MMT Forum Macchine

Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Asimina triloba ( paw paw )

Collapse
X
 
  • Filtro
  • Data
  • Visualizza
Cancella tutto
new posts

  • #31
    No, scusate, ma questo vivaista aspetta a dare il prezzo delle piante al momento dell'ordine? Mi sa che ci vuole uno squalo commerciale per precisare che "lui non ce l'ha profumato.."..
    Ok, siamo anche d'accordo che il momento per il trapianto e' quasi passato, ma non e' che se la tira un po troppo???

    Z.

    Commenta


    • #32
      de' grammatica...

      Originalmente inviato da le rivette Visualizza messaggio

      - per ordini superiori alle 100 piante è lecito aspettarsi uno sconto sul prezzo , che verrà definito al momento dell'acquisto.
      ...
      Per Z :

      In questo caso il " che" si riferisce allo sconto ( soggetto ) , che verrà praticato in base all'effettivo numero di piante comprate , non al prezzo ( complemento ) , che viene definito partendo dal singolo acquisto , e più ne prendi più cala ..

      Montanari dice che le rifiorenti variano da 15 a 17 euro più i.v.a. e trasporto , riferendosi ad una sola pianta , se poi a giugno gliene ordiniamo 100 il prezzo unitario calerà , con 300 ancor di più e così via ...
      CIAO

      Commenta


      • #33
        La cosa la giro cosi' allora: che prezzo per 50-100-300 piante?
        Come sei pignolooooo!!!!!!!!!!!!!!!
        Io ovviamente posso disporre di un esiguo quantitativo, mi accollo a chi e' piu' vicino a me..

        Z.

        Commenta


        • #34
          io come già scritto in precedenza per quest'anno ho dato....se vorremo poi organizzarci per il prossimo autunno CI SONO!! sarebbe interessante che nel momento del ritiro ci facessero visitare un impianto anche piccolo per prendere in considerazione potatura, sistemazione ecc. che ne dite?
          ciao daniele

          Commenta


          • #35
            Sto navigando un po per la rete e ho trovato un rivenditore di Asimina proprio vicino a casa dei miei, giu' nella bassa.... Ci passo davanti proprio dopodomani... Poi vi diro'.....



            Piccola sherlock holmes al lavoro!!!

            Commenta


            • #36
              Un vivaista di Sondrio mi ha detto che ha piante di Sunflower e Overles che se non ho capito male sono autofertili. Le ha disponibili, piccole e fino a 3 metri (che dichiara siano gia' in eta' da frutto)
              Che faccio? Uno sconticino del 10% me lo farebbe per una decina di piante, ma e' il momento di trapiantarle? E poi, e' meglio prendere quelle piccine, o gia' in eta' adulta?
              Onerevole presidente, esprima il suo parere!

              Ciao,

              Z.

              Commenta


              • #37
                Originalmente inviato da Zaira Visualizza messaggio
                Che faccio? Uno sconticino del 10% me lo farebbe per una decina di piante, ma e' il momento di trapiantarle? E poi, e' meglio prendere quelle piccine, o gia' in eta' adulta?
                Onorevole presidente, esprima il suo parere!

                - a domanda rispondo : sì , nelle zone fredde si è ancora in tempo per trapiantare

                - le piccine attecchiscono meglio e costano 1 ottavo di quelle adulte ,per contro abbisognano di almeno altri 3 anni di allevamento prima di produrre.
                Per poche piante ( 10 o meno nel tuo caso ) io le prenderei adulte , del secondo tipo ( ne ha 4 ) disponibile , per impianti più grandi ( maggiori di 20 piante ) convengono piccole - dato che il listino dà le più grandi a 60 Euri l'una
                CIAO

                Commenta


                • #38
                  Naaaa... 60 euro a pianta non li spendo. Vado per la piccola tranquilla trilobina giovine.. Ma e' un prezzo accettabile dico io??

                  BAH E RIBAH!

                  Z.

