MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Circuiti Idraulici

Collapse
Questo è un argomento evidenziato.
X
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • Rizio84
    ha risposto
    Ciao a tutti, ho un problema sulla leva dello sforzo controllato .. ho un pasquali 453 50cv del 90 acquistato da poco. Premetto che ho sempre usato un motocoltivatore goldoni 718 di mio padre percui di trattori non sono molto esperto..
    Il mio problema consiste che la leva dello sforzo é bloccata, si sblocca solo facendo molta pressione. Usando la trincia (Meritano) faccio fatica a regolare lo sforzo per non farla sprofondare e poi, quando succede, il 453 va giù di giri dal troppo sforzo e quando faccio per alzare il sollevatore non si alza. Dopo un paio di tentativi per sollevarlo allora riprende a funzionare. Secondo voi è perchè c'è troppo poco olio??? Non sò quando è stato cambiato l'ultima volta il filtro.. grazie

    Lascia un commento:


  • amilcare
    ha risposto
    [QUOTE=mefito;762576]ho letto innumerevoli volte quesiti simili,la risposta è quasi sempre quella,una volta stabilito che il problema è solo nella parte carro e non anche sopra.[/QUOTE
    Allora: se come dici tutta idraulica della torretta e perfetta sia di forza che velocità? Io tappeti i 4 tubi della traslazione che entrano nel Giunto Rotante, a quel punto misura la pressione facendo fine corsa sulle leve sia avanti che retro, poi controlla di nuovo sui 4 tubi che vanno hai 2 motori dei cingoli, li devi leggere la stessa pressione, altrimenti le guarnizioni del Giunto sono deteriorati e necessita sostituirle.
    Saluti Amilcare

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    ho letto innumerevoli volte quesiti simili,la risposta è quasi sempre quella,una volta stabilito che il problema è solo nella parte carro e non anche sopra.

    Lascia un commento:


  • A.L. Tech
    ha risposto
    Qualcuna può aiutarmi, ho un miniescavatore Piccini MiniCat20 e da poco gli ho fatto la manutenzione completa e va alla grande ma ultimamente quando ci lavoro molto ho notato che la velocita dei cingoli é molto bassa ed anche la loro forza é ridotta.
    É mai capitato a qualcuno? Cosa può essere successo?

    Lascia un commento:


  • sbruffone
    ha risposto
    scusate dimenticavo di dire che il problema e stato risolto dal meccanico , rimontando un altra pompa idraulica di recupero . non sono sicuro, ma forse a invertito le tubazioni del distributore , che sia stato questo il problema che ha fatto esplodere la pompa? boh!! mistero

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Originalmente inviato da sbruffone Visualizza messaggio
    quindi anche un eccesso di olio nel cambio non e un ipotesi da scartare?
    Questo è da escludere,ti consiglierei di chiedere assistenza a persona in loco con un minimo di esperienza,per una supervisione.
    Oppure metti delle foto che possano dettagliare l'impianto.

    Lascia un commento:


  • sbruffone
    ha risposto
    quindi anche un eccesso di olio nel cambio non e un ipotesi da scartare?

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Originalmente inviato da sbruffone Visualizza messaggio
    scusa di nuovo per la mia ignoranza in materia. come si spiega che prima del fattaccio il trattore e stato avviato e non e successo niente , e solo dopo aver aggiunto olio nel cambio si e verificata la rottura!? non c'entra niente aver messo olio in eccesso?
    Tutto è possibile,magari ala prima accensione la pompa non si è adescata,considera che non sappiamo nulla di preciso sulla reale situazione,si possono solo fare ipotesi generiche.

    Lascia un commento:


  • sbruffone
    ha risposto
    scusa di nuovo per la mia ignoranza in materia. come si spiega che prima del fattaccio il trattore e stato avviato e non e successo niente , e solo dopo aver aggiunto olio nel cambio si e verificata la rottura!? non c'entra niente aver messo olio in eccesso?

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Originalmente inviato da sbruffone Visualizza messaggio
    ciao mefito .quindi possibilissimo secondo te che la rottura sia stata provocata dall'inversione delle tubazioni se una di queste risultava chiusa? ma scusa l'ignoranza chiusa in che senso se entrambi le tubazioni servono per far funzionare la benna?
    e perché provocare proprio la rottura della pompa idraulica, e non in primis quella della tubazione?
    La mandata pompa deve andare al distributore,non direttamente alla benna.
    Il distributore se non è azionato manda l'olio in scarico,quindi tubo dimandata,tubo di scarico e i tubi che dal distributore vanno alle utenze.
    Si rompe sempre l'anello più debole.

