO LE FOTO DEL PONTE TANDEM DEL 330-35 IN COSTRUZIONE, PURTROPPO I DUE PONTI LI HO RICAVATI DA UN MODELLO GIA' COSTRUITO TANTI ANNI FA DA UN MIO AMICO ,UN DAF 95 6X4 PER LA COSTRUZIONE DEL QUALE NON AVEVA RISPARMIATO COLLA VISTO LE ABBONDANTI COLATE SU TUTTO IL MODELLO . HO RASCHIATO IL TUTTO PER QUANTO POSSIBILE E MODIFICATO IN PARTE LE GEOMETRIE DEL PONTE PER RENDERLO IL PIU' SIMILE POSSIBILE A QUELLO DEL 330 . C'E' QUALCUNO CHE SA DIRMI PERCHE' ALCUNI 330 SONO FORNITI DI BARRA STABILIZZATRICE POSTERIORE ,ALTRI NO ,ALCUNI HANNO AMMORTIZZATORI IDRAULICI ALLE ESTREMITA' DELLE BALESTRE CHE NE CONTROLLANO GLI SCUOTIMENTI ED ALTRI NO? DA COSA DIPENDONO QUESTE DIFFERENZE?
                                        Thanks to ImageShack for Free Image Hosting

                                        Commenta


                                        • #21
                                          Originalmente inviato da fermat Visualizza messaggio
                                          SALVE A TUTTI VI POSTO LE FOTO DEL PONTE TANDEM DEL 330-35 IN COSTRUZIONE, PURTROPPO I DUE PONTI LI HO RICAVATI DA UN MODELLO GIA' COSTRUITO TANTI ANNI FA DA UN MIO AMICO ,UN DAF 95 6X4 PER LA COSTRUZIONE DEL QUALE NON AVEVA RISPARMIATO COLLA VISTO LE ABBONDANTI COLATE SU TUTTO IL MODELLO . HO RASCHIATO IL TUTTO PER QUANTO POSSIBILE E MODIFICATO IN PARTE LE GEOMETRIE DEL PONTE PER RENDERLO IL PIU' SIMILE POSSIBILE A QUELLO DEL 330 . C'E' QUALCUNO CHE SA DIRMI PERCHE' ALCUNI 330 SONO FORNITI DI BARRA STABILIZZATRICE POSTERIORE ,ALTRI NO ,ALCUNI HANNO AMMORTIZZATORI IDRAULICI ALLE ESTREMITA' DELLE BALESTRE CHE NE CONTROLLANO GLI SCUOTIMENTI ED ALTRI NO? DA COSA DIPENDONO QUESTE DIFFERENZE?
                                          Per cortesia, evita di scrivere in lettere maiuscole: oltre a rallentare di molto la comprensibilità di quanto scritto, in linguaggio del Forum e delle Chat, scrivere in maiuscolo significa alzare la voce, gridare, cercare di imporsi. Sono certo che non è il tuo caso, ma è bene evitare di scivere coi caratteri maiuscoli, grazie della comprensione.
                                          http://www.forum-macchine.it/showthread.php?t=63096

                                          Commenta


                                          • #22
                                            Originalmente inviato da Nico-Terex Visualizza messaggio
                                            Per cortesia, evita di scrivere in lettere maiuscole: oltre a rallentare di molto la comprensibilità di quanto scritto, in linguaggio del Forum e delle Chat, scrivere in maiuscolo significa alzare la voce, gridare, cercare di imporsi. Sono certo che non è il tuo caso, ma è bene evitare di scivere coi caratteri maiuscoli, grazie della comprensione.
                                            Ciao Nico ,chiedo scusa per l'increscioso errore ,e' stata una svista ovviamente non era mia intenzione alzare la voce o impormi ,ci mancherebbe altro ,grazie per il consiglio.
                                            Buona serata!

                                            Commenta


                                            • #23
                                              Buongiorno a tutti ,vorrei chiedervi se possibile qualche consiglio ,o meglio qualche aiuto ,riguardo
                                              all 'iveco 330 che sto tentando di realizzare . L'idea e' quella di riprodurre un 330-42
                                              passo corto 3200mm+1380mm con cassone ribaltabile ma non ho idea se effettivamente questa versione e' esistita davvero .Ho trovato un paio di foto di un 330-42 con cassone ribaltabile ma purtroppo sono solo frontali .Per calcolare la riduzione in scala del passo e' corretto dividere i 3200mm per 24 ,perche' i 13,3 cm che ne risultano applicati al modello lo fanno sembrare piu' un passo lungo ,e la cosa mi manda in totale confusione ,anche se la matematica non e' un opinione .Un ultima cosa, abbiate pazienza per la mia ignoranza ,ho trovato nel forum un preziosissimo articolo di tuttotrasporti sul 330-35 ,dove viene indicata la lunghezza di 7649 mm nella scheda tecnica ,ma si intende la lunghezza del solo telaio o la lungh. totale compreso il cassone?Vi invio due foto del 330 ,non badate all'aspetto ,poiche' tutti i pezzi ,anche quelli della cabina sono solo appoggiati nel tentativo di capire se le proporzioni vanno bene.la prima e' col passo di 13,3 cm ,la seconda e' 1,3 cm piu' corta ma non esatta in scala.Thanks to ImageShack for Free Image Hosting