                  Commenta


                  • #39
                    Ragazzi, qualcuno che mastica l'inglese meglio di me riesce a vedere se negli stati uniti il "nostro" frutto è commercializzato e magari a che prezzi?
                    Per Zaira quoto le rivette con le piccole avrai tantissimi problemi in meno e nel giro di 3 anni oltre che a fruttificare recuperi quasi tutta la differenza con quelle grandi
                    ciao
                    daniele

                    Commenta


                    • #40
                      Originalmente inviato da ilgipeto Visualizza messaggio
                      Ragazzi, qualcuno che mastica l'inglese meglio di me riesce a vedere se negli stati uniti il "nostro" frutto è commercializzato e magari a che prezzi?
                      Il prezzo della asimina venduta come frutta fresca rimane un mistero , in vendita online in america ci sono asimine in produzione a circa 7 Euro l'una , e , per farsi un pò di sangue marcio relativamente al prezzo delle piante , guardate a quanto vendono http://www.directgardening.com/detai...ProductID=6589 quelle di 1mt ... 2$ e 70 l'una!!! poco più di 2 Euro e da noi il quadruplo o più per piante della stessa età, e non devi comprarne 2000 , ma 3 ( tre! )!!!

                      Si può digerire , dopo averlo ben masticato , questo : ( male che vada c'è il traduttore di Google toolbar )

                      - http://www.crfg.org/pubs/ff/pawpaw.html

                      dove sono ben specificate le necessità di chilling , alla voce " Adaptation , ed un' interessante accorgimento al CULTURE Location , cioè di ombreggiare la giovane pianta nei primi 2 anni di vita

                      qui invece , all'Università del Kentucky ,

                      - http://www.pawpaw.kysu.edu/default.htm

                      nella colonna di sinistra alla voce " growing informations " , appaiono una miriade di links legati alla triloba , e chi non ne fosse pago avrà un'indigestione di dati cliccando su " Other KSU informations and links " , sempre nella medesima colonna.

                      Da questo sito si ricava l'importanza e l'interesse che negli Usa suscita l'asimina , nei siti americani essa è presa in grande considerazione con serietà , da noi siamo ancora ad un livello amatoriale / hobbystico e con piccoli numeri , ma si sà che l'America tante volte è avanti ed esporta mode , anche alimentari...
                      ...avremo anche noi l' asimina fever ?
                      CIAO

                      Commenta


                      • #41
                        Ecco una cosa che non capisco.. Dicono che la pianta giovane ha bisogno di ombreggiatura, quella adulta, pieno sole. Ma poi dicono che la trilobina non sopravvive ai trapianti, quindi una volta messa a dimora, ciccia, non la puoi spostare. Quindi che si fa? la si lascia in vaso fino a che non ha 3 anni? Ad ogni modo se in america sono cosi' avanti, loro che il business ce l'hanno nel sangue, direi di seguire l'onda. Se iniziamo a creare un prodotto, dovremo farlo crescere anche con strategie di marketing. Iniziamo a parlarne, a divulgarne come stiamo facendo ora... e anche l'idea del consorzio mi piace molto!

                        Z.

                        Commenta


                        • #42
                          Già, già! ne abbiamo di tempo per le chiacchere almeno 3 anni Simone appena ho tempo mi sforzo di guardare i tuoi link e capire quello che c'è scritto. Zaira il CIAP è già fondato appena il presidente vuole stendere lo statuto.....poi ci troviamo davanti ad un piatto di tagliatelle a firmarlo
                          ciaodaniele

                          Commenta


                          • #43
                            Originalmente inviato da Zaira Visualizza messaggio
                            Ecco una cosa che non capisco.. Dicono che la pianta giovane ha bisogno di ombreggiatura, quella adulta, pieno sole. Ma poi dicono che la trilobina non sopravvive ai trapianti, quindi una volta messa a dimora, ciccia, non la puoi spostare. Quindi che si fa? la si lascia in vaso fino a che non ha 3 anni? .
                            Immaginiamo in Natura l'Asimina , come tutte le giovani piante , competere con quelle già esistenti per raggiungere la luce , spingersi verso l'alto in un sottobosco rado e ombreggiato utilizzando tutte le sostanze disponibili per produrre legno lungo e tenero ( e quindi debole ed ustionabile dal sole ) ; poi , dopo pochi anni , in età adulta , i rami fruttiferi che vittoriosamente sono emersi dal fitto della vegetazione cercano più luce e calore possibile per maturare i frutti.