    Lascia un commento:


  • sbruffone
    ha risposto
    Originalmente inviato da mefito Visualizza messaggio
    Possibilissimo,se hai collegato una tubazione chiusa e senza valvola limitatrice.
    ciao mefito .quindi possibilissimo secondo te che la rottura sia stata provocata dall'inversione delle tubazioni se una di queste risultava chiusa? ma scusa l'ignoranza chiusa in che senso se entrambi le tubazioni servono per far funzionare la benna?
    e perché provocare proprio la rottura della pompa idraulica, e non in primis quella della tubazione?

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Originalmente inviato da sbruffone Visualizza messaggio
    pronti per fare il collaudo, immediatamente all'avviamento del motore si ode uno scoppio , risultato non ci crederete pompa idraulica crepata!!!
    secondo voi quale sarebbe la causa della rottura(crepatura) della pompa idraulica?
    ìl sospetto piu' plausibile potrebbe essere che la pompa sia stata lesionata in precedenza avendo subito qualche urto ? oppure puo' influire la rottura della pompa nell' aver invertito le posizioni tubazioni idrauliche che azionano la benna?
    Possibilissimo,se hai collegato una tubazione chiusa e senza valvola limitatrice.

    Lascia un commento:


  • sbruffone
    ha risposto
    scusate se mi intrometto, e se non sono nella sezione giusta.
    volevo evidenziare un fatto strano che e successo stamane in azienda, assemblando un trattore dopo aver fatto la sostituzione frizione. aver collegato le tubazioni dell'idraulico che fungono per il funzionamento della benna, e aggiunto olio idraulico nel cambio che dall'astina livello risultava mancare , raggiunto il livello non so se piu' o meno .
    pronti per fare il collaudo, immediatamente all'avviamento del motore si ode uno scoppio , risultato non ci crederete pompa idraulica crepata!!!
    secondo voi quale sarebbe la causa della rottura(crepatura) della pompa idraulica?
    ìl sospetto piu' plausibile potrebbe essere che la pompa sia stata lesionata in precedenza avendo subito qualche urto ? oppure puo' influire la rottura della pompa nell' aver invertito le posizioni tubazioni idrauliche che azionano la benna?

    Lascia un commento:


  • zio max
    ha risposto
    la pala della MF244

    Salve a tutti, chi mi aiuta a capere cosa fare su una MF 244 che fa alzare la pala solo di 1 metro e pure molto lentamente...e al rilascio crolla a terra?
    Cambiato olio idraulico e filtro (adattato un filtro caterpillar il suo introvabile) lo scorso anno, ha lavorato abbastanza bene poi dopo una sosta di 6 mesi ora non funziona più adovere, tolto filtro ma uguale ..ho accelerato al massimo e provato a sollevare ed è uscito l'olio dallo sfiato sopra al serbatoio olio idraulico...che ho combinato?

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Originalmente inviato da nolmi Visualizza messaggio
    Buona sera qualcuno mi sa dire come alzare il flusso su un cat 312 b l sul computer di bordo ?
    ne ho bisogno perché è la prima volta che ci mondo un martello e nn ha abbastaza potenza d olio per funzionare , batte lento ...
    Grazie...
    non hai il manuale ?
    Non puoi chiedere all'assistenza,almeno loro sanno con chi stanno parlando e si prende la responsabilità di modificare regolazioni.

    Lascia un commento:


  • nolmi
    ha risposto
    312 B l

    Buona sera qualcuno mi sa dire come alzare il flusso su un cat 312 b l sul computer di bordo ?
    ne ho bisogno perché è la prima volta che ci mondo un martello e nn ha abbastaza potenza d olio per funzionare , batte lento ...
    Grazie...

    Lascia un commento:


  • Peppo
    ha risposto
    Grazie.......................troppo buono!