                                              Commenta


                                              • #24
                                                Originalmente inviato da fermat Visualizza messaggio
                                                Buongiorno a tutti ,vorrei chiedervi se possibile qualche consiglio ,o meglio qualche aiuto ,riguardo
                                                all 'iveco 330 che sto tentando di realizzare . L'idea e' quella di riprodurre un 330-42
                                                passo corto 3200mm+1380mm con cassone ribaltabile ma non ho idea se effettivamente questa versione e' esistita davvero .Ho trovato un paio di foto di un 330-42 con cassone ribaltabile ma purtroppo sono solo frontali .Per calcolare la riduzione in scala del passo e' corretto dividere i 3200mm per 24 ,perche' i 13,3 cm che ne risultano applicati al modello lo fanno sembrare piu' un passo lungo ,e la cosa mi manda in totale confusione ,anche se la matematica non e' un opinione .Un ultima cosa, abbiate pazienza per la mia ignoranza ,ho trovato nel forum un preziosissimo articolo di tuttotrasporti sul 330-35 ,dove viene indicata la lunghezza di 7649 mm nella scheda tecnica ,ma si intende la lunghezza del solo telaio o la lungh. totale compreso il cassone?Vi invio due foto del 330 ,non badate all'aspetto ,poiche' tutti i pezzi ,anche quelli della cabina sono solo appoggiati nel tentativo di capire se le proporzioni vanno bene.la prima e' col passo di 13,3 cm ,la seconda e' 1,3 cm piu' corta ma non esatta in scala.Thanks to ImageShack for Free Image Hosting

                                                Buongiorno a tutti ,aggiungo qualche foto dell'avanzamento lavori
                                                sul 330-42 ,il telaio e parte della meccanica quasi finiti , la cabina
                                                assemblata per quanto riguarda i lamierati , gli scarichi autocostruiti ,e i parafanghi modificati ma non ancora tagliati.
                                                buona giornata a tutti.Thanks to ImageShack for Free Image Hosting

                                                Commenta


                                                • #25
                                                  Complimenti, stai facendo un lavorone.
                                                  Il passo, l' hai fatto con la misura ridotta correttamente (3200:24), oppure quello più accorciato.
                                                  Come hai ben detto, la matematica non è un opinione, però nella prima foto sembra effettivamente un pò lungo.
                                                  A titolo di paragone il modello del 142 6X2 che ho, ha un passo di 12,9mm (reale 3100), e il 190 38 è di 14,5 circa (reale 3480).
                                                  Imprenditore agriRIDIcolo

                                                  Commenta


                                                  • #26
                                                    Davvero un ottimo lavoro, complimenti

                                                    Molto bello il motore anche se le foto non rendono molto; se riuscissi a inserire foto un po' più grandi e nitide si apprezzerebbe ancor di più il lavoro.

                                                    Dove hai trovato la lamiera forata per gli scarichi?

                                                    Commenta


                                                    • #27
                                                      Per Polaris , ciao ,grazie per l'apprezzamento ,ma il lavoro sara' ancora molto lungo e non ho proprio idea di come sara' il risultato finale ,per non parlare della costruzione del cassone..... il passo l'ho mantenuto originale nel senso , 3200mm in scala 1\24 , spero che l'effetto finale sia realistico.
                                                      Ciao e buona giornata.

                                                      Commenta


                                                      • #28
                                                        Salve a tutti ,aggiungo qualche foto del 330-42 che sto tentando di realizzare ,i lavori procedono molto lentamente , non avevo
                                                        preventivato in verita' cosi' tante difficolta' e modifiche da effettuare : ora ho finito i cerchi e mi sono arrivate anche le gomme molto adatte per il ponte-tandem ,anche se piuttosto larghe di sezione rispetto a quelle originali,mentre invece per l'asse anteriore forse dovro' cercare gomme diverse perche' mi sembrano un poco esagerate .Infine ho aggiunto la traversa posteriore che funge da paraurti e relativi supporti , e ho impostato il primo parafango posteriore in lamierino ,perche' piu' comodo da sagomare rispetto al plasticard .
                                                        a risentirci prossimamente.
                                                        buona serata a tutti .Thanks to ImageShack for Free Image Hosting

                                                        Commenta


                                                        • #29
                                                          Salve a tutti ,aggiungo qualche foto del telaio per il 330-42 che sto tentando di realizzare .

                                                          Alla prossima.Buon inizio di settimana a tutti.







                                                          Commenta


                                                          • #30
                                                            davvero bello! complimenti! mi piace! ma ci fai un ribaltabile sopra?

                                                            Commenta

                                                            Annunci usato

                                                            Collapse

                                                            Caricamento...
                                                            X