                            Praticamente è la vita naturale di ogni essenza vegetale , che non ha il nostro target della massima produzione , ma evidentemente l' asimina ha un tessuto che , fino a quando non è ben lignificato , è soggetto alle scottature.
                            Ciò è ancor più evidente quando si fanno impianti in aree non perfettamente vocate , come il Sud della California e le zone con venti secchi e scarsa disponibilità irrigua estiva.

                            Anch'io ho trovato che mal sopporta il trapianto , si può ovviare coprendo d'estate le piantine nuove appena messe a dimora con un canniccio od uno stuoino fissati ad apposito telaio a forma di tenda indiana , quando sono grandi non serve più.
                            CIAO

                            Commenta


                            • #44
                              Ok, claro... il presidente e' presidente mica per niente..........................

                              Grazie caro, mi sento tanto un pesciolino piiiiccolo piiiicccoloo....

                              Z.

                              Commenta


                              • #45
                                Originalmente inviato da le rivette Visualizza messaggio
                                Immaginiamo in Natura l'Asimina , come tutte le giovani piante , competere con quelle già esistenti per raggiungere la luce , spingersi verso l'alto in un sottobosco rado e ombreggiato utilizzando tutte le sostanze disponibili per produrre legno lungo e tenero ( e quindi debole ed ustionabile dal sole ) ; poi , dopo pochi anni , in età adulta , i rami fruttiferi che vittoriosamente sono emersi dal fitto della vegetazione cercano più luce e calore possibile per maturare i frutti.

                                Praticamente è la vita naturale di ogni essenza vegetale , che non ha il nostro target della massima produzione , ma evidentemente l' asimina ha un tessuto che , fino a quando non è ben lignificato , è soggetto alle scottature.
                                Ciò è ancor più evidente quando si fanno impianti in aree non perfettamente vocate , come il Sud della California e le zone con venti secchi e scarsa disponibilità irrigua estiva.

                                Anch'io ho trovato che mal sopporta il trapianto , si può ovviare coprendo d'estate le piantine nuove appena messe a dimora con un canniccio od uno stuoino fissati ad apposito telaio a forma di tenda indiana , quando sono grandi non serve più.
                                Qui in Brasile, per le piante che da cucciole hanno bisogno di stare protette, si usa lo stratagemma di piantarle in mezzo ai banani. poi quando sono grandi passano in altezza il banano (che normalmente é alto solo un paio di metri al massimo), oppure si taglia il banano con un colpo di machete e si lascia la pinta che si voleva proteggere.
                                Comune é questo tipo di coltivazione per le palme da palmito, ma esistono un mare di specie che vengono allevate cosí

                                Commenta


                                • #46
                                  Mi incuriosite parecchio. dove vivo passa il fiume Adda, ho qualche pezzetto di terra (1 ettaro ma è lungo e stretto) non distante dal fiume (e comunque basta scavare che l'acqua la trovo). sto a 200mt sul livello del mare, in inverno fa freddo umido.
                                  Unica cosa, predilige che tipo di terreno?
                                  Il mio è argilla bastarda nel senso che è dura come pochi.

                                  Commenta


                                  • #47
                                    Originalmente inviato da kentarro Visualizza messaggio
                                    ... ho qualche pezzetto di terra (1 ettaro ma è lungo e stretto) non distante dal fiume (e comunque basta scavare che l'acqua la trovo). sto a 200mt sul livello del mare, in inverno fa freddo umido.
                                    Unica cosa, predilige che tipo di terreno?
                                    Il mio è argilla bastarda nel senso che è dura come pochi.
                                    "Soil: Pawpaws do best in deep, fertile soil that is moist, but well-drained and slightly acid (pH 5-7). The addition of compost to most western soils makes them more hospitable to the pawpaw. Avoid heavy, wet, alkaline soil. "

                                    Ciao Kentarro ,

                                    mi pare che la tua zona come clima sia valida , mentre per il terreno l'aggiunta abbondante letame bovino maturo maturo ( 4-600 q / Ha ) ed una lavorazione profonda del terreno , unite ad un funzionante sistema di scolo delle acque , possano ovviare alla sua pesantezza.