    Lascia un commento:


  • Paco78
    ha risposto
    complimenti.......semplice intuitivo,spettacolo.Ci vorrebbero 1000 di PEPPO
    Originalmente inviato da Peppo Visualizza messaggio
    Il centro chiuso e il centro aperto sono usati da tutti. La cosa più interessante è sapere come funzionano.
    Il centro aperto è caraterizzato dall'avere un flusso di olio che circola in continuazione attraverso i distributori (linea neutrale) e va a scarico al serbatoio. Le macchine che hanno questo impianto sono dotate generalmente di pompa ad ingranaggi. La sensibilità dell'impianto durante il lavoro è buona, ma la pompa ad ingranaggi fornirà più flusso all'aumentare del regime motore, questo comporta un maggior assorbimento di potenza durante il lavoro.
    Il centro chiuso non ha una galleria neutrale ed è caratterizzato dall'avere una pompa a pistoni a portata variabile con liena load sensing. La pompa una volta raggiunta la pressurizzazione impianto (circa 25-27 bar) porta il piatto al minimo fornendo il minimo flusso necessario per compensare i trafilamenti, mantenere così il distributore pressurizzato e mantenere il raffreddamento (circa 10 l/min).
    Quando si seleziona un servizio il carico che si genera attraverso la linea load sensing attiva la pompa che manderà olio al servizio richiesto. La pompa a pistoni continua ad adeguare la mandata in funzione della pressione (più pressione meno mandata) per cui il carico di potenza che grava sul motore è sempre costante.
    Spero di aver chiarito le differenze tra i due circuiti senza usare paroloni.
    Ciao
    Peppo

    Lascia un commento:


  • beeptac
    ha risposto
    Spero non sia il mio caso mefito, non ho provato a motore acceso perché non voglio inquinare l'olio dell'accessorio..
    Ho difficoltà a trovare il filtro, spero di provarlo presto

    Lascia un commento:


  • mefito
    ha risposto
    Originalmente inviato da beeptac Visualizza messaggio
    Era proprio così!
    Azionando il distributore dell'attacco rapido si è innestato subito..
    Probabilmente era in pressione..
    Quindi questi attacchi sono compatibili anche di diverse marche..
    ..
    Se una delle due parti è in pressione non "cede" e non consente l'attacco.
    Solo quelli con chiusura a vite consentono l'accoppiamento in pressione.
    Ci sono compatibili anche se di marca diversa,ma mi sono capitati attacchi "apparentemente" uguali,che si agganciavano regolarmente,ma non aprivano il flusso.

    Lascia un commento:


  • beeptac
    ha risposto
    vi aggiorno sulla vicenda...
    sottoponendo la questione all'assistenza hinowa (sede) ho ricevuto risposta... tra l'altro devo dire molto cortesi e disponibili!!
    per quanto riguarda la posizione dell'attacco mi hanno suggerito di ruotarlo semplicemente tenendo il tubo con le pinze... fatto!!
    resta il problema del raccordo che non aggancia...
    sulla macchina c'è un maschio marca stucchi firg14 bsp, sull'escavatore invece femmina marca faster ffi14...
    leggendo le specifiche di entrambi sono riportati dei dati di intercambiabilità "mondiali" cioè ISO 16028 e HTMA...
    a questo punto non capisco... sono effettivamente accoppiabili anche se di diversa marca?
    inserendo la femmina si avverte uno sforzo, sembrerebbe entrare per 1 millimetro circa ma anche spingendo forte non innesta.
    è possibile che dato che il maschio è praticamente montato sul distributore e che lo stesso sia in posizione chiusa, non innesti a causa della pressione?
    è una cosa a cui sto pensando ora e non posso verificare fino a domattina..

    vi farò sapere...

    Era proprio così!
    Azionando il distributore dell'attacco rapido si è innestato subito..
    Probabilmente era in pressione..
    Quindi questi attacchi sono compatibili anche di diverse marche..
    Per molti di voi probabilmente è una cosa risaputa, ma lo scrivo per chi come me si trovasse con lo stesso dubbio
    Adesso cambierò olio e filtro, spero di non avere altri problemi..
    Ultima modifica di Motivo: Unito messaggi

    Lascia un commento:


  • beeptac
    ha risposto
    buonasera a tutti,
    mi sono letto alcune discussioni in merito agli spurghi, da quanto ho capito non occorre fare nulla.
    quindi scollegando il tubo dal distibutore mettendo velocemente un tappo, e successivamente rimontando il tubo nuovo basterà collegare tutto l'impianto e dare olio sulla mandata che automaticamente passando per il corpo del distibutore(non toccando nessun comando) dopo qualche minuto l'impianto sarà automaticamente spurgato.
    al limite dovrò reintegrare l'olio che era presente nel tubo, che comunque non sarà molto.
    è corretto?

    grazie

    Lascia un commento:


  • beeptac
    ha risposto
    Buonasera o notte a tutti..
    Devo collegare un accessorio alla moto carriola idraulica hinowa hp850, il problema e che questo probabilmente in origine era stato prodotto accoppiato a un altro modello, forse diesel, comunque ha l'attacco della mandata di tipo rapido che non innesta sulla moto carriola, mentre lo scarico a serbatoi va perfetto.
    Dovrò sostituire questo attacco femmina con quello adeguato che cercherò di farmi dire dalla hinowa stessa.
    Più che altro pensavi di farmi fare direttamente il tubo che va dalla mandata al distributore per sostituirlo direttamente, e qui casca l'asino... Cioè io...
    Se smonto il tubo attuale devo aspettarmi una fuoriuscita di olio, questa potrà essere molto copiosa?
    E successivamente alla sostituzione con quello nuovo, essendo ovviamente pieno d'aria, dovrò fare degli spurghi?

    Grazie fin d'ora per l'attenzione..

    Lascia un commento:


  • gigaz
    ha risposto
    ok verifico questo weekend per ora grazie vi manterró comunque aggiornati sul progetto

    Lascia un commento:


  • Marco Bellincam
    ha risposto
    Originalmente inviato da gigaz Visualizza messaggio
    ...Ma i due piccoli vicino mandata e ritorno?...
    Potrebbe trattarsi sia di una valvola antishock che di una valvola di pilotaggio o simile.
    Controlla sulla stessa ci deve essere una sigla con il nome del costruttore, tramite questa sigla si può risalire al componente ed individuare la sua funzione.

    Lascia un commento:


  • gigaz
    ha risposto
    Originalmente inviato da Peppo Visualizza messaggio
    uno sicuramente è il drenaggio che deve andare libero a serbatoio.

    Avendo la targhetta del motore il consiglio è quello di andare nel sito rexroth e digitando il tipo motore A2F..... troverai sicuramente come collegarlo.
    Grazie della risposta !!!!Da quel che vedo sui manuali mi sembra siano drenaggi come dici tu?!Ma i due piccoli vicino mandata e ritorno?
    Non li trovo da nessuna parte che siano sotto valvola di sicurezza e nel caso di un blocco della trinacia loro sfogano direttamente li? che ne pensate?

    Lascia un commento:


  • Peppo
    ha risposto
    uno sicuramente è il drenaggio che deve andare libero a serbatoio.

    Avendo la targhetta del motore il consiglio è quello di andare nel sito rexroth e digitando il tipo motore A2F..... troverai sicuramente come collegarlo.
    Attached Files

    Lascia un commento:


  • gigaz
    ha risposto
    Collegamento Trincia idraulica

    Scusate mi sono iscritto al forum dopo aver letto alcuni post molto interessanti e vorrei sottoporvi un problema che acui non ho trovato risposta in rete....
    Ho acquistato una trincia da braccio di quelle da attaccare al trattore, vorrei adattarla al mio escavatore 65q.
    Per quanto riguarda meccanica tutto ok ho già creato i supporti e il meccanismo per farla inclinare.
    Il mio dubbio sorge nel collegamento ai tubi dell'olio vi allego la foto sperando ci sia un guru che possa aiutarmi io ho 6 attacchi per l'olio ovviamente i due grossi saranno mandata e ritorno ma gli altri?a cosa servono e come vanno collegati secondo voi?

    Immagine 1


    Immagine 2

    Immagine 3

    Lascia un commento:


  • Peppo
    ha risposto
    Da qualche parte c'è già una spiegazione ma, ad ogni modo la procedura è questa:
    l'alberino ha la cava per inserirsi sul perno superiore, questa cava deve rimanere all'interno delle cave dei lobi della pompa dosatrice che è la parte più basse dell'idroguida.

    questo è il link:
    http://www.forum-macchine.it/showthr...ight=idroguida

    Qui trovi il disegno

    Lascia un commento:


  • gioacchino bong
    ha risposto
    salve a tutti mi chiamo gioacchino e sono nuovo in questo forum fino ad oggi mi sono limitato ad ascoltare i vostri discorsi ma ora penso sia bene farne parte
    vorrei fare una domanda in merito ad una idroguida montata su un goldoni la quale perde olio e dovrei cambiare l'anello di tenuta ma non so come mettere in fase l'alberino forse qualcuno di voi può aiutarmi' grazie.

    Lascia un commento:

Caricamento...
X