                                    è bene , a maggior ragione nel caso di un terreno grande come il tuo ( 1 Ha se lo vuoi utilizzare tutto ) , tra l'altro facilmente meccanizzabile data la forma , aver in mano l'analisi del terreno , poichè l'asimina non gradisce suoli pesanti , umidi , con ristagni idrici , a reazione - troppo , aggiungo io - alcalina ( basica )
                                    CIAO

                                    Commenta


                                    • #48
                                      io lo trovata in un vivaio a 28 euro ma il prezzo mi sembra eccessivo per una piantina di 40 cm in fitocella
                                      eventualmete se le compro sono in tempo a trapiantarla anche più avanti?

                                      Commenta


                                      • #49
                                        Simo, ma da me, dove sarebbe meglio mettere le Asimine? io pensavo o vicino al laghetto, o sulla sponda a fianco dell'ingresso carrabile. Tanto li i piccoli frutti non ci andranno.. E' abbastanza soleggiata d'estate, riparata dai venti e il terreno e' ben drenato.. Cheddici mio presidente?


                                        Z.

                                        Commenta


                                        • #50
                                          Originalmente inviato da genchi Visualizza messaggio
                                          io lo trovata in un vivaio a 28 euro ma il prezzo mi sembra eccessivo per una piantina di 40 cm in fitocella
                                          Anche a me , per quella altezza ( pianta di 1 anno ) , pare veramente eccessivo , poi bisogna vedere quante ne vuoi

                                          Originalmente inviato da genchi Visualizza messaggio
                                          eventualmete se le compro sono in tempo a trapiantarla anche più avanti?
                                          Entro la ripresa vegetativa sarebbe meglio ; indicativamente , volendo tirare più avanti possibile , entro i primi di Aprile va ancora bene

                                          X Zaira : ti rispondo in MP , prima che Potio... ehm, qualcuno ti banni...
                                          CIAO

                                          Commenta


                                          • #51
                                            Zaira se ti basta la mia risposta secondo me va bene, se hai già un'analisi del terreno puoi valutare se non ci sono problemi da correggere, a proposito tienile lontane dai cavalli, non si sa mai

                                            Presidente, mi permetto di aggiungere che la piantina di 40 cm sarà, presumo, di un anno di innesto. ragazzi tenete presente che la nostra produce "legno" molto lentamente quindi sarà esposta per alcuni anni alle intemperie, con un pò di esperienza in più si potrebbe ipotizzare un allevamento a filari con fili di sostegno

                                            per Genchi la pianta viene fornita normalmente con pane di terra quindi, se starai attento la prossima estate con le irrigazioni di soccorso puoi ragionevolmente piantare anche tutto aprile.

                                            Commenta


                                            • #52
                                              Originalmente inviato da kentarro Visualizza messaggio
                                              Mi incuriosite parecchio. dove vivo passa il fiume Adda, ho qualche pezzetto di terra (1 ettaro ma è lungo e stretto) non distante dal fiume (e comunque basta scavare che l'acqua la trovo). sto a 200mt sul livello del mare, in inverno fa freddo umido.
                                              Unica cosa, predilige che tipo di terreno?
                                              Il mio è argilla bastarda nel senso che è dura come pochi.
                                              Ciao
                                              Allora io penso che tu stai messo bene, comunque da ricerche
                                              fatte mi risulta che:
                                              ''L'Asimina triloba crescono nei boschi bassi, in genere nelle
                                              zone sabbiose vicino all'acqua, vivono in gruppi, questa pianta ama umido, fondali del
                                              fiume boschive, dove si possono trovare in abbondanza.
                                              La pianta richiede terreno costantemente umido, non lasciate asciugare tra le annaffiature.
                                              Requisiti di pH del terreno:
                                              5,6-6,0 (acido)
                                              6,1-6,5 (lievemente acido)
                                              6,6-7,5 (neutro) .''
                                              Vedi un pò te.
                                              Io credo di non rientrare tra tutti questi requisiti richiesti dal Pawpaw.
                                              Per un momento ho creduto di aver potuto far parte del Ciap.
                                              Vi seguiro' comunque nei vostri sviluppi e crescita.
                                              Un saluto
                                              Baffokid

                                              Commenta


                                              • #53
                                                Beh, il mio intervento non era proprio inutile dai.. E poi la mannaia, mi hanno giurato, non e' cosi' invasiva.. Ad ogni modo no, l'analisi del terreno non l'ho fatta, ma dovrebbe andar bene per esigenze di acqua e esposizione solare.
                                                E poi il presidente ha dato l'ok...
                                                Io fortunata??

                                                Z.

                                                Commenta


                                                • #54
                                                  Non vado bene allora, posso metterci letame o compost ma in un attimo se lo mangia, resta argilla dura, anche il mais se fa piogge battenti fatica parecchio. Vedo il pezzetto che coltivava mio nonno 10 anni fa. è nettamente più limoso del resto ma ne ha buttato di letame, e con costanza. Il resto è troppo duro. Oggi pulivo un pezzetto per le patate. In alcuni tratti la terra pochi centimetri sotto era di un bel blu...
                                                  Modifico per aggiungere. Il ph lo misuro a breve, ho preso le cartine tornasole e con un po di acqua distillata vedo come si colora la cartina.

                                                  Commenta


                                                  • #55
                                                    Originalmente inviato da kentarro Visualizza messaggio
                                                    Non vado bene allora, posso metterci letame o compost ma in un attimo se lo mangia, resta argilla dura, anche il mais se fa piogge battenti fatica parecchio. Vedo il pezzetto che coltivava mio nonno 10 anni fa. è nettamente più limoso del resto ma ne ha buttato di letame, e con costanza. .
                                                    è strano che l'argilla compatta divori rapidamente il letame...
                                                    oltre agli accorgimenti che ti ho scritto in precedenza , qui mettono un altro rimedio :

                                                    http://www.florablog.it/2010/01/26/5...reno-compatto/

                                                    quello di aggiungere sabbia è proprio l'ultima spiaggia ( scusate il gioco di parole ) , primo perchè costa , secondo perchè ci vuole tanto lavoro e spese per stenderla.
                                                    D'altra parte è un metodo risolutivo , nel senso che l'effetto dura per tantissimi anni , e se tu stai vicino al fiume magari ci sono delle rivendite di materiali da costruzione.

                                                    Il letame , come insegna il nonno , dato tutti gli anni è sempre ottimo.

                                                    Baffokid non mollare , magari mettine solo 1 per provare!
                                                    CIAO

                                                    Commenta


                                                    • #56
                                                      io ho 2 possibilita di piantarla uno a 420 mt con un terreno 39%sabbia 43%limo 18% argilla ph 7,98
                                                      la seconda possibilità e nell orto a 430 mt in una zona fredda di inverno e il terreno li è buono

                                                      Commenta


                                                      • #57
                                                        Originalmente inviato da genchi Visualizza messaggio
                                                        .... argilla ph 7,98 ....

                                                        la seconda possibilità e nell orto a 430 mt in una zona fredda di inverno e il terreno li è buono
                                                        Il Ph 8 ( praticamente ) è un pò troppo fuori dal range di adattabilità dell'asimina , meglio l'orto

                                                        Originalmente inviato da kentarro Visualizza messaggio
                                                        ...la terra pochi centimetri sotto era di un bel blu...
                                                        evidente sintomo di asfissia e compattamento e necessità di lavorazione profonda da effettuarsi , ormai , d'estate , per farla cuocere dal sole , e d'inverno per farla sbriciolare dal gelo

                                                        Originalmente inviato da Zaira Visualizza messaggio
                                                        ...e poi la mannaia non è così invasiva...
                                                        quale mannaia ?quella della censura ?
                                                        Ultima modifica di
                                                        CIAO

                                                        Commenta


                                                        • #58
                                                          Si Simone, temendo la mannaia della censura ho chiesto lumi ai nostri moderatori e mi hanno detto che tutto sommato ci lasciano scorrazzare abbastanza liberi.. senza abusarne ovviamente...
                                                          Z.

                                                          Commenta


                                                          • #59
                                                            Ha ragione il presidente baffokid, provare è lecito, poi se propio non va avrai piantato 2/3 piante per nulla.
                                                            ok, dopo Simone presidente votiamo per Zaira addetta ai rapporti con moderatori e stampa
                                                            ciao daniele

                                                            Commenta


                                                            • #60
                                                              uuuahhhhaahhhaaaaaahhhhaaa!!! evvivaaaa!!!!



                                                              Z-

                                                              Commenta

                                                              Caricamento...
                                                